Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Australia, i filtri saranno un ricordo

Condividi:         webmaster 11 Novembre 12 @ 15:00 pm

La crociata contro i siti illegali online verrà condotta con specifiche blocklist di siti illeciti gestite in maniera indipendente. Il ministro Stephen Conroy abbandona il suo piano di filtraggio coatto.

Era stata nominata Voluntary Internet Filtering Grants Program, l'iniziativa intrapresa dal governo australiano per un imponente meccanismo di filtraggio dei più disparati contenuti sul web. Dai contenuti illegali come la pedopornografia al gioco d'azzardo online, passando anche per l'ordinaria pornografia (salvo poi tornare sui propri passi), il ministro delle Comunicazioni Stephen Conroy si era messo alla guida della crociata contro l'illegalità a mezzo digitale, forzando l'entrata in gioco dei principali provider del paese.

In una recente conferenza stampa, è stato lo stesso Conroy ad annunciare il definitivo smantellamento del programma di filtraggio, da tempo nel mirino degli attivisti e mai del tutto accettato dai rappresentanti dell'industria. Grandi ISP come Telstra e Primus hanno preferito l'adozione di una specifica blocklist di siti illeciti gestita dall'Interpol, una soluzione che non andrebbe a danneggiare l'intero ecosistema di Internet...



Continua a leggere questa notizia su punto-informatico.it.


Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: