Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Intervista ad Alessandro Coppo, Direttore Generale eBay Italia - news originale

Intervista ad Alessandro Coppo, Direttore Generale eBay Italia

Condividi:         Alessandra Christille 8 13 Maggio 08 @ 08:10 am

Dal 2004 Direttore Generale nell'ottobre 2005, Alessandro Coppo ha lavorato per 8 anni in Boston Consulting Group, leader mondiale nella Consulenza Strategica.


Ha lavorato inoltre per alcune delle principali aziende mondiali nei settori media, retailing e beni di largo consumo. Nell'ambito di questi progetti si è occupato di strategia commerciale, fusioni e acquisizioni, e ridisegno organizzativo.

Per oltre un anno ha ricoperto in eBay il ruolo di Responsabile del Category Management dirigendo il team per lo sviluppo delle diverse categorie merceologiche.


Nato a Casale Monferrato (AL). Laureato con lode presso l'Università di Torino, Facoltà di Economia. Master in Economia Politica presso l'Oxford University.

- Secondo la ricerca condotta da Research international per eBay sono 16.500 gli italiani che vivono grazie ai ricavi delle vendite sul vostro portale: ci sono prodotti che vengono acquistati costantemente più di altri? Il mercato delle vendite di prodotti nuovi e usati segue il trend imposto dal consumismo o comunque il "seconda mano" è sempre di moda?

Su eBay si vende davvero di tutto e questo è il segreto del nostro successo. È difficile identificare i singoli prodotti più venduti. In questo momento, solo sul sito italiano, sono in vendita oltre 2 milioni di prodotti suddivisi in più di 6.700 categorie merceologiche. Il vantaggio di trovare in un unico sito prodotti offerti da centinaia di migliaia di venditori non ha uguali.

È interessante notare come in appena due anni il numero di italiani che traggono da eBay la loro fonte di reddito primaria o secondaria è più che raddoppiato, passando da 8.033 a oltre 16.500. Non è necessario vendere rarità per avere successo su eBay. Ormai abbiamo migliaia di negozi di qualunque categoria merceologica.


- Ultimamente sono diverse, per non dire quotidiane, le segnalazioni di aste truccate e truffatori rilevati su eBay. A cosa imputate il fatto che su tutta la piattaforma mondiale sia solo eBay Italia ad avere tutti questi problemi di sicurezza e affidabilità nelle transazioni? Recentemente sono state annunciate migliorie nel sito di eBay Italia: risolveranno il problema di cui sopra?

È ovvio che sulla stampa italiana si dia maggiore enfasi ai fatti di casa nostra anche se non sempre tutto ciò che viene scritto corrisponde al vero. Fatta questa debita premessa, va chiarito che data la continua crescita di eBay sul mercato mondiale, è naturale che la piattaforma sia nel mirino dei frodatori professionisti. eBay è vittima di queste frodi e investe in maniera molto importante per combatterle. I 2.000 esperti impiegati nell’area sicurezza di eBay stanno lavorando da quando è nato il sito per tutelare gli utenti. Oltre a questo, collaboriamo da anni con le forze dell’ordine, in primis con la Polizia Postale, con cui abbiamo lanciato l’anno scorso una campagna di educazione per l’acquisto consapevole e un sito dedicato a questo, www.compraconbuonsenso.com.

Ma è anche importante che tutti gli utenti, esperti o meno, condividano con eBay il compito di mantenere la sicurezza, applicando il normale buonsenso nel compiere transazioni, rispettare le regole e segnalare eventuali violazioni. Tra le regole base ricordo: utilizzare sempre metodi di pagamento e metodi di spedizione tracciabili e quindi sicuri e custodire bene la propria password.

Il nostro scopo primario è quello di limitare quanto più possibile le esperienze negative dei nostri utenti e anche tutti i nostri recenti cambiamenti sono stati pensati nell’ottica di proteggere gli acquirenti da ogni possibile esperienza negativa e premiare i venditori migliori.


- In eBay Italia si sono visti e vedono anche gravi reati di evasione fiscale, spaccio di droga, truffe, ecc. Che valore giuridico ha un'asta conclusa su eBay?

eBay è una piattaforma molto trasparente e con sistemi di tracciabilità estremamente sofisticati. Per questo motivo è decisamente la meno adatta a compiere delle attività illecite. A dimostrazione di questo, la forte collaborazione che da sempre abbiamo avuto con tutte le autorità preposte alla tutela della sicurezza dei cittadini. Riguardo alla validità della transazione online, va distinto il caso di un acquisto da privato da quello di un acquisto da un professionista. Per essere più precisi, il privato che vende l'oggetto trovato in soffitta su eBay è soggetto alle norme del Codice Civile che regolano i contratti fra persone fisiche. Mentre l'azienda che vende su eBay in maniera professionale è soggetta a tutte le norme che disciplinano qualsiasi attività di commercio e di impresa oltre ad essere soggetta al Codice del Consumo.


- Plus e Premium, due nuove categorie di negozi presenti su eBay Italia dal 3 di giugno: in sintesi perchè conviene preferire queste novità ai negozi "tradizionali"?

Non si tratta di categorie nuove di Negozi (su eBay.it da tempo sono presenti 3 tipi di Negozi: Base, Plus e Premium), bensì di un nuovo concetto di Negozi, studiato per essere più vicino alle esigenze dei venditori professionali.
Le tariffe sono state ribilanciate in maniera da abbassare i costi di inserzione (fino a 0.01 centesimi nei negozi Premium) e aumentare le Commissioni sul Valore Finale riducendo così i rischi di accollarsi i costi di una mancata vendita cosa che i nostri utenti ci chiedevano da tempo. Inoltre i venditori con un Negozio Plus potranno beneficiare di un'Assistenza clienti email prioritaria, mentre i Venditori con un Negozio Premium godranno dell'Assistenza clienti telefonica.


- In cosa consiste il concorso legato a Elation rivolto ai Top Buyers?

“La Conquista del Lago D'Oro” è un concorso dedicato agli Acquirenti Top di eBay dove i partecipanti, alla guida di un cavaliere, devono raccogliere feedback per raggiungere degli obiettivi, ai quali sono associati diverse vincite. Quello da voi citato è uno dei concorsi che periodicamente dedichiamo ai nostri utenti, siano essi venditori o acquirenti.


- Lo sciopero degli utenti eBay contro le modifiche al sito che apporterete nel corso del mese di maggio: oggetto di discussione è la decisione di modificare la politica dei feedback che permetterà così soltanto a chi compra la possibilità di rilasciare commenti riguardanti gli acquisti e l'aumento delle tariffe. Oltre a questo si legge in rete che l'utenza ha come la sensazione di perdere man mano il significato originario dell'idea di Community nata anni fa in eBay.
Che cosa risponde alla fetta degli utenti non daccordo con le modifiche che avete in programma?


Tutti i cambiamenti introdotti recentemente, dalle modifiche nel sistema del feedback al ribilanciamento delle tariffe, hanno come unico scopo quello di venire incontro alle esigenze più volte sottolineate dalla Community e di migliorare la piattaforma e l’esperienza di acquisto e vendita degli utenti.

Tutti i cambiamenti trovano sempre entusiasmo da parte di alcuni e resistenze più o meno forti da parte di altri. Noi crediamo che le modifiche introdotte rappresentino un enorme miglioramento per il sito e per tutta la Community di eBay perché affrontano temi su cui da tempo gli utenti ci chiedono di intervenire. Siamo convinti che le eventuali resistenze iniziali si attenueranno man mano che aumenterà la confidenza con il nuovo sistema e si vedranno i risultati in termini di maggiori vendite e maggior sicurezza.


- Oltre alle novità già note che vedremo prossimamente su eBay Italia ci dobbiamo aspettare altri progetti e idee per quest'anno?

L’obbiettivo chiaro di eBay in tutte le nazioni quest’anno è migliorare l’esperienza complessiva di acquisto e vendita. Abbiamo già fatto passi importanti in questa direzione, ma non intendiamo fermarci. Continueremo a perfezionare eBay in modo che diventi sempre di più un luogo in cui si possono fare ottimi affari in completa sicurezza.


- Cosa vede di interessante in Internet al momento e quali sono i trend da tener sott'occhio nel prossimo futuro?

Internet è solo all’inizio, in futuro cambierà e migliorerà il nostro modo di vivere ancor più di quanto ha fatto negli ultimi dieci anni. I trend interessanti sono molti, il web 2.0, il social networking, la convergenza con il mobile, proprio non ci sarà da annoiarsi.


- Curiosità: Alessandro Coppo colleziona palle di neve provenienti da tutto il mondo...?! Hobby alquanto particolare: ci spiega come si possono collezionare palle di neve?

Semplice, cosa c’è di più bello di un piccolo Colosseo chiuso in una bolla di vetro, e quando la giri il Colosseo diventa innevato? Scherzo, le palle da neve sono un modo di ricordare tutte le città in cui sono passato, a metà tra il kitsch e il trash. Forse c’è anche di mezzo un po’ di nostalgia degli anni ’70…

Un ringraziamento alla celerità delll'Ufficio Stampa e al Direttore Generale di eBay Italia.


Le interviste curate da pc-facile



8 commenti a "Intervista ad Alessandro Coppo, Direttore Generale eBay Italia":
Clara Clara il 13 Maggio 08 @ 10:03 am

Perchè non provate a contattare ed intervistare nuove alternative come www.masebo.eu e altre interessanti?
Credo che monopolizzare questo settore non sia giusto.
Grazie
Clara

Bucaniere Bucaniere il 13 Maggio 08 @ 13:26 pm

Tipiche risposte in "politichese". Parlare per non dire niente e, sopratutto, evadere la domanda.
eBay italiana fa spudoratamente i suoi interessi, a scapito di ciò che vuol far credere di fare, approfittando anche di vuoti legislativi in materia.
L'unica è cercare un'alternativa valida e non frequentare più eBay. Peccato, però.
Certo che se fosse un posto fisico e non virtuale, avrebbe già preso delle belle bastonate, legalmente parlando...

demonel demonel il 14 Maggio 08 @ 13:56 pm

Quoto quanto detto da Bucaniere...
Aggiungo: Il sistema di iscrizione e la verifica delle identità?? Punto molto debole e dolente della piattaforma. Per cui non si capisce in che modo funzioni il sistema sicurezza. Ha l'aspetto di un'auto riverniciata continuamente e lucidata a specchio, lasciando però il motore fuso... E questo lo sanno tutti, almeno i più smaliziati e conoscitori di eBay.

Telefono Antiebay Telefono Antiebay il 15 Maggio 08 @ 00:12 am

Per comodità riporto parte di una domanda e della relativa risposta.
Domanda: In eBay Italia si sono visti e vedono anche gravi reati di evasione fiscale, spaccio di droga, truffe, ecc.
Risposta (?): eBay è una piattaforma molto trasparente e con sistemi di tracciabilità estremamente sofisticati. Per questo motivo è decisamente la meno adatta a compiere delle attività illecite. A dimostrazione di questo, la forte collaborazione che da sempre abbiamo avuto con tutte le autorità preposte alla tutela della sicurezza dei cittadini.

Coppo risponde... pensando ad "Alice nel paese delle meraviglie". Ma soprattutto pensando che chi lo intervista e chi lo legge siano sconclusionati come lui: ha studiato a Torino e ad Oxford, ma scrive e/o parla come Luca Giurato. Coppo è anche il nome di una retina per pesci, uguale a quella per le farfalle. Se eBay è convinta che abbocchiamo e sfarfalliamo come il suo direttore generale, prende solo un granchio.
Visitate www.antiebay.net e osservate quanta trasparenza, quanta tracciabilità, quanta sicurezza emergono da eBay!

Lux Lux il 19 Maggio 08 @ 11:08 am

Anche io vedo in questa intervista una maschera di chi non può o non vuole dire molto di più. Ebay è diventato un sito incontrollabile e per questo motivo covo di gente poco onesta (come si dice l'occasione fa l'uomo ladro). Più volte ho segnalato all'assistenza ebay personaggi che agivano con ben poca onestà ma ebay ha tutto l'interesse che le compraventite vadano a buon fine per prendere le sue % quindi ha preso provvedimenti con settimane di ritardo.
Le tariffe/commissioni per chi vende poi sono diventate troppo alte (se sommi anche le commissioni di paypal arrivi a pagara quasi un 9% sulla tua vendita) e chiaramente a livitare sono i prezzi per chi acquista e il bilancio di ebay. Credo sia il momento giusto per spostarsi su siti alternativi e farli crescere, solo con un concorrente forte ebay potrebbe rientrare in una politica di costi accettabile e dare maggiore qualità ovvero sicurezza.

Game-mania Game-mania il 19 Maggio 08 @ 12:28 pm

Da utente ebay da 9 anni, confermo tutto quanto detto da chi ha postato prima di me. Di sicurezza nemmeno l'ombra. L'unica sicurezza la danno a chi usa Paypal, che guarda caso mangia ulteriori commissioni ed è di proprietà di Ebay...

Anonimo Anonimo il 19 Maggio 08 @ 12:41 pm

confermo: risposte politiche e inutili. tanto valeva rifiutarla l'intervista

Gian Ugo Gian Ugo il 08 Luglio 12 @ 21:12 pm

Una piattaforma che facilikta i delinquenti, si segnala loro delle truffe evidenti e non intervengono, un incapace che gestisce ebay italia

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: