Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Project Natal: il controller sei tu! - news originale

Project Natal: il controller sei tu!

Condividi:         gama 6 05 Giugno 09 @ 11:00 am

Avete in mente il Wiimote di Nintendo? E l'Eyetoy di Sony? Uniteli, aggiungeteci qualche ingrediente in più e voilà! Da Microsoft: Project Natal.

Che l'industria dei videogiochi fosse in pieno cambiamento nei confronti dell'interfaccia tra utente e console non é certo una novità, come non é una novità che abbattere questa barriera risulta piuttosto difficoltoso senza perderne in giocabilità. Il Wiimote di Nintendo ci permette di simulare una moltitudine di azioni, ma si rimane dipendenti dal controller e quindi l'immersione nel gioco é generalmente relativa alle braccia.
L'eyetoy di Sony d'altra parte permette di utilizzare tutto il proprio corpo come controller, una maggiore libertà che però é funzionale solo in due dimensioni e totalmente assente in profondità.

Microsoft deve aver osservato con attenzione queste due ultime periferiche, ne ha raccolto i pregi ed eliminato i difetti, risultato? Guardate questo video...



Sembra molto semplice, eppure i risultati sono sbalorditivi.
Project Natal è una piccola periferica da posizionare davanti al televisore, contenente al suo interno qualche sensore, una telecamera RGB che permette un'accurata acquisizione delle immagini e una serie di microfoni.
A differenza dell'Eyetoy, questa periferica non acquisisce un'immagine bidimensionale ma tridimensionale, viene quindi eseguita la mappatura dei movimenti anche in profondità creando un piccolo "Motion Capture" all'interno dei nostri salotti.

Come se non bastasse, la presenza dei microfoni e di un particolare software permette non solo il riconoscimento vocale, ma anche l'analisi delle alterazioni della tonalità con cui si parla. Si potrà quindi comunicare liberamente non solo con le nostre azioni ma anche semplicemente parlando e perché no facendo entrambe le cose contemporaneamente.

Non é chiaro dove finiscano le capacità hardware e subentrino quelle software, ma il risultato finale già promette d'essere di grande impatto. La mappatura dei movimenti sembra essere molto fedele anche se presenta un leggero ritardo di risposta. Sicuramente per poter utilizzare al meglio questa periferica sarà necessario una grande capacità di programmazione, non si parla più dopotutto di premere un tasto, ma di definire movimenti tridimensionali generici.

Microsoft non si é certo risparmiata per questo E3 2009, anzi sembra proprio che voglia entrare nella storia. Se Project Nadal manterrà le promesse date una cosa é certa. Il nostro modo di giocare, e chissà, l'idea stessa di interfaccia uomo-macchina sta per mutare radicalmente.


News correlate a "Project Natal: il controller sei tu!":


6 commenti a "Project Natal: il controller sei tu!":
diego santagada diego santagada il 05 Giugno 09 @ 17:15 pm

Ritengo questoProject Natal un validissimo modo x cambiare radicalmente l' interfaccia uomo-computer. Finalmente niente più tastiere, ma solo comandi vocali

Use Master Use Master il 05 Giugno 09 @ 23:11 pm

Ritengo questo project una novità a metà. Uno studente della carniege mellon aveva fatto un prodotto simile in casa con i controller della wii (un prodotto base che aveva dato però tanti feedback).

Anyway la cosa che mi fa essere più scettico è la speech recognition. Ok rilevare il tono della voce (anche robocop riusciva a vedere se uno mentiva XD) però il riconoscimento del linguaggio è una cosa davvero mooolto più complessa di quello che vuol far apparire questa periferica e gli studi in questo ambito hanno avuto qualche successo ma non a questi livelli. Mah...

webmaster webmaster il 06 Giugno 09 @ 08:26 am

se funziona come mostrano è una vera F I G A T A !!!

@@@Use Master @@@Use Master il 07 Giugno 09 @ 19:32 pm

quello che tu intendi è tutta un atra cos.a. ho visto i filmati su youtube che spiega il tutto...

semplicemente ha invertito i 2 punti di riferimento con il puntatore XD

cioé il wii susa 2 puntini colorati (con una cromatura non visibile all'occhio umano)

ed il wii ha una telecamera che trova questi 2 punti e dalla loro posizione sai dove sta puntando....

invertendoli.... muovendo i puntini al posto del puntatore .. ha introdotto l'asse della profondità

ma tutto questo che centra con uno accessorio che fa lo scanning in tempo reale di un corpo umano? (che è quello che fa il " Natal " e cioé tramite 2 telecamere + un dispositivo infrarossi.... riesce a ricostruire la posizione di un corpo umano  in 3D!!)

georgatoss georgatoss il 08 Giugno 09 @ 20:51 pm

EYETOY, sony nel 2006 aveva già sviluppato EYETOY KINETIC KOMBAT
(collaborazione con Nike) e Eyetoy Play 3... e il controller già non si
usava.

Al limite per citare un vostro titolo:
Microsoft: pronto l'emule di eyetoy.

Sperando che la realtà non si discosti troppo dai due video promozionali.

p.s. sono stupefatto dalla reazione degli addetti ai lavori alla visione di due pubblicità (non sono tech demo, ma pubblicità).

Fabrizio Fabrizio il 09 Giugno 09 @ 14:54 pm

Ma che tempi ci saranno secondo voi per avere tra le mani un prodotto del genere???

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: