Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Non fate morire Windows XP - news originale

Non fate morire Windows XP

Condividi:         ezechiel2517 18 07 Aprile 14 @ 06:06 am

Non fate morire Windows XP
Mancano solo pochi giorni al momento in cui si arriverà alla 'morte' di Windows XP, il momento in cui per Micorosft, la casa creatrice del sistema operativo più riuscito da Bill Gates e amici, in un certo senso disconoscerà il suo miglior figlio e smetterà di spendere denari per pagare persone che si mettano a creare aggiornamenti in grado di mantenerlo al passo con i tempi.

Ma Xp non si può mandare in soffitta così facilmente. Forse merito del super flop del suo successore, Windows Vista, Xp rimane installato ancora su un sacco di PC. Io stesso ne uso quotidianamente una versione su macchina virtuale. Che io o una persona qualunque continuiamo ad usarlo nonostante sia fuori supporto, a Microsoft onestamente credo che non gliene possa fregare di meno.

Ma quando sono intere nazioni a chiederti di continuare a supportarlo la cosa è diversa. E' questo che è successo con Gran Bretagna e Olanda. Queste due nazioni hanno sottoscritto un contratto di supporto di Microsoft, che si è impegnata a mantenere il supporto attivo per queste due nazioni europee.

Ovvio che il costo di queste operazioni non è certo alla portata di tutti. Secondo indiscrezioni il governo britannico avrebbe pagato circa 9.1 milioni di dollari statunitensi affinché Microsoft continui a supportare Windows Xp per tutti gli utenti all'interno del settore pubblico. Stesso discorso anche per il governo olandese che vuole continuare ad usufruire del supporto di Redmond per i circa 40000 dipendenti del servizio pubblico che ancora usano questo sistema operativo.



18 commenti a "Non fate morire Windows XP":
Paolo Subioli Paolo Subioli il 07 Aprile 14 @ 09:28 am

Grazie dell'articolo, sono informazioni molto interessanti.Il mio commento è su aspetti non tecnici. È una delle dimostrazioni, sempre più palesi, di quanto oggi le grandi corporation contino rispetto agli Stati. Ora una delle più importanti nazioni del mondo, la Grand Bretagna, un tempo a capo di un impero smisurato, supplica Microsoft di non togliergli l'assistenza. È il segno dei tempi...

Giuseppe Giuseppe il 07 Aprile 14 @ 09:47 am

Che vergogna. Ancora una volta i governi usano i soldi dei contribuenti per ingrassare MS e gli Usa.
Lo stesso governo britannico, qulche giorno fa, ha dichiarato che Linux Ubuntu 12.04 è il migliore sistema operativo.
Perché non spende tutti quei soldi per migrare i pc della pa a Linux?

andreabis andreabis il 07 Aprile 14 @ 15:14 pm

Articolo fantastico.
E MS se la ride!
Pensare che alla prima occasione pubblica, Windows XP si presentò con una schermata blu della morte!

Criogen Criogen il 07 Aprile 14 @ 22:08 pm

XP resterà per alcuni anni la mia principale piattaforma di lavoro, sostituita da W7 solo ove necessiti di maggiore memoria. Che si straccino pure le vesti.

Quando il profitto Quando il profitto il 08 Aprile 14 @ 08:22 am

Quando il profitto individuale (celato dietro la maschera del miglioramento tecnico) prende il posto dell'utilità collettiva allora vuol dire che la gente ha proprio bisogno del bastone e ci dobbiamo rassegnare a soccombere. Altrimenti gli utenti avrebbero adeguato i propri PC con sitema operativo Windows XP e si sarebbero rifiutati di acquistare i nuovi prodotti Microsoft con installati i nuovi sistemi operativi (ed oggi molti rifiutano il S.O. 8 ritenendo Seven migliore) . Quanti milioni di persone poi usano davvero tutti gli applicativi di Vista, Seven e Otto? Quanti? Ditemelo voi! A volte basta un vecchio XP a milioni di milioni dipersone che usano il PC solo per navigare e scrivere. E poi davvero Ubunto è un bel pacchetto, che con una piccola donazione annua dovuta anche se non richiesta, garantisce molto ma molto di più di Windows! Ma quante sciocche persone questo lo capiscono?

Quando il profitto Quando il profitto il 08 Aprile 14 @ 08:23 am

Bravo Criogen. Anche per me!

Nicola Campanella Nicola Campanella il 08 Aprile 14 @ 11:27 am

Alle volte il profitto prevale , si poteva continuare a utilizzare Windows xp anche , se non altro x tanti che l'utilizzano x qul poco che gli fà necessità invece i soldi il vile denaro prevale .Ma x i vecchietti che passano il tempo li mettete in brutte situazione , PAZIENZA Sopporteremo anche questadisgrazia Ciao a tutti quelli che capiscono queste situazioni.

francesco francesco il 08 Aprile 14 @ 13:28 pm

Salve a tutti quelli che come me si fanno delle domande quali: perché dobbiamo dipendere soltanto dai sistemi operativi stranieri ,senza pensare di sviluppare dei sistemi informatici nostrani?. Forse c'è sotto qualcosa, per esempio degli introiti, oppure non siamo capaci in questo settore a sviluppare per conto nostro uno dei sistemi informatici?. Eppure se non sbaglio abbiamo il fior- fior di cervelli eccellenti, io direi di fare un' appello ai nostri politici, per far si che questa dipendenza informatica estera finisca. E forse avremo dei sistemi e tutto ciò che concerne per fare andare i programmi, tutto in lingua italiana La nostra lingua!!!!!!

francesco francesco il 08 Aprile 14 @ 13:41 pm

per quanto concerne il sistema operativo XP devo dire che è veramente il facile da usare rispetto a quelli che si sono susseguiti. Io lo dico perché li ho provati, anzi al momento che scrivo sto adoperando windows 7. Comunque anche se la tecnologia non si ferma, qualche volta bisogna riflettere su quello che vogliamo effettivamente, e cosa si deve fare con un computer. Salve.

eduardo eduardo il 14 Aprile 14 @ 07:12 am

UN pc deve lavorare, il sis op deve essere leggero per lasciare campo ai sw di lavoro. XP va bene è robusto e non è troppo invasivo. Questa è la filosofia con cui gestisco i sistemi: ho testato vista: un disastro, 7 cosi cosi, 8 assurda la gestione ed le limitazioni mi devo registrare presso Microsoft per usare sw da me scritti e non in vendita, per cui sono rimasto con XP su tutti i sistemi di mia competenza solo i database cartografici (per altro di uso non quotidiano) sono passato ad una macchina win7Lunga vita a XP con buona pace di Microsoft

cavalierina cavalierina il 14 Aprile 14 @ 08:58 am

Ho cominciato a usare i pc quando i monitor erano a fosfori verdi e il sis op MS Dos. Ho attraversato tutta l'evoluzione: Windows 3.1, Windows 95 e poi 97. Ho scampato Millennium, poi sono arrivata a XP. Decisamente il migliore insieme a 2000. Molto robusto, per farlo andare in crash bisogna mettersi proprio di buzzo buono, facile anche metterci le mani per rimetterlo in quadro.Ho provato (poco) Vista e (moltissimo) Seven, abbastanza per farmi dire basta a Windows e da più di un anno sono traghettata con mille e una soddisfazioni al Mac. Finalmente un computer che è al tuo servizio e non tu al suo.Ho ancora un portatile con il vecchio XP per lavori meno importanti e per navigare, credo che rimarrà con me ancora molto a lungo.

maxmula maxmula il 14 Aprile 14 @ 11:53 am

Cioè sarebbe a dire che ci pottrebbero essere nuovi aggiornamenti per xp, ma solo per gran bretagna ed olanda?
Immagino che ben presto qualcuno troverà modo di "esportare quelle patch anche negli altri Paesi... a beneficio di tutti i sistemi XP nel mondo... ed alla facciazza di micro$oft...

Comunque, anche dove lavoro io XP è stato messo al bando... ma resiste comunque in certe postazioni che usano schede di acquisizione particolari, ed in molte Virtual Machine.
Credo che di questo sistema operativo sentiremo parlare ancora per molto... :-)

Max

HackThis HackThis il 14 Aprile 14 @ 15:29 pm

Forse questa è l'unica volta che amo la Gran Bretagna ;)

cameo cameo il 14 Aprile 14 @ 21:34 pm

La cosa "scandalosa" è che si debba passare ad un nuovo OS (e cambiare praticamente pc aggiornando il parco macchine) per il fatto che XP non è più a norma, non garantisce la privacy, ecc ecc ecc...chi tratta dati sensibili come la mia attività è costretta a cambiare in un momento di "crisi" 2 pc terminali solo per il fatto che XP è diventato obsoleto. Bah...

macadicted macadicted il 16 Aprile 14 @ 11:52 am

Con Apple queste cose non accadono

Nigno Nigno il 16 Aprile 14 @ 17:16 pm

@macadicted: con apple queste cose non accadono perche non vi è un immenso parco software come per i sistemi basati su windows, cosa che permette a Bill di specularci sopra.

Rosanto Rosanto il 20 Aprile 14 @ 21:03 pm

La ragione principale che porta ancora oggi all'uso dei sistemi operativi Microsoftè la ENORME compatibilità hardware! Il motivo per cui, oggi, abbiamo notebook di grande capacità di elaborazione a basso costo è uno solo, l'aver creato uno standard che seppur antico, ha permesso la concorrenza a livello mondiale che ha creato un forte calo dei prezzi dell'hardware. La realizzazione di driver per milioni di schede comporta un lavoro molto importante per i produttori hardware e per la Microsoft che li testa e li certifica, non avete idea delle innumerevoli problematiche che escono fuori! Troppo facile come ha fatto la Apple per anni creare una piattaforma dedicata, il lavoro che occorre sia software che hardware è notevolmente ridotto, i prezzi invece erano molto più alti!

Eduardo Eduardo il 21 Aprile 14 @ 09:16 am

Concordo con cryogen. appartengo alla schiera dei matusalemme ho iniziato con le schede di carta, il primo pc fu un apple II con 48k di memoria, poi DOS, i vari win. Oggi ho ancora 2 pc con win 2000 pro per compiti specifici ed 1 pc con win 95per la retrocompatibilità con il DOS. Il resto è su XP solo 1 è su 7 e per problemi di gestione delle memorie.E visto l'andazzo con 8 non credo proprio che cambierò, alla faccia di Microsoft, anche i nuovi pc sono compatibili con XP me li faccio assemblare apposta, scelgo componenti che abbiano i driver per XP altrimenti nisba. Mi sono stufato con i pc ci lavoro, non mi interessano le app, se non di lavoro, neanche sullo smart. Poi usiamo sw altamente specialistici e di alto costo, sarebbe una follia cambiare tutto.

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: