Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Flash non è più disponibile su Android - news originale

Flash non è più disponibile su Android

Condividi:         webmaster 18 Agosto 12 @ 05:00 am



Questa settimana è successa una cosa che sembrava impensabile un anno fa - Adobe ha rinunciato al Flash Player sui dispositivi mobile. Mercoledì Adobe ha rimosso il Flash Player dal Play Store di Google, ammettendo così la sconfitta. Sarebbe dovuto succedere già da tempo, Flash su Android non ha mai avuto speranze.

Nel 2010, quando Adobe annunciò Flash per Android, furono in molti a rallegrarsi: l'idea di poter inserire un video all'interno di una pagina, proprio come sul web, piaceva a molti. Ma la riproduzione del video era scattosa e gli effetti sulla batteria devastanti. Poi passò l'effetto novità e si accorsero tutti che, sullo schermo di uno smartphone, un video era troppo piccolo per essere visto e, anche quando aperto a schermo intero con Flash, ciò che si otteneva era una riproduzione scattosa e un effetto ancor più devastante sulla batteria.

Adobe si profuse in scuse e rilasciò hotfix su hotfix, ma, anche se furono fatti dei piccoli passi, Adobe non riuscì a trovare una solozione ai probelmi pressanti. Anche l'arrivo di Honeycomb (Android 3.0) e dei cellulari multi-processore non aiutò.

Adobe ci aveva visto giusto a voler far parte del mondo mobile: aveva capito che i video avrebbero avuto una parte importante sui cellulari. Ma ciò che rese Android popolare per Adobe è esattamente ciò che lo rese un sistema così ostico.

La performance e la batteria sono stati i due problemi che più li ha fatti disperare. Flash è stato progettato per girare su sistemi desktop con processori x86. I processori ARM, meno potenti, sono ottimi per gli smartphone, ma sono troppo poco performanti per Flash. Cercare di far funzionare Flash con questi processori è stato un inferno.

Chi ha un cellulare Android avrà sicuramente visto un sacco di video. I dispositivi ARM supportano il decoding hardware per il formato H.264 - ciò vuol dire che non è necessario un software per fare questa cosa e, siccome si tratta di hardware, questo sarà sempre più performante di qualsiasi soluzione software. Praticamente tutti i video in HTML5 che avete mai visto sono dei video H.264 in un wrapper MP4. I cellulari sono bravi a fare il decoding di questo tipo di file senza mangiare troppa batteria e Adobe non è mai stata in grado di competere con questo tipo di performance.

Flash sarà pure morto sul mobile, ma anche l'HTML5 ha dei problemi non indifferenti. L'H.264 è coperto da brevetto. Nonostante la società che detiene il brevetto abbia promesso che questo sarà sempre gratuito per l'utente finale, resta comunque la minaccia. Inoltre, l'H.264, espone il file video all'utente, cosa che non è gradita in quei contesti dove si vuole proteggere il video con forme di DRM.



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: