Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Microsoft, il re cede il trono - news originale

Microsoft, il re cede il trono

Condividi:         ezechiel2517 2 26 Ottobre 12 @ 08:00 am

Microsoft, il re cede il trono
C'era una volta un sistema operativo che deteneva il "quasi" monopolio dei dispositivi usati nel mondo. Questo sistema operativo è Windows ed esiste ancora, ma ci sono alcuni fattori esterni che lo stanno rendendo sempre meno utilizzato. Il primo è noto da tempo ed è l'accresciuta competitività dei sistemi operativi concorrenti. Il secondo è quello sicuramente più recente. Con l'aumento vertiginoso dei dispositivi mobili come tablet e smart phone, mercato in cui Microsoft sta facendo enorme fatica, il numero di apparecchiature che montano sistemi operativi diversi da Windows è cresciuto, riducendo, di conseguenza, la fetta di mercato coperta da Redmond.

Presto, alcuni analisti del mercato prevedono che avverrà nel 2016, Windows non sarà più il sistema operativo più usato. E perderà lo scettro per consegnarlo al nemico Android, parente del nemico Unix. Secondo quanto riportato in uno studio recente, già solo contando Android, nel 2016 ci saranno a spasso per il pianeta 2.3 miliardi di dispositivi. Che andrebbero confrontati con i 2.28 miliardi che si ottengono sommando tutte le versioni di Windows attualmente in corso.

Io sinceramente, se fossi un esperto del mercato, mi chiederei in prima battuta se ha senso fare una previsione così a lungo termine. Il mondo della tecnologia evolve ad una velocità che, a mio avviso, non permette di fare certi conti. Si pensi solamente che 4 anni fa, più o meno di questi tempi, Android vedeva la luce e ora siamo qui a parlarne come del sistema operativo che farà cadere Microsoft dal trono dei sistemi operativi.



2 commenti a "Microsoft, il re cede il trono":
Pietro Pietro il 29 Ottobre 12 @ 09:39 am

E poi ha senso fare tutto un fascio, mischiando pc, tablet, smartphone ecc???Secondo me ci sono settori (leggi pc) in cui windows è ancora incontrastato. Specie dopo win7, che si è dimostrato veramente solido a differenza di vista.

Claudio Mykugi.com Claudio Mykugi.com il 29 Ottobre 12 @ 10:33 am

Ha senso parlare di "persone" e di come queste accedono ai servizi che la tecnologia gli fornisce.
A mio avviso è doveroso pensare che i PC propriamente detti diverranno strumenti per i soli sviluppatori.
Di contro tutti gli altri saranno fruitori di servizi (ndr) e come tali useranno gli strumenti che glie li renderanno più semplici e comodi da utilizzare.
Del resto la scelta di un Windows 8 "unico" anche sui per i tablet avrà una motivazione strategica no?

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: