Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
L'uso del telefonino, del cordless e del Wi-Fi fa male - news originale

L'uso del telefonino, del cordless e del Wi-Fi fa male

Condividi:         ale 5 22 Settembre 08 @ 16:30 pm

Da prendere decisamente con le pinze la notizia che divampa oggi in rete: l'uso del telefono cellulare è dannoso per la salute dei bambini e giovani che lo utilizzano, tanto da rischiare la formazione di tumori.

Attenzione parliamo di possibilità: secondo i ricercatori dell'Ospedale Universitario di Orebro - Svezia, guidati dal prof. Lennart Hardell, i giovani sino ai 20 anni d'età esposti sin da piccoli alle onde elettromagnetiche prodotte dal telefonino (ma anche dal cordless e dalle reti Wi-Fi) hanno 5 volte in più la possibilità di sviluppare un tumore al cervello di chi invece ne fa un uso più razionale.

Un'utilizzo corretto e sicuro, secondo i ricercatori, sarebbe quello di far usare il cellulare ai bambini sotto i 12 anni unicamente in caso di emergenza ed insegnare ai giovani adolescenti un uso meno costante e ossessivo del telefonino: il cervello fino ai 20 anni d'età è infatti in fase di crescita e quindi più facile da ledere e colpire.

L'articolo, in inglese, apparso sull'Indipendent on Sunday.


News correlate a "L'uso del telefonino, del cordless e del Wi-Fi fa male":


5 commenti a "L'uso del telefonino, del cordless e del Wi-Fi fa male":
zendune zendune il 22 Settembre 08 @ 19:29 pm

Beh, non stupisce questa notizia.
Sarebbe ora che i giovani imparino a scrivere di penna e meno telefono cellulare (sms compresi).

freddyalek freddyalek il 22 Settembre 08 @ 20:23 pm

@ zenduneè specificato che si tratta di POSSIBILITA'.questa "caccia al tecnologico" mi sa molto della "caccia al diesel" che è ancora in corso.tante parole, ma nulla di provato sulla reale pericolosità.credo che sia un pericolo di gran lunga maggiore il fumo... e in questi ultimi tempi l'età media dei fumatori si sta abbassando notevolmente. iniziamo a combattere le cose che FANNO male per certo, poi possiamo dedicarci a quelle che POTREBBERO far male.p.s. io ho 18 anni, frequento il liceo classico e quindi scrivo moooolto A penna (e non DI penna), però sia come comodità che come rapidità è meglio una tastiera da pc o addirittura una tastiera da cellulare (ovvio, parlo di qwerty). siamo nel terzo millennio, non rifiutiamo gli sviluppi della tecnologia.e poi, predichi bene, ma mi sembra che anche tu sia davanti ad un pc a consultare le news...

gunter gunter il 22 Settembre 08 @ 22:34 pm

Credo che zendune non intendesse "un ritorno ai vecchi valori", ma solo una maggior attenzione allo sviluppo delle nuove generazioni. La crescita tecnologica ci impone dei cambiamenti ( anche vantaggiosi si intende ) ad una velocità molto maggiore rispetto alla nostra capacità di carpirne le conseguenze implicite.

zendune zendune il 23 Settembre 08 @ 15:53 pm

Sei molto preoccupato da un DI o da una A, ma non hai compreso il senso dell'intervento.

Proprio perché ho due figli in tenera età, mi preoccupo anche della POSSIBILITA'. Ben venga la crescita tecnologica, ma è bene valutarne le conseguenze a medio ed a lungo termine, soprattutto sulla salute.
Il fatto che le onde elettromagnetiche POSSANO alterare in qualche modo le funzionalità celebrali, non è una notizia odierna e ben vengano gli studi in tal senso.

PS non sono un prete e non faccio prediche. Esercito il mio diritto ad esprimere liberamente quello che penso.

susy susy il 19 Aprile 09 @ 16:30 pm

sono d'accordo con te freddyalek, ci dovremmo occupare di problemi molto più gravi come la droga con gli adolescenti di oggi. io sono una ragazza di 16 anni 3 anno liceo scientifico

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: