Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Intell. artificiale alla prova sulle scacchiere israeliane

Condividi:         ale 13 Luglio 04 @ 21:00 pm

Per la prima volta in Israele, dal 4 fino al 12 luglio, presso l'Università di Bar-Ilan si terrà un triplo evento legato al mondo della scienza informatica e dei giochi.

Contemporaneamente si terranno: il dodicesimo campionato mondiale di Computer Chess (WCCC 2004) durante il quale 14 software si contenderanno il titolo di Campione del Mondo; la nona Olimpiade dei Calcolatori che vedrà sfide di giochi quali il Go, BackGammon, Scacchi Cinesi, Amazons, Lines of Actions; la quarta Conferenza Internazionale sui giochi per calcolatore che comprenderà un forum accademico di presentazione e discussione delle tematiche annesse.

Nella competizione scacchistica i padroni di casa verranno rappresentati da Deep Junior, calcolatore campione del mondo per ben 3 volte sviluppato da Amir Baan e Shay Bushinsky.

Nella cerimonia di presentazione dell'evento, il Prof. Netanyahu ha ricordato come "fin dall'alba della moderna scienza informatica, gli algoritmi di gioco siano stati una delle sfide principali nell'ambito dell'intelligenza artificiale, la disciplina dedicata alla creazione di strutture di reazione comportamentali intelligenti da parte di una macchina.
Il mondo degli scacchi informatizzati, in particolare, ha fatto passi da gigante negli ultimi anni. I programmi più evoluti oggi: Shredder, Fritz e Deep Junior, si basano infatti su sofisticati algoritmi di ricerca e conoscenze specifiche del gioco in grado di funzionare su macchine estremamente potenti."

L'ambizione principale resta quella di sconfiggere il campione del mondo umano; ambizione che sembra essere a portata di mano dopo che nel 2002 Fritz pareggiò con il campione del mondo Kramnik e l'anno successivo la stessa sorte toccò alla sfida tra Junior e Gary Kasparov.

Ma anche la sfida tra due macchine, per quanto meno spettacolare, non è fine a se stessa. Nel tempo l'intelligenza artificiale applicata al gioco degli scacchi ha portato allo studio di diverse tecniche di calcolo in campi che spaziano dagli algoritmi di ricerca, alla dimostrazione automatizzata di teoremi, alla pianificazione e all'apprendimento, e persino - secondo il Prof. Schaeffer dell'Università di Alberta - all'ordinamento della sequenza del DNA.

News tratta da Programmazione.it


News correlate a "Intell. artificiale alla prova sulle scacchiere israeliane":


Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: