Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Guide: passo per passo

Condividi:        

Generale
PREMESSA: se non conoscete il significato di qualche parola consultate il nostro Glossario.
3. Le proprietà

Ogni file e directory appartiene simultaneamente a un utente e a un gruppo e ciò attribuisce significato ai permessi di accesso. Tali permessi sono distinguibili in base al fatto che chi vuole accedere può essere l'utente proprietario, un utente del gruppo o un altro utente.
Il comando chown permette di modificare la proprietà dei files. La sintassi è:
chown [<opzioni>] [<utente>][:|.][<gruppo>] file...
Se viene indicato solo il nome dell'utente o il suo UID (User ID), questi diviene il nuovo proprietario dei file. Se il nome dell'utente (o il suo UID) è seguito da : oppure dal. e dal nome o dal numero di un gruppo (GID cioè Group ID), vengono modificate sia le proprietà dell'utente che del gruppo. Se dopo : o . non si specifica il nome del gruppo viene attribuito il gruppo di appartenenza dell'utente. Se prima di : o . non viene indicato il nome dell'utente, viene modificata solo la proprietà del gruppo.
Chiariamo con qualche esempio:
# chown paolo prova
Il superuser cambia l'utente proprietario del file prova che sarà paolo.
# chown paolo.users prova
Qui cambiano l'utente e il gruppo
Analogo a chown è il comando chgrp che consente di modificare il gruppo proprietario di file e directory ma non viene specificato l’utente. La sua sintassi è:
chgrp [<opzioni>] <gruppo file>...
. Esempio:
$ chgrp users prova

Per approfondimenti:
http://www.to.infn.it/gro ... untiLinux/AL-4.13.53.html
http://www.magicmill.net/linux/grap/grap.html
http://www.grolug.org/mod ... e&artid=47&page=1


Generale: klizya [152 visite dal 01 Novembre 05 @ 00:01 am]