Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Connettersi col WiFi di qualcun altro? Nulla di illegale, in Olanda. - news originale

Connettersi col WiFi di qualcun altro? Nulla di illegale, in Olanda.

Condividi:         Mikizo 3 20 Marzo 11 @ 12:00 pm

Secondo una corte olandese, entrare in un router protetto e utilizzare la connessione WiFi non è un crimine. Gli hacker che hanno penetrato la connessione WiFi non sono stati considerati perseguibili per aver infranto la protezione di sicurezza del router.

Il giudice ha argomentato sostenendo che lo studente indagato non ha ottenuto l'accesso al computer connesso al router, ma ha soltanto utilizzato la connessione ad internet del router stesso.

Infatti, secondo la legge olandese, è vietato soltanto penetrare in un computer, quindi è essenziale stabilire cosa sia considerabile un computer. La legge però stabilisce chiaramente che un computer è una macchina che può essere utilizzata per tre cose: l'immagazzinamento, il processamento e la trasmissione di dati.

In accordo con questa definizione, un router non può essere considerato un computer in quanto viene utilizzato soltanto per trasferire o processare dati ma non per immaganzzinare neppure un byte. Di conseguenza, penetrare in un dispositivo che secondo la legge non è un computer, non è considerato illegale, e non può essere perseguito, secondo la corte.

Ora, sebbene io faccia fatica a pensare che chi mi ruba la banda hackandomi la password non stia comunque facendo qualcosa di illecito, sono molto colpito dalla lucidità della corte olandese e dal fatto che sia stato compreso quanto sia diverso rubare banda rispetto a penetrare nel PC di qualcun altro. Vorrei tanto che in Italia ci fossero analoga lucidità e analoga competenza.


News correlate a "Connettersi col WiFi di qualcun altro? Nulla di illegale, in Olanda.":


3 commenti a "Connettersi col WiFi di qualcun altro? Nulla di illegale, in Olanda.":
HackThis HackThis il 22 Marzo 11 @ 14:15 pm

Laddove vi è una protezione (password) infrangerla è un "crimine" ma se non vi è password o protezione alcuna sia in un computer che un accesso di rete non vedo dove sia il crimine (e non è la stessa cosa che entrare in una casa lasciata aperta!).

Mikizo Mikizo il 22 Marzo 11 @ 18:33 pm

Infatti nella notizia si parla di "entrare in un router protetto" ;)

mau mau il 12 Novembre 11 @ 12:26 pm

Sono capitato per caso su questa notizia e sono rimasto sbigottito. Posso essere d'accordo sul fatto che entrare in un router NON protetto non sia un crimine (anche se pure su questo ci sarebbe da obbiettare... se lascio la porta di casa aperte e spalancata non per questo un estraneo dovrebbe potere entrare liberamente in casa mia) ma se il router è protetto da password come si fa' a giudicarla una cosa legale?

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: