Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Apple Samsung: sono state le email secondo i giurati - news originale

Apple Samsung: sono state le email secondo i giurati

Condividi:         webmaster 27 Agosto 12 @ 05:00 am



Nella battaglia legale tra Apple e Samsung, la testimonianza di un giurato racconta quanto importanti siano state le email interne nella decisione presa.

Adesso che la giuria si è pronunciata nel caso Apple contro Samsung, alcuni dei nove membri della giuria si sono decisi a parlare su cosa li ha convinti della colpevolezza di Samsung. Secondo uno dei giurati, Manuel Ilagan, è stato chiaro fin dai documenti presentati il primo giorno che la giuria era d'accordo. In un'intervista rilasciata a CNET, Ilagan cita varie prove specifiche che hanno aiutato a decidere in favore di Apple, incluse alcune delle email interne di Samsung. "Le email tra i manager di Samsung che si riferivano alle caratteristiche Apple che avrebbero dovuto incorporare nei loro dispositivi erano abbastanza incriminanti per me," ha spiegato. "Era chiaro ci fosse violazione."

Secondo Ilagan, un altro giurato, Foreman Velvin Hogan, ha reso più facile la vita ai giurati, spiegando il suo punto di vista da detentore di brevetti. "Dpo questo è stato più facile," ha dichiarato Ilagan. Durante il primo giorno di delibera, la giuraia stava discutendo animatamente - particolramente quando si trattava del bounceback o del pizzicotto per zoomare. Ha anche chiarito che la giuria non era predisposta verso Apple anche se questa giocacava in casa. "Stavamo seguendo le istruzioni del giudice e comportandoci come ci aveva chiesto il giudice. Non stavamo pensando Apple o Samsung."

Nonostante la sentenza sia stata raggiunta in un tempo brevissimo, "non siamo stati impazienti, volevamo fare la cosa giusta e non tralasciare alcuna prova. Pensiamo che siamo stati molto precisi."

Foreman Velvin Hogan, ha poi parlato con Reuters dichiarando che, "Non volevamo dara carta bianca a un'azienda, qualsiasi azienda, di violare impunemente la proprietà intellettuale di nessuno. la cifra richiesta da Apple, più di $2,5 miliardi, era troppo alto perché non è stato dimostrato che Apple abbia perso delle vendite a causa di Samsung.

Abbiamo voluto mandare un messaggio chiaro, non volevamo pensassero di essersela coavata con un semplice rimprovere," ha concluso Hogan.



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: