Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Concorso ESA: Date un nome alla prossima missione spaziale - news originale

Concorso ESA: Date un nome alla prossima missione spaziale

Condividi:         ezechiel2517 6 17 Marzo 14 @ 06:06 am

Concorso ESA: Date un nome alla prossima missione spaziale
Quando hai dovuto partorire nomi per cinquantanni la fantasia può anche iniziare ad affievolirsi e si rende necessario un aiuto esterno. Questo è quello che succede alla ESA (Europea Space Agency) il corrispettivo della NASA per il vecchio continente. In realtà la richiesta è più legata all'importante anniversario, ma l'idea è proprio quella di coinvolgere il pubblico per dare il nome alla prossima missione spaziale. La ESA ha deciso infatti di istituire un concorso per vedere cosa riusciranno a pensare gli abitanti della comunità europea. Anzi in realtà essendo un concorso su Internet possono partecipare tutti gli abitanti del pianeta Terra. Quel pianeta Terra che l'astronauta Tim Peake, durante la missione ancora senza nome, vedrà da 400 Km di altezza.

Il nome che vincerà il concorso sarà il nome ufficiale della missione che durerà sei mesi, e la persona che lo ha ideato riceverà una copia del logo della missione firmato dall'astronauta britannico.

Le regole per partecipare al concorso, cosi come le indicazioni dell'ESA per chiarire a chiunque volesse partecipae, quali sono le caratteristiche che il nome deve avere per poter essere un buon candidato, sono sul sito dell'agenzia spaziale. Una delle principali caratteristiche è che il nome deve essere facilmante traducibile in tutte le lingua parlate nei paesi che appartengono alla comunità europea.

Il concorso terminerà il 4 Aprile. Chiuso il concorso, l'ESA compilerà una lista con i nomi più papabili. Ma sarà Peake stesso a fare la scelta finale.


News correlate a "Concorso ESA: Date un nome alla prossima missione spaziale":


6 commenti a "Concorso ESA: Date un nome alla prossima missione spaziale":
maurizio maurizio il 18 Marzo 14 @ 12:02 pm

il nome da dare è: visto che facciamo coi vostri soldi???

cervelloinfuga cervelloinfuga il 18 Marzo 14 @ 13:23 pm

Non capisco... queste persone non vanno nello spazio per divertimento. Sono ricercatori che partono in missioni rischiose per fare esperimenti che sulla terra non potrebbero avere luogo. Ritengo siano soldi spesi bene, o comunque meglio che inaltre situazioni.

PIRI REIS PIRI REIS il 19 Marzo 14 @ 22:53 pm

Dal nome delle antiche mappe terrestri

HackThis HackThis il 24 Marzo 14 @ 19:28 pm

Per cinquant'anni hanno fatto i cazzi loro e ora cercano aiuto all'esterno?, dubito che troveranno piu un nome per laloro missione spaziale visto che li hanno consumati tutti, e comunque se il nome deve avere determinate caratteristiche allora vuol dire che gia lo sanno qual'è il loro stupido nome.

Criogen Criogen il 01 Aprile 14 @ 10:56 am

Mamma mia, non c'è un commento che denoti misura e riflessione.
C'è chi afferma che i soldi sono spesi bene e che probabilmente riceve tutti i mesi i flussi di cassa dell'agenzia per potelo dire, chi lamenta che si sono fatti i razzi loro proprio adesso che cercano un contatto col pubblico.
Di sicuro è un argomento da ridiscutere, cos' come quello della difesa (con la scusa dell'Ucraina volano caccia militari sopra casa mia giorno e notte, quando sappiamo tutti che sono ferrivecchi che non entraranno mai in azione in quell'aerea).
Le spese militari non sono mai soggette a controllo e revisione, così come quelle di queste agenzie europee.
Il cittadino o il suo diretto rappresentante deve riappropriarsi se non della decisione quantomeno della conoscenza del perchè e percome vengano prese queste iniziative e come vengano spesi questi soldi.
Da italiani possiamo immaginare la foresta di interessi economici in cui si perdono rivoli di denaro pubblico e siamo abbastanza giustificati nell'essere diffidenti e alle volte pure disillusi.
Adesso che le cose si stanno mettendo male o la gente capisce che deve in qualceh modo riprendere le redini del discorso oppure per noi è finità. E' agli occhi di tutti che il denaro si usa per agevolare mille interessi transnazionali e lobbistici e che il benessere del cittadino comune rimangono le briciole o addirittura nulla.
Non vengono più finanziate le casse di integrazione straordinarie e ordinarie, specie nel sud.
Ma si continua, in certi settori, a spendere come se non fosse successo nulla, vedi ad esempioc il costo della politica.
Data la capacità di reazione del popolo italiano sono arciconvinto che è finita. Stop.
D'ora in poi lo stato si preoccuperà di consolidare le direttive europee: nel campo dell'istruzione ad esempio, che sarà giusto quella sufficiente per essere consumatore e eventualmente lavoratore general purpuose compatibile con gli standard balcanici.
Chi è giovani può provare a buttarsi oltre l'ostacolo, in questo caso l'ostacolo si chiama Italia, tentando la fortuna. Suerte!

pinin pinin il 22 Dicembre 14 @ 22:45 pm

La missione comporta anche esperimenti sessuali?

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: