Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Report di Google sulle richieste di rimozione di contenuti - news originale

Report di Google sulle richieste di rimozione di contenuti

Condividi:         ezechiel2517 1 27 Ottobre 11 @ 09:00 am

Tutte le fantasie di un web che possa essere una no-man's land dove i contenuti sono liberi da ogni vincolo legato ai confini geografici dovrebbero essere messe in soffita. Martedi scorso Google ha reso pubblico un report dove da i numeri delle richieste di rimozione di materiale e i numero parlano da soli. Le richieste sono presenti in ogni paese e Google è spesso costretta ad attenersi alle richieste.

Nel periodo di sei mesi che è terminato lo scorso 30 giugno 2011, Google ha ricevuto approssimativamente 1000 richieste di rimuovere un numero che si aggira atorno agli 8400 contenuti (per alcuni Paesi i numeri non sono stati dati con esattezza). Di tutte queste richieste Google ne ha soddisfatte 64 ogni 100.

Negli Stati Uniti le richieste sono state 92 e riguardavano 757 pezzi di contenuti online. Rispetto ai 6 mesi precedenti le richieste sono aumentate del 70%. Se si guarda all'intero pianeta, la maggior parte delle richieste è legata a presunte diffamazioni, violazioni della privacy o problmi di sicurezza. YouTube è stato il servizio di Google che ha subito il maggior numero di richieste, seguito a ruota da Blogger. Se si guarda al volume di materiale contestato, il gradino più alto del podio spetta ad AdWords.

Nel report Google fornisce un gran numero di dati grezzi e tante spiegazioni qualitative che puntano tutte verso un mondo dove i governi e i magistrati sempre più spesso vedono Internet e il web come parte della propria giurisdizione.


News correlate a "Report di Google sulle richieste di rimozione di contenuti":


Un commento a "Report di Google sulle richieste di rimozione di contenuti":
Anonimo Anonimo il 31 Ottobre 11 @ 21:18 pm

"...un mondo dove i governi e i magistrati sempre più spesso vedono Internet e il web come parte della propria giurisdizione."Purtroppo, ed il purtroppo dovrebbe essere rafforzato dalla consapevolezza che spesso né gli uni, né gli altri hanno la minima idea di che cosa sia Internet e delle sue incredibili potenzialità.

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: