Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Spese beffa con il cellulare pagamenti a rischio hacker

Condividi:         webmaster 12 Agosto 12 @ 14:00 pm

La fretta di introdurre i sistemi Nfc, che permettono di pagare con lo smartphone nei negozi, ha aperto una falla di sicurezza: i dati non vengono crittografati e quindi si possono rubare. Ma non è un problema dell'Nfc, garantiscono gli esperti. E in Italia siamo al sicuro, solo perché ancora non sono attivi questi servizi.

C'è il pericolo che ci rubino carte di credito e soldi dai nostri cellulari attraverso i sistemi che consentono pagamenti tramite terminali mobili nei negozi. Ma la colpa non è della tecnologia in sè (Nfc, Near field communications) bensì del modo - frettoloso e imprudente - in cui è stata adottata finora.

La conferma del pericolo si è avuta alla conferenza Def Con di Las Vegas nei giorni scorsi. Def Con è il principale raduno hacker al mondo. Eddie Lee, specialista in sicurezza di Blackwing Intelligence, ha mostrato uno strumento software per sistemi Android, NfcProxy, che permette di leggere a distanza i dati della carta contenuti nel cellulare Nfc di un altro utente e poi di usarli per fare acquisti in un negozio abilitato a questo tipo di pagamenti.

Lee, nella sua 'prova', ha adoperato un cellulare Nexus S con il servizio Google Wallet, disponibile negli Stati Uniti, ma sono molti i modelli di smartphone che ormani hanno i chip Nfc, come il Samsung Galaxy S3...



Continua a leggere questa notizia su repubblica.it.


Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: