Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
ISP non responsabili secondo l'ACTA - news originale

ISP non responsabili secondo l'ACTA

Condividi:         webmaster 09 Settembre 10 @ 07:00 am

Il livello di segretezza che circonda l'ACTA (Anti-Counterfeiting Trade Agreement), ovvero quel gruppo di paesi che cercano un accordo internazionale per combattere la priateria, è davvero assurdo. Per anni questo gruppo non ha comunicato nulla sul suo mandato, sul suo operato e su quanto deciso, ma grazie a una serie di talpe i documenti originali del gruppo arrivano a Internet a intervalli regolari.

Nell'ultima release gli ISP devono aver tratto un sospiro di sollievo, perché dalle 29 pagine è stato rimosso tutto quanto riguardava la colpevolezza degli ISP se questi non agivano tempestivamente contro i propri utenti quando notificati dallìACTA.

Mentre questi paragrafi sono stati rimossi, resta comunque il fatto che gli ISP devono lo stesso fornire dati riguardanti i propri utenti sospettati di pirateria all'ACTA quando questa li richiede.

Da tenere a mente che il testo del documento è ancora piuttosto vago e che può quindi essere interpretato in vari modi dai diversi governi firmatari: non è ancora il caso di lasciarsi prendere dal panico.


Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: