Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Perché Tetris è così amato? Per via dell'effetto Zeigarnik

Condividi:         webmaster 26 Ottobre 12 @ 12:00 pm

Perché Tetris è così amato? Nel 1994, Jeffrey Goldsmith scrisse su Wired che il creatore del titolo ossia Alexey Pajitnov aveva confezionato un pharmatronic ossia un videogioco che causa la stessa dipendenza di una droga. In tutti questi decenni, infatti, Tetris è sopravvissuto a giochi ben più complessi e elaborati, perché? Pajitnov affermò: "È come una musica che continui a suonarti dentro, uno specifico ritmo e elementi visivi che rilasciano piacere, qualcosa di ipnotico". Oggi, il dottor Tom Stafford dell'Università di Sheffield (Psicologia e Scienza) riprende un'altra possibile spiegazione sul successo di Tetris, che prende in considerazione l'effetto Zeigarnik

Secondo lui è dunque dovuto all'effetto Zeigarnik. Che cos'è? Prende il nome dallo psicologo russo Bluma Zeigarnik, che per primo la descrisse. È un fenomeno che definisce la volontà di completare assolutamente compiti semplici, che rimangono fissi nella memoria finché non si risolvono e poi subito dopo spariscono. Tetris - come molti altri videogiochi, ovviamente, ma forse in una forma più pura e immediata - è proprio così: ci fissiamo finché non si risolve (che poi, una vera fine non esiste) e successivamente si ricomincia, con la stessa soddisfazione "Di grattarsi dove prude. Ancora e ancora"...



Continua a leggere questa notizia su tecnocino.it.

News correlate a "Perché Tetris è così amato? Per via dell'effetto Zeigarnik":


Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: