Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Hollande minaccia di tassare Google News - news originale

Hollande minaccia di tassare Google News

Condividi:         webmaster 1 30 Ottobre 12 @ 23:00 pm

Hollande minaccia di tassare Google News
Eric Schmidt, primo a sinistra e François Hollande, primo a destra


In una riunione che si è tenuta a Parigi Lunedì con Eric Schmidt, il presidente francese François Hollande ha minacciato di voler creare una legge che costringerà Google a pagare gli editori per avere il diritto di indicizzare i loro articoli su Google News, a meno che le parti non raggiungano un accordo entro fine anno, secondo una dichiarazione dell'ufficio del presidente.

Google, a sua volta, ha minacciato di voler smettere di indicizzare tutti i media francesi su tutto Google, secondo Reuters.

Google ha in precedenza dichiarato che non crede dovrebbe pagare gli editori per mostrare i titoli e poche parole degli articoli su Google News in quanto manda molto traffico ai media - circa 4 miliardi di click al mese ai media francesi, ha dichiarato un un portavoce di Google a una conferenza a San Paolo questo mese.

Molti editori però pensano che dovrebbero condividere i guadagni derivanti dalla pubblicità che Google mostra accanto ai titoli degli articoli. C'è da notare che non c'è pubblicità su Google News.

In Brasile, tutti i 154 membri dell'Associação Nacional de Jornais (ANJ) - che collettivamente rappresentano il 90% della stampa brasiliana - hanno ritirato le loro pubblicazioni da Google News, soffrendo, stando alle loro dichiarazioni, una perdita di solo 5% del traffico.

In Germania, il governo sta varando una legge che costringerebbe Google a pagare gli editori per mostrare gli incipit dei loro articoli in modo molto simile a quanto vorrebbe fare la Francia. Anche l'Italia vorrebbe varare un piano simile.



Un commento a "Hollande minaccia di tassare Google News":
Carlo Turco Carlo Turco il 05 Novembre 12 @ 12:24 pm

Mi sembra che le spinte al protezionismo - un protezionismo sui generis, perché mirante non già a difendere concorrenti europei di Google, bensì una forzosa partecipazione delle aziende editoriali europee ai guadagni di Google - stiano diventando tanto bizzarre quanto autolesioniste. Il lavoro di indicizzazione è un servizio reso agli utenti, gratuitamente, del quale anche le aziende editoriali beneficiano per la pubblicità (gratuita) che ne deriva ai loro "prodotti". Si provi a chiedere se le aziende che fanno pubblicità su Google sarebbero disposte a pagare gli editori delle pubblicazioni indicizzate! Chissà, domani i produttori di beni alimentari e non menzionati nella pubblicità di super- e iper-mercati potrebbero chiedere di partecipare ai loro guadagni?!

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: