Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Editoria anti innovativa, scuole poco connesse: fermi al palo i testi digit

Condividi:         webmaster 27 Ottobre 12 @ 09:00 am

GiÓ nel 2008 Tremonti aveva stabilito la rivoluzione del testi scolastici dal 2011. Finora i principali editori hanno fatto pochissimo, anche per colpa della banda larga assente nelle classi. Ma cambiare Ŕ possibile.

Tagliare l'Iva sui contenuti digitali, standardizzare le piattaforme, aprire il dialogo con gli editori e dare alle scuole l'onore di fatturare gli acquisti dei testi. Dando per acquisita la connessione di tutte le aule e di tutti gli istituti. Questi gli aspetti da tenere in considerazione e a proposito dei quali Ŕ auspicabile un intervento, secondo il professore dell'UniversitÓ Bicocca di Milano e consulente per l'innovazione del Miur Paolo Ferri. L'Ómbito d'analisi Ŕ quello dell'editoria scolastica digitale, il decreto Crescita 2.0, da poco pubblicato in Gazzetta ufficiale, entra nel merito della questione imponendo l'adozione di libri di testo digitali o misti, digitale o cartaceo e contenuti interattivi acquistabili anche in Rete in formato disgiunto, a partire dall'anno scolastico 2013-2014...



Continua a leggere questa notizia su agendadigitale.eu.

News correlate a "Editoria anti innovativa, scuole poco connesse: fermi al palo i testi digit":


Lascia un commento

Insulti, volgaritÓ e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della cittÓ indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: