Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Google e il progetto Knol (rivale di Wikipedia): conflitto di interessi? - news originale

Google e il progetto Knol (rivale di Wikipedia): conflitto di interessi?

Condividi:         steve65 1 20 Dicembre 07 @ 09:00 am

In un articolo del Huffington Post si legge che c'è molta perplessità sul progetto Knol e forse anche dei conflitti di interesse da parte di Google. Il blogger Hugh Mc Guire ha affermato che “Google è sempre riuscito ad affermarsi in quanto capace di fornire agli utenti le informazioni migliori in risposta alle ricerche, ma il progetto Knol si pone completamente su un altro livello. Con Knol infatti Google comincia a produrre informazioni e non più solo ad ordinarle.

McGuire spiega che secondo lui si sta profilando all'orizzonte un vero e proprio conflitto di interessi in quanto Google vestirà un duplice abito: motore di ricerca e produttore di contenuto. Il sospetto è quindi che Google possa favorire il proprio contenuto rispetto a quello degli altri, posizionandolo in modo preferenziale rispetto a questi.

L'opinione di Mc Guire non è l'unica. Su Wired la reporter Betsy Schiffman chiede ad un esperto come potrà Google posizionare i risultati di ricerca con obiettività se i contenuti di Knol forniscono all'azienda di Mountain View un ritorno economico consistente rispetto agli altri risultati.

Google ha fatto sapere che i risultati di ricerca saranno ordinati sempre e comunque in modo appropriato e che non verrà fatta alcuna distinzione né preferenza. Knol sarà disponibile online esattamente come tutti gli altri risultati e soggiacerà agli stessi meccanismi di posizionamento ed ordinamento dei risultati di ricerca che si basano sull'algoritmo generale di Google.

Sarà pure vero, ma l'oste che parla del suo vino non ottiene mai una grande fiducia.

Autore: Stefano Mc Vey Posizionamentopro.com in esclusiva per pc-facile.com



Un commento a "Google e il progetto Knol (rivale di Wikipedia): conflitto di interessi?":
Anonimo Anonimo il 20 Dicembre 07 @ 09:59 am

Beh, l'oste google è famoso per parlar bene anche del vino altrui, vi dice qualcosa il fatto che gmail consenta la lettura delle email via POP e IMAP?
Eppure avrebbero tutto il vantaggio a far usare solo l'interfaccia web con tutte le sue belle publicità.
Non credo sia giusto mettere in dubbio la coerenza di un marchio che fino ad ora ha sempre rispettato le aspettative. Certo se si trattasse di altre case il dubbio sarebbe lecito, ma se si tratta di google finchè non perdono i monti di credibilità accumulata non credo valga la pena di "pensare negativo". Se poi si avvereranno queste previsioni non a ragione (ie contenuti scadenti di knol sopra a contenuti più validi) allora sarà lecito pensar male anche di loro.

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: