Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

I cellulari di terza generazione fanno male?

Condividi:         pjfry 4 03 Ottobre 03 @ 07:41 am

Da Silicon.com (qui in italiano):

Uno studio svolto in Olanda sostiene che i cellulari di terza generazione potrebbero causare agli utenti nausea e mal di testa.
Rispetto al passato, quando si è analizzato l'effetto del telefonino sul cervello per la vicinanza all'orecchio, in questo studio si è puntata maggiore attenzione sull'effetto delle stazioni di trasmissione che emettono onde meno intense ma costanti.
Le antenne per i servizi di terza generazione trasmettono a frequenze più alte delle precedenti, e questo sarebbe la causa dei problemi riscontrati.
Le compagnie telefoniche dicono che non sono state fornite prove sufficienti ad individuare un problema serio, ma comunque saranno effettuati ulteriori accertamenti.



4 commenti a "I cellulari di terza generazione fanno male?":
ByZ-2K ByZ-2K il 25 Novembre 03 @ 01:16 am

Ciao a tutti. Volevo solo aggiungere qualche precisazione. Le frequenze usate dai sistemi di telefonia di terza generazione (intorno a 2150 MHz) sono solo di poco più alte di quelle usate dai sistemi di seconda generazione (per i quali esiste la trasmissione dual band, con frequenza pari a 1850 MHz). Inoltre, per quanto riguarda le stazioni di trasmissione, sia nei sistemi di terza generazione che in quelli di seconda generazione esistono dei canali a trasmissione continua (canali di segnalazione) e quindi "costante", o meglio, non impulsiva. Per quanto riguarda i telefoni invece, quelli di terza generazione hanno una potenza di circa un decimo rispetto ai dual band ed effettivamente sono a trasmissione continua (mentre invece i GSM sono a trasmissione impulsiva). Ciao

pjfry pjfry il 26 Novembre 03 @ 22:36 pm

quindi confermi che la trasmissione 'continua' per i telefoni è una novità... chissà se hanno + fatto gli accertamenti...

ByZ-2K ByZ-2K il 27 Novembre 03 @ 00:33 am

Sì, per i telefoni di terza generazione la trasmissione è continua (relativamente al periodo di tempo in cui si sta utilizzando un certo servizio). Ciò è implicito nella tecnologia di accesso radio, la DS-WCDMA. Nel caso del GSM invece la tecnologia è FTDMA, di conseguenza ogni telefono trasmette e riceve solo in finestre temporali periodiche. Per quanto riguarda gli accertamenti, non sono in grado di smentire/confermare alcuna notizia. Posso comunque dire, a seguito di misure fatte direttamente, che in generale la trasmissione impulsiva è più difficilmente controllabile, e a causa di non linearità dei dispositivi e fenomeni di transitorio, si hanno sempre emissione spurie di energia per brevissimi intervalli di tempo, ogni volta che il dispositivo trasmette o si interrompe.
Ciao

marlon marlon il 30 Novembre 03 @ 11:59 am

E' una fesseria!
Anzi no, è vero!
Boh?

Caspita!
Ma vi siete mai chiesti come fanno a stabilire la nocività di queste apparecchiature (o di un medicamento)?

Prendono una quantità ELEVATA di poveri animali, li dividono in due gruppi ed ad uno somministrano la sostanza o le radiazioni.
Poi misurano il numero di malanni e cancri vari che ciascun gruppo ha sviluppato in un determinato periodo.
Dal rapporto che esce determinano l'indice di nocività.

Quindi, obiettivamente: NESSUNA delle conclusioni cui giungono è attendibile.

Ogni persona di buon senso sa che variando di pochissimo i parametri di una prova i risultati possono cambiare in maniera radicale.

Sicché, a parte le immense differenze biologiche tra le speci, potrebbe bastare superare una data soglia (o non superarla) per cambiare il risultato.

Siamo "sistemi complessi" e può essere che se tenessimo il cellulare 2cm. a destra dell'orecchio invece che sopra, potremmo riscontrare una cefalea anziché no.

Quel che si può dire è che escludendo un serio studio epidemiologico, condotto con VERO rigore scientifico (cioè osservando un gruppo di volontari umani in condizioni davvero comparabili e per un lasso di tempo congruo), ogni ricerca può dare risultati diametralmente opposti.

Oltretutto, nel caso della telefonia, le tecnologie cambiano frequentemente così come i modelli che ciascuno usa.
Da che ci sono ho cambiato non meno di 8 cellulari e 3 cordless, ciascuno di marca, modello e tecnologia differente.

Mi verrà un cancro?
Forse (sto scrivendo con una mano sola, non so se mi spiego... ;-), ma dare la colpa a questo o quello sarà davvero impossibile.

Salute a tutti!

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: