Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Guide: passo per passo

Condividi:        

Creare, conservare, gestire le password

Utilità
PREMESSA: se non conoscete il significato di qualche parola consultate il nostro Glossario.
6. La sicurezza necessaria

Abbiamo esaminato fino ad ora come protteggere i dati con le password: non ci siamo però preoccupati dell'importanza di tali dati!

Così come una cassaforte è più soggetta a tentativi di effrazione quanto più è prezioso il suo contenuto cosi avviene per le informazioni.

La casella mail di una comune persona può essere al massimo soggetta ai tentativi di intrusione di qualche amico burlone o di un partner sospettoso.
Se invece ciò che vogliamo proteggere è di valore gli accorgimenti elencati fino ad ora potrebbero non bastare. Essendo questa una guida destinata a un utente medio non ci addentreremo molto nella protezione avanzata di file e dati, ci limiteremo ad accennare tre strade, che per ora sono utilizzate principlamente per l'accesso a computer aziendali o per siti e database molto complessi e specifici, mentre è ancora lontanto (forse) il giorno in cui verranno impiegate per la consultazione della posta elettronica o altri impieghi comuni.

La prima strada si avvale di un frequente cambio password ogni tot giorni.
In genere è utilizzato dagli amministratori di rete per gli account dei pc ma si può applicare a tutti i login di cui è possibile modificare la password di accesso.

La seconda strada invece fa uso di chiavi smart card. Parliamo quindi di supporti che permettono l'autenticazione una volta inseriti in appositi lettori e digitato un relativo pin.
L'accesso è quindi subordinato sia a un codice che a una "chiave" fisica. Per ulteriori informazioni rimandiamo al seguente link:
http://www.microsoft.com/ ... resmartcards/default.mspx

La terza strada è basata sulla biometria, cioè sul riconoscimenti di parti del corpo che sono uniche e irripetibili in ogni essere umano, come l'impronta digitale o l'iride. Gli apparecchi per la lettura di dati biometrici sono ancora abbastanza costosi e relativamente poco diffusi, ma si suppone che in futuro rimpiazzeranno password e smartcard. Nel frattempo qualche prodotto destinato al grande pubblico è già disponibile. Ecco un esempio indicativo.


Utilità: Dylan666 [0 visite dal 22 Maggio 06 @ 23:01 pm]