Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Germania: Google non dovrà pagare - news originale

Germania: Google non dovrà pagare

Condividi:         webmaster 04 Marzo 13 @ 06:00 am

Germania: Google non dovrà pagare

Il Bundestag tedesco ha effettuato una modifica alle leggi sulla proprietà intellettuale, le Leistungsschutzrecht, che permettono agli editori di far pagare per i contenuti pubblicati dai motori di ricerca e dagli aggregatori.

Una versione più vecchia di queste leggi era stata studiata per obbligare Google e gli altri aggregatori a compensare gli editori ogni qualvolta avessero pubblicato "parole singole o testi molto brevi" di testi coperti da copyright. Prima di essere approvata, il Bundestag l'ha però seriamente annacquata e adesso permette la pubblicazione di brevi testi.

Il Der Spiegel fa però notare che la legge non definisce cosa sia un "testo breve"; al momento si presume che sia tutto lecito fino a 160 caratteri.

Gli editori tedeschi avevano chiesto al governo di spingere per una versione più restrittiva della legge, ma il governo ha deciso di rendere la nuova legge compatibile con il modo in cui Google sta indicizzando e pubblicando i link alle pagine web. Grazie a ciò è molto probabile che Google non avrà bisogno di pagare per i contenuti che pubblica fino a 160 caratteri. Alcuni aggregatori potrebbero invece aver bisogno di rivedere i propri modelli di business, tenendo a mente che i contenuti più vecchi di un anno non sono coperti dalla legge.

Un portavoce di Google ha dichiarato che l'azienda non pensa che la legge sia "ne necessaria ne utile" e che l'unico effetto che avrà sarà di "penalizzare gli utenti Internet tedeschi e l'economia del paese."

Gli editori tedeschi sono piuttosto soddisfatti della nuova legge anche se probabilmente avrebbero preferito che la pubblicazione dei loro testi fosse illegale.

Nonostante i giornali tedeschi siano relativamente in buono stato, tutti sanno che l'era della carta stampata sta finendo. Come i loro colleghi di tutto il mondo, stanno cercando nuovi metodi per monetizzare i loro contenuti online. A differenza dei loro colleghi francesi, hanno però scelto una tassa invece di usare l'esperienza e i soldi di Google per cercare di innovare insieme.

Nonostante ci sia la possibilità che il Bundestag (l'altra parte del parlamento tedesco) rifiuti la legge, gli esperti pensano che questa evenienza sia piuttosto remota.

Voi che ne dite, hanno fatto bene i tedeschi, o avrebbero dovuto spingere per una legge più dura? Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti.



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: