Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Cosí Apple (non) paga le tasse - news originale

Cosí Apple (non) paga le tasse

Condividi:         ElisaMenozzi 1 05 Novembre 12 @ 14:52 pm

Cosí Apple (non) paga le tasse

Di nuovo polemica sugli introiti delle multinazionali hi-tech: dopo Francia, Germania e Italia sul piede di guerra contro Google News, adesso é la volta di Apple. Secondo una denuncia della BBC e del Sunday Times, il gigante di Cupertino sfrutta scappatoie legali per bypassare il fisco e portare i propri proventi nei paradisi fiscali.

L'espediente che usa ha un nome che quasi fa venire l'acquolina in bocca: Double Irish With a Dutch Sandwich,ossia "doppio irlandese con panino olandese". In pratica quasi tutti i profitti di Apple vengono imputati ad una sussidiaria basata in Irlanda, paese con un'aliquota bassissima (solo il 12,5%, in confronto per esempio al 24% della Gran Bretagna), oppure a società olandesi che poi traghettano il denaro verso i paradisi fiscali caraibici.

Ovviamente non c'è nulla d'illegale in tutto questo processo, solo un uso molto furbo delle leggi fiscali che consente ad Apple di pagare solo il 2% di tasse sugli incassi extra-USA, che costituiscono il 60% degli introiti della società. Negli USA l'aliquota sarebbe del 35%.

Nel 2004, le multinazionali USA avevano reclamato, e alla fine ottenuto, un tasso più favorevole del 5,25%, che però non aveva ottenuto l'effetto sperato. L'amministrazione Obama é ostile ad un ulteriore intervento in questa direzione, anche se dallo scorso anno Microsoft, Cisco e Pfilzer si sono impegnate in una campagna che sottolinea i vantaggi che un'ulteriore riduzione avrebbe sull'economia americana, e adesso anche Apple si é messa dalla loro parte.

Qualche mese fa Peter Oppenheimer, Chief Financial Officer di Apple, sosteneva che "L'attuale regime fiscale dissuade fortemente le società americane a riportare in patria una parte sostanziale della loro liquidità". I 100 miliardi di dollari di liquidità della società di Cupertino rimangono quindi per il momento parcheggiati all'estero.



Un commento a "Cosí Apple (non) paga le tasse":
Crio Crio il 14 Novembre 12 @ 09:42 am

ùOttimo, adesso che ci pensi l'estero a racimolare qualcosa di quella fortuna. L'irlanda può sempre passare dal 12,5 al 20%. E oplà.

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: