Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

"Fateci tracciare ancora gli utenti" l'ira dei pubblicitari

Condividi:         webmaster 03 Novembre 12 @ 13:00 pm

Negli Usa la maggioranza dei navigatori non vuole che non si raccolgano dati sulla sua navigazione a scopo commerciale. I giganti del software si adeguano e spuntano i pulsanti Do Not Track nei software per il web. La battaglia tra interessi contrapposti riavvampa. E non sembra possa finire presto.

Riavvampa negli Stati Uniti la battaglia per la privacy sul web. Il merito di questa accelerazione va diviso tra i repubblicani alla ricerca di consensi elettorali, la potente associazione dei pubblicitari e, naturalmente le associazioni per la tutela della riservatezza dei cittadini. Con la Microsoft a smuovere le acque.

Ricapitoliano: i conservatori hanno fatto un'interrogazione alla Federal Trade Commission sul coinvolgimento del governo di Washington nelle trattative in corso ad Amsterdam al World Wide Web Consortium, o WC3, per stabilire un protocollo internazionale per il Do Not Track degli utenti web; i secondi hanno spedito una lettera al vetriolo a Steve Ballmer, CEO della Microsoft, e ad altri due dirigenti dell'azienda fondata da Bill Gates per la nuova versione di Internet Explorer, che consente di evitare il tracciamento...



Continua a leggere questa notizia su repubblica.it.

News correlate a ""Fateci tracciare ancora gli utenti" l'ira dei pubblicitari":


Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: