Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Guide: passo per passo

Condividi:        

Backup di Opera

Utilità
PREMESSA: se non conoscete il significato di qualche parola consultate il nostro Glossario.

Cos'è Opera
Opera è il famoso browser norvegese "alternativo" al diffusissimo Internet Explorer della micosoft, è gratuito ed esiste per moltissimi sistemi operativi http://opera.com/products/desktop/.
La versione per Windows in realtà è molto più che un browser web, incorpora un potente client di posta e un discreto newsreader, il tutto in italiano e dall'interfaccia altamente personalizzabile.
Questa guida si riferisce ad Opera 7.x e 8.x sotto sistema Windows XP/2000.

Perchè fare il backup?
Opera, per via della sua versatilità, contiene una moltitudine di dati: le email (io ne ho quasi 1000), i segnalibri, le password della "wand", le impostazioni degli account (posta, news, RSS) etc.
Come per tutti i programmi, anche per Opera si pone il problema di salvaguardare i dati contenuti da disastri improvvisi quali, ad esempio, la rottura di un Hard Disk, un fulmine che fa saltare la scheda madre etc.
Inconvenienti di questo tipo accadono senza preavviso e possono succedere in qualunque momento, spesso si tratta di fatalità e non importa se il PC ha solo una settimana di vita.
Siccome è difficile e complicato (quando non impossibile) rimediare dopo ad eventi di questo tipo, se si vuole recuperare qualcosa è indispensabile pensarci prima, proprio a questo serve il Backup.
Oltre al backup preventivo si potrebbe voler "trasportare" Opera (con tutti i dati) da un PC all'altro tramite chiavetta USB o CD, ad esempio se si vuole cambiare PC, Hard Disk, sistema operativo etc

Premessa
%AppData% è una scorciatoia per la directory "Dati Applicazioni" in Windows 2000/XP ed equvale al percorso completo ad esempio:
C:\Documents and Settings\nome utente\Dati applicazioni\

Per utilizzarla, si digiti %AppData% in qualsiasi barra degli indirizzi di Explorer e si prema Invio. Si verrà instantaneamente reindirizzati alla vera cartella.
Nella guida farò largo uso della dicitura %AppData% per brevità e, soprattutto, perchè non posso conoscere il "vero" percorso della cartella del vostro computer (dato che varia in base alla configurazione del PC)

La cache
Includere la cartella della cache nel backup non ha molto senso perchè non contiene informazioni vitali, inoltre navigando diventa presto di grandi dimensioni.
Anche se non è indispensabile escluderla dal backup, consiglio di farlo per non "trascinarsi" dietro file inutili e spesso più pesanti di tutto Opera con tanto di mail e segnalibri.
Ci sono vari modi per escludere la cache dal backup, il più semplice (se si usa un programma di backup) è di segnarla come cartella della quale non fare il backup ;-)
A mio avviso però il metodo più pratico, "universale" e definitivo, rimane quello di scorporare (portare altrove) la cache dalla cartella del profilo di Opera (di cui andremo a fare il backup).

esempio:
Siccome tutti i dati che ci interessano sono nella cartella
%AppData%\Opera\Opera\

e la cache ha questo percorso
%AppData%\Opera\Opera\cache\

basterebbe spostare la cache "in su" di un livello, ossia qui:
%AppData%\Opera\cache\

per escluderla dal backup (che sarà della cartella %AppData%\Opera\Opera\)

Purtoppo tramite le opzioni di Opera non esiste la possibilità di cambiare il percorso della cache ma lo si può fare modificando il file d'impostazione opera6.ini che è contenuto nella solita cartella del profilo %AppData%\Opera\Opera\profile\.
Apriamo questo file col blocco note di Windows (o programma analogo) e cerchiamo la voce Cache Directory4 nella sezione [User Prefs] (dovrebbe essere verso l'inizio del file).
La riga in questione appare più o meno come questa (supponendo che sia sul disco D: e l'utente si chiami "nomeutente":
Cache Directory4=D:\Documents and Settings\nomeutente\Dati applicazioni\Opera\Opera\profile\cache4
Modifichiamola eliminando dalla stringa la sottocartella \profile nel nostro esempio diventa così:
Cache Directory4=D:\Documents and Settings\nomeutente\Dati applicazioni\Opera\cache4
Salviamo il file opera6.ini cancelliamo la "vecchia" cartella cache4.
Se abbiamo fatto tutto giusto alla prima apertura di Opera verrà creata la cartella cache4 nel nuovo percorso:
%AppData%\Opera\cache\
Fare il backup
Per fare il backup a questo punto è sufficiente copiare "a mano" o in modo automatico (con file batch o tramite programmi quali "cobian backup") l'intera cartella
%AppData%\Opera\Opera\
ed il gioco è fatto.

file di lingua e skin
Ai fini del backup sarebbe bene avere i file di lingua e skin nella solita cartella
%AppData%\Opera\Opera\profile\
in modo che vengano inclusi anche loro nelle operazioni di backup.
Nel caso si utilizzino più account utente nello stesso PC però, si potrebbe preferire mettere questi file in una cartella "comune" in modo da poterli condividere con gli altri utenti, ad esempio qui:
C:\Programmi\Opera\
In questo caso bisogna ricordarsi che si dovranno salvare a parte questi file per poterli rimetterli nella cartella di origine qualora si voglia effettuare il ripristino.

Ripristino istantaneo
Nel caso si voglia ripristinare Opera nello stesso PC da cui si è fatto il backup, la cosa è semplicissima:
bisogna prima cancellare la cartella da ripristinare e poi copiare quella presa dal backup (sconsiglio di sovrascrivere la cartella già esistente)

Portabilità e ripristino su percorsi diversi dall'originale
Nel caso si voglia "portare" Opera su un altro PC la cosa diventa semplicissima se in entrambi i computer coincide il percorso %AppData% (sistema operativo "simile", stesso drive e cartella utente).

Nel caso invece di percorsi %AppData% differenti sui due computer, si dovrà provvedere a modificare il solito file opera6.ini.
Le stringhe da modificare sono parecchie ma è molto semplice ed immediato farlo tramite la funzione modifica > sostituisci > sostituisci tutto del blocco note.
Se non si fanno queste modifiche al file opera6.ini (o si sbaglia qualcosa nel farlo) e si tenta di caricare ugualmente Opera si vedrà apparire un messeggio d'errore, verrà caricato il programma in inglese con impostazioni di default e non ci sarà nessuna traccia dei dati salvati! (segnalibri, email etc).

Se il percorso dell'eseguibile del programma è diverso (ad esempio C:\program\opera\ al posto di D:\programmi\opera\) dalle prove che ho effettuato (poche per la verità) il programma sembra funzionare regolarmente; si potrebbero perdere però impostazioni "secondarie" tipo le "mouse guesture", i plug-in, le impostazioni dei menu etc...

Se si vuole portare Opera su Windows 98 (sì, c'è ancora chi lo usa!) bisogna ricordarsi di spuntare "usa impostazioni separate per ogni utente" durante l'installazione, e ricordarsi che il percorso %AppData% in Windows 98 (in genere C:\WINDOWS\Application Data\) è differente da quello di Windows XP/2000!


Utilità: GeCo [24.771 visite dal 31 Gennaio 06 @ 00:01 am]