Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Python, Pantyshot e Upskirt, caos nel Cheese Shop - news originale

Python, Pantyshot e Upskirt, caos nel Cheese Shop

Condividi:         Mikizo 11 Luglio 11 @ 18:00 pm

Strana storia quella che si è consumata sul Python Package Index, un luogo normalmente abbastanza noioso. Una storia di ambiguità, censure, interpretazioni e discriminazioni tra sessi che nemmeno i peggio blockbuster hollywoodiani.

Steve Holden, boss della Python Software Foundation, ha spiegato in un post dal nome, anch'esso equivocabile, Childish Behavior, della controversia nata quando qualcuno ha scritto sul board chiedendo se il nome "Pantyshot" non fosse inadeguato per un pacchetto contenuto nell'indice.

Il markdown parser del pacchetto (sapete cos'è un parser, vero?) si chiama "Upskirt", un nome non meno provocatorio. Sempre che sappiate a cosa si riferiscono i termini Pantyshot e Upskirt nei sottogeneri del porno nel web, naturalmente, altrimenti questa storia resterebbe per voi priva di senso.

Il fatto è che Python stesso deve il suo nome ai Monty Python, e il Python Package Index è anche noto come "Cheese Shop", insomma parliamo di una comunità che sfoggia un certo sense of humor e apprezza i nomi frivoli. Pantyshot ha però rappresentato una sorta di soglia limite.

Holden ha dichiarato che, sebbene ci fosse un certo numero di persone che consideravano il nome offensivo, non sarebbe intervenuto a meno di una richiesta legale di rimozione del contenuto. "La censura è un terreno scivoloso, e può portare a maggiori responsabilità che non la trasparenza". Ciò nonostante, ammette di comprendere che i termi Pantyshot e Upskirt sono potenzialmente offensivi per il genere femminile in particolare.

"Upskirt" si riferisce infatti a immagini o video porno che presentano una visuale non consensuale sotto la gonna o l'abito di una donna. Si tratta di immagini illegali, anche se agli albori di internet se ne trovavano in abbondanza. "Pantyshot" significa più o meno la stessa cosa ma è usato in anime e manga.

La storia si fa più strana quando si scopre che uno degli autori della libupskirt origioale è una donna. Non parlando inglese come lingua madre, non si era resa conto del significato del termine. Una volta scopertolo, non solo lo ha disconosciuto, ma ha smesso del tutto di collaborare a progetti open source.

Alla fine, l'autore di Upskirt, Frank Smit, ha partecipato alla conversazione si è lamentato del fatto che nessuno gli avesse scritto in privato per segnalargli il problema. "Quello che non capisco è perchè non mi mandate una e-mail. [...] La mia email è nella pagina del pacchetto."

Una settimana dopo, ha detto di aver cambiato nome "non a causa di questo post ma perchè qualcuno me lo ha chiesto ed aveva un motivo molto valido". Fine della storia? No. Il nuovo nome del pacchetto è "Misaka". Ora, non vorrei perdermi in troppe spiegazioni, ma diciamo che vi avviso di NON cercare su Google il nome Misaka associato al termine Upskirt.

Ehi, dico sul serio, non cercatelo. Dopo non dite che non vi avevo avvisato.


Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: