Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Ma i libri digitali che compriamo sono davvero nostri?

Condividi:         webmaster 27 Ottobre 12 @ 10:00 am

Mentre Apple e Microsoft presentano i propri nuovi gioielli e negozi virtuali attraverso i quali ci propongono di comperare tutto, dicendo addio anche al normale software acquistato in una confezione in negozio, da Internet arriva una notizia che sta suscitando molta polemica intorno a un tipo di negozio virtuale giÓ ben consolidato: quello che offre libri digitali.

I venditori di questi libri, infatti, sarebbero legittimati a revocare e cancellare arbitrariamente i testi che abbiamo comprato da loro: non saremmo veri proprietari degli e-book che abbiamo acquistato, ma semplicemente licenziatari temporanei, alla mercÚ degli umori dei venditori.

La polemica riguarda in particolare Amazon, uno dei pi¨ grandi rivenditori via Internet di libri digitali, ma vale per tutti i negozi di e-book protetti da sistemi anticopia. Di recente una informatica norvegese, Linn Nygard, ha dichiarato di essersi trovata con il suo e-reader Kindle completamente azzerato...



Continua a leggere questa notizia su retetre.rtsi.ch.

News correlate a "Ma i libri digitali che compriamo sono davvero nostri?":


Lascia un commento

Insulti, volgaritÓ e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della cittÓ indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: