Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Guide: passo per passo

Condividi:        

Guida a FireFox

Generale
PREMESSA: se non conoscete il significato di qualche parola consultate il nostro Glossario.
1. Introduzione

Firefox è un web browser figlio del c.d. "progetto Mozilla". La Mozilla Organization è balzata agli onori della cronoca nel 2000, con il lancio di un pacchetto di softwares (denominato Mozilla Suite) composto appunto dal web browser Firefox, dal client di posta elettronica e newsgroups Thunderbird, dal client per l'Istant Messaging IRC e da un editor HTML.

A distanza di 6 anni, il grande successo ottenuto ha portato la Mozilla Organization a competere direttamente con Microsoft, al punto che Firefox è il browser maggiormente diffuso dopo Internet Explorer; ormai, sono più di 50 milioni gli utenti che lo impiegano quotidianamente.

Inizialmente, la nascita di questo browser non aveva suscitato particolare clamore. Poco prima, infatti, (esattamente nel 1998), AOL - America On Line - aveva assunto la clamorosa decisione di diffondere ufficilamente il codice sorgente del proprio web browser Netscape, già molto popolare. Ciò aveva portato alla creazione di una serie di fotocopie del software, che per anni sono state pubblicizzate come originalissime soluzioni per la navigazione. E' in questo contesto che molti utenti avevano interpretato la nascita di Firefox.

Ma cosa ha prodotto il cambiamento di rotta? Indubbiamente, il fatto che si trattasse di un'applicazione open source disponibile a costo zero ha spinto i più attenti sperimentatori della rete al download ed alla prova del software, con conseguente tam tam dei feedback positivi.

Tuttavia, c'è qualcos'altro che ha giocato un ruolo importante. Per comprenderlo, occorre fare alcune considerazioni. Com'è noto Microsoft ha da tempo assunto una posizione di monopolio sul mercato del software; ciò ha catalizzato l'attenzione di pirati informatici, spammers, lamers, etc. sui prodotti della casa di Redmond e sulle loro imperfezioni (bugs, falle di sicurezza...). Di questa situazione hanno fatto le spese gli utenti, i quali, utilizzando ad esempio Internet Explorer per cercare informazioni utili al proprio lavoro o alla propria quotidianità, si sono trovati a fronteggiare (e devono ancora farlo) vere e proprie emergenze costituite da virus pronti a "farsi scaricare" sfruttando le vulnerabilità continuamente scoperte nel browser, insopportabili popups, continui errori inspiegabili dei componenti aggiuntivi, etc. etc.

Ciò ha portato molti "navigatori" a cercare soluzioni più semplici e meno "pericolose". Alcuni hanno trovato ciò che cercavano proprio in Firefox.



Prima di addentrarsi nei dettagli del software in oggetto un avviso generale: FireFox può convivere come default browser o come "browser secondario" con Microsoft Windows Explorer! D'altra parte è assolutamente in grado di sostituirlo in tutto e per tutto.


Generale: Luke9792005 [71.530 visite dal 27 Giugno 06 @ 23:01 pm]