Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Curiosity pronta a trovare tracce di acqua - news originale

Curiosity pronta a trovare tracce di acqua

Condividi:         webmaster 16 Gennaio 13 @ 10:15 am

Curiosity pronta a trovare tracce di acqua

Curiosity si prepara a trovare tracce d'acqua su Marte. Il rover della NASA ha un obiettivo per il primo test di perforazione: una roccia piatta piena di venature più chiare che si pensa possano essere solfato di calcio - una prova della passata esistenza di acqua sul pianeta rosso. Un altro passo avanti dopo aver disintegrato una roccia con il laser e aver respirato l'aria marziana.

Sulla Terra, venature simili sono formate quando l'acqua scorre tra le crepe in una roccia, hanno spiegato ieri gli scienziati durante la conferenza stampa. Verranno effettuate altre ispezioni mentre il rover si avvicina alla roccia, chiamata John Klein, in ricordo del project manager morto nel 2011.

Se i test vanno come previsto, Curiosity farà uso del suo potente trapano per la prima volta, tra due settimane, ha spiegato John Grotzinger, della California Institute of Technology.

Il rover, atterrato il 6 Agosto 2012, all'interno di un grosso cratere vicino all'equatore del pianeta, ha trascorso già 5 mesi dei suoi due anni di missione il cui obiettivo è stabilire se Marte (il pianeta più simile alla Terra nel sistema solare) ha mai avuto le caratteristiche per sostenere la vita.

"Perforare la roccia per raccoglierne un campione sarà la parte più difficile della missione dal suo atterraggio. Non è mai stato fatto su Marte," ha dichiarato Richard Cook, project manager al Jet Propulsion Laboratory della NASA. "Non saremmo sorpresi se non andasse tutto come ci aspettiamo la prima volta."

Curiosity userà il trapano, posizionato all'estremità del suo braccio di due metri, per fare un paio di buchi di test in modo da rimuovere qualunque residuo di contaminazione terrestre dal trapano. I campioni dalla roccia e dalle venature verranno poi passati al laboratorio del rover per determinarne la composizione chimica e minerale.

Foto della zona attorno alla roccia mostrano che questa è ricca di venature, noduli e persino una pietra incastrata in una roccia arenaria. Altri dati dal satellite indicano che la zona perde calore più lentamente dell'area circostante durante la notte. Gli scienziati devono ancora capire il perché.

"Questa zona appartiene a un ambiente umido molto diverso da quello in cui siamo atterrati," ha dichiarato Grotzinger alla conferenza stampa della NASA.

Voi che ne dite, Curiosity troverà tracce d'acqua o non troverà nulla di veramente conclusivo? Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti.



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: