Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Clamorosi politici: ammettono l’uso del p2p

Condividi:         dade 16 Settembre 06 @ 12:00 pm

Clamorosi politici: ammettono l’uso del p2p

Che la famigerata legge Urbani sul diritto d'autore non piacesse alla massa lo si sapeva già. Ma che i politici si esprimano pro p2p in prima persona e ne ammettano l'uso… è proprio una novità. Succede in Italia, dove Maroni (Lega Nord) in un’intervista a Vanity Fair dichiara che "Scarico illegalmente musica da Internet [...] mi autodenuncio, così il caso finisce finalmente in Parlamento". Non è il solo.

L’ex ministro aggiunge che "bisogna trovare un modo per togliere dall’illegalità questo sistema. Non è un problema legislativo, ma una questione sociale. È uno scambio da privato a privato, non c’è sfruttamento commerciale, io sento l’iPod...".
In poche parole i detentori di Copyright non fanno altro che usare "la mano pesante” e avvalersi in ogni sede dei propri diritti con una legge che risale al 1930 (revisionata poco negli anni successivi).
Ovviamente i tempi corrono e sarebbe giusto legalizzare o cambiare l’ottica di gestione del copyright
Maurizio Gasparri (ex-ministro comunicazioni) sostiene che «il diritto d’autore va salvaguardato, anche se i giovani sono per il tutto gratis. Io uso l’iPod, ma nella legalità. L’esperta di casa mia è mia moglie, è lei che mi carica i brani" (probabilmente non sa cos’è un pc e sua moglie scarica dal p2p senza dirglielo).
Francesco Caruso, deputato di Rifondazione Comunista sembra non avere le idee affatto chiare sull’argomento e sostiene: "Sono dieci anni che lo faccio, quando la rete non c'era ancora. C'ho di tutto: CD, documentari, film… soprattutto le ultime uscite… è più comodo. I pescecani delle multinazionali hanno fatto della musica una merce, ma si mettano l’animo in pace: il copyright se lo possono dimenticare. È impossibile impedire il file sharing. Io scarico dai new melodici napoletani alla musica punk".


...continua la lettura di questa notizia.
Tecnocino.it autorizza pc-facile.com a riportare la presente news.


News correlate a "Clamorosi politici: ammettono l’uso del p2p":


Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: