Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Scegliere parole chiave per posizionamento: fattore della competitività

Condividi:         steve65 23 Febbraio 07 @ 12:00 pm

Scegliere le parole chiave per il posizionamento: il fattore della competitività

Come si fa a determninare quanto sia difficile posizionarsi con una determinata parola chiave?
Quale sistema occorre seguire per venire in possesso di questa informazione?
E' sufficiente considerare il numero di siti concorrenti (numero dei risultati trovati)visualizzati dal motore di ricerca in risposta alla query?


Alcuni sostengono che si possa determinare la competitività di una parola chiave basandosi sul semplice criterio: "domanda/offerta". In altre parole se si fa una ricerca su Google per una certa parola chiave si ottiene il dato relativo alla offerta (=numero di risultati ottenuti, dunque numero di siti concorrenti, dunque: offerta). Il metodo per analizzare la domanda è fornito (sia pure parzialmente e mai, purtroppo, in modo completo ed esaustivo) da strumenti online a pagamento (ad es. Wordtracker) o gratuiti (ad es. Il keyword suggestion tool di Overture - ora Yahoo! Search Marketing o di MIVA).

Alcuni strumenti (è il caso di Wordtracker) forniscono anche un parametro fondamentale, ovvero il KEI (Keyword Effectiveness Index) che si basa su un calcolo abbastanza complesso e che fornisce una proiezione statistica sulla difficoltà di posizionamento alla luce proprio del rapporto domanda/offerta. Il limite di questo strumento, molto utile per effettuare analisi sul mercato statunitense, è che si basa su datacenter americani dove vengono catalogate ricerche compiute, in massima parte, da un bacino di utenti prevalentemente statunitensi e comunque in lingua inglese.
I dati che interessano il mercato italiano sono molto più limitati in quanto vengono catalogati da un datacenter diverso da quello considerato da WordTracker. Se l'analisi di mercato che dobbiamo compiere riguarda il mercato italiano, pertanto, Wordtracker, pur rimanendo uno strumento utile, nonostante le sue potenziali caratteristiche non assume la veste di strumento infallibile e definitivo che farebbe la felicità di tanti di noi seo-marketers.
Anche se, per ipotesi, fosse possibile disporre del parametro reale di KEI, questo, sebbene indubbiamente utile, non sarebbe comunque il metodo definitivo e completo per poter risalire al reale livello di competitività di una determinata parola chiave. Ciò in quanto il rapporto domanda/offerta misura solamente il livello di popolarità di una determinata parola chiave, senza tuttavia fornire indicazioni dettagliate relative a chi siano effettivamente i competitors nei confronti dei quali ci si scontra nell'affermazione della parola chiave nei rankings dei motori di ricerca...

Stefano Mc Vey

...continua la lettura di questa notizia.
Posizionamentopro.com autorizza pc-facile.com a riportare la presente news.


Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: