Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Wikipedia querelata dal sindaco di Firenze Leonardo Domenici - news originale

Wikipedia querelata dal sindaco di Firenze Leonardo Domenici

Condividi:         ale 8 03 Marzo 08 @ 16:30 pm

Il sindaco e l'assessore comunale di Firenze querelano Wikipedia.

Diffamazione e calunnia, questi i reati che i due rappresentanti comunali di Firenze, Leonardo Domenici e Graziano Cioni, imputano alla più famosa enciclopedia online.

Il problema nasce da una pagina in particolare presente in Wikipedia (ora rimossa): digitando il nome del sindaco si otteneva la classica pagina in cui si trovavano più o meno tutti i dati anagrafici e più dell'interessato. Tra le critiche in particolare al terzo punto veniva evidenziato "l'affidamento dei parcheggi cittadini alla società Firenze parcheggi del cui Cda fanno parte le mogli di Domenici e dell'assessore Cioni."

La voce, già oggetto di controlli in passato, è stata ora ridimensionata. Tra gli utenti di Wikipedia c'è chi si dice daccordo con il sindaco e chi prende le parti del compilatore della scheda.


8 commenti a "Wikipedia querelata dal sindaco di Firenze Leonardo Domenici":
Viva la libertà di p Viva la libertà di p il 03 Marzo 08 @ 17:34 pm

Adesso devono querelare google perchè la cache riporta ancora la pagina incriminata!
http://209.85.129.104/sea ... rg/wiki/Leonardo_Domenici Leonardo Domenici&hl=it&ct=clnk&cd=3&gl=it

Anonimo Anonimo il 03 Marzo 08 @ 17:41 pm

alle volte mi chiedo quanto ne capiscano di tecnologia quelli che si lamentanod id tecnologia

gunter gunter il 03 Marzo 08 @ 17:54 pm

A me la pagina di wikipedia (cache google) è sembrata comunque neutra, senza aggiungere un giudizio negativo e che in quella società ci siano i parenti è un dato di fatto...mah...

Anonimo Anonimo il 03 Marzo 08 @ 19:00 pm

lol

uccellino uccellino il 03 Marzo 08 @ 20:14 pm

se è vero quale è il problema??

la verità fa male sindaco??

Bucaniere Bucaniere il 04 Marzo 08 @ 10:26 am

La verità fa sempre male in Italia, i cittadini non devono essere informati, ma plagiati.
Notizie come questa, la demonizzazione del web da parte dei media, il disegno di legge di qualche tempo fa sulla certificazione dei siti web, la diffusione della banda larga al di sotto della media europea... tutto fa parte di un disegno ben preciso e facilmente riconoscibile: far sapere solo ciò che si vuole che si sappia.
Tipo giornate come quella di ieri su padre pio...

birbone58 birbone58 il 06 Marzo 08 @ 16:46 pm

......A me personalmente non ci trovo niente di strano......vuol dire che alcuni signori hanno la coda di.....paglia.

Viking Viking il 16 Marzo 08 @ 22:58 pm

Il problema è che non è vero. Ci sono stati già tre processi per diffamazione vinti dal sindaco. E' stata una campagna mediatica creata durante le scorse elezioni da un candidato consigliere che ha chiesto scusa durante il processo ed il sindaco ha ritirato la querela. Il problema è che le cose false scritte e riscritte finiscono per essere considerate vere.

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: