Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Guide: passo per passo

Condividi:        

Generale
PREMESSA: se non conoscete il significato di qualche parola consultate il nostro Glossario.
2. Commercio elettronico: la sicurezza Home

In ambiente telematico esistono varie possibilità di pagamento. La maggior parte delle transazioni business to business utilizza sistemi basati sul trasferimento elettronico attraverso i circuiti bancari e finanziari. Questi sistemi consistono di fatto in una riapplicazione in rete di strumenti tradizionalmente utilizzati nell'economia reale (bonifici bancari, sistemi basati su carte di credito o di debito). Per avvicinare l’e-commerce alle tradizionali caratteristiche del contante, sono nate soluzioni innovative, come la moneta circolante e il circolante digitale. Esse garantiscono l’anonimato dell'acquirente nella transazione, pagamenti in tempo reale e di qualsiasi importo, anche minimo, minori costi di transazione.

La moneta elettronica in sostanza è un valore finanziario convenzionale caricato sulla memoria del computer o su una smart card e al momento dell’acquisto il valore viene sottratto dal supporto digitale dell’acquirente e aggiunto a quello del venditore. Il borsellino elettronico in Italia è ancora in fase sperimentale, ma rende più sicuro ed efficiente l'impiego della moneta elettronica nelle transazioni B2C.

In realtà il borsellino elettronico è una particolare funzione della smart card. Le transazioni commerciali coperte dal borsellino elettronico, sono di solito di costo modesto e si possono effettuare all'interno di esercizi commerciali convenzionati con una o più reti bancarie, grazie a un codice segreto noto solo al titolare. Questo strumento può essere utilizzato vantaggiosamente da istituti di credito, esercenti e pubbliche amministrazioni, specie nel quadro di attività e servizi a livello locale: distributori automatici, parcheggi, trasporti, pagamento di imposte locali.


Generale: hydra [45 visite dal 20 Dicembre 04 @ 00:01 am]