Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
EXT4: Il filesystem da 1024 Petabytes - news originale

EXT4: Il filesystem da 1024 Petabytes

Condividi:         dade 1 15 Ottobre 06 @ 08:00 am

EXT4: Il filesystem da 1024 Petabytes

EXT3 è diventato il più popolare e utilizzato filesystem per piattaforma Linux. Anche se è in grado di supportare sistemi che gestiscono dati nell' ordine dei Terabyte, presto sarà obsoleto in quanto la maggior parte dei server connessi alla rete stà adottando capacità via via maggiori.

Andrew Morton, molto conosciuto tra i programmatori Linux, ha aggiunto al kernel un nuovo tipo di filesystem: l'EXT4. Questa nuova prospettiva della memorizzazione dati ha delle caratteristiche che farebbero invidia a chiunque, infatti è in grado di supportare hard-drive da 1024 petabytes (dove un petabytes sono 2 elebato alla 50 bytes, n.d.r.). Sembra impossibile, ma basti pensare che il "Lawrence Livermore National Labs" possiede un computer con un petabytes di memoria, mentre qualche rete universitaria riesce ad arrivare ad una dozzina di petabytes.

L' EXT4 è rivoluzionario in quanto riesce a supportare file di grosse dimensioni assegnando un area continua del disco, questa procedura garantisce che se in futuro si dovessero applicare modifiche ai dati precedentemente inseriti, basterà aggiungere le nuove informazioni consecutivamente a quelle vecchie dando così una minor frammentazione al disco.
In fine come tutti i filesystem di nuova concezione anche EXT4 è "journaling", ovvero è progettato in modo che le allocazioni ai file che subiscono maggiori modifiche vengano salvate all'inizio di un "log file" in modo da renderne più veloce l'accesso.

Il nuovo filesystem è appena stato reso disponibile nella relase di Linux "2.16.19rc1-mm1", si spera che sarà reso operativo per le altre versioni tra 6/9 mesi.



Un commento a "EXT4: Il filesystem da 1024 Petabytes":
sentenza sentenza il 18 Ottobre 06 @ 12:07 pm

un sistema journaled significa che per ogni scrittura, si tiene un log delle operazioni da fare e di quelle fatte, in modo che se il sistema va in crash o cade la tensione, non si perde teoricamente niente perche' se la scrittura e' rimasta a meta' viene recuperata esattamente dal punto in cui era. Non c'e' nessun incremento di velocita' anzi, e' un po' piu' lento, ma per la sicurezza dei dati.

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: