Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

I protagonisti della sicurezza: il giudice hi-Tech

Condividi:         ale 16 Agosto 06 @ 21:00 pm

I protagonisti della sicurezza: il giudice hi-Tech

In piedi, entra la Corte, verrebbe da dire. Ma il magistrato di Cassazione si siede e chiede di restare comodi: nel salotto c'è Carlo Sarzana di Sant'Ippolito, che negli anni settanta già si preoccupava del contrasto al crimine informatico

Basta super-tecnici. Ci vuole una pausa, non fosse altro per dimostrare che di sicurezza informatica ne può parlare anche qualcuno con trascorsi scolastici "umanistici".
Possibile? Possibilissimo. E chi scrive, tre lauree che non c'azzeccano nulla con la specializzazione acquisita sul campo, ne è fermamente convinto. E così stavolta ha invitato a far due chiacchiere qualcuno che lo ha preceduto prima sugli stessi banchi delle superiori (proprio gli stessi!) e poi su codici e testi di legge.
Carlo Sarzana di Sant'Ippolito , napoletano d.o.c., ha fatto il liceo "‘ncopp'a Pizzofalcone", frequentando la Scuola Militare Nunziatella di cui ha varcato il portone negli anni difficili della guerra. Laureato in giurisprudenza e in sociologia, ha saputo far tesoro del background universitario: a una carriera in magistratura colma di traguardi “tradizionali”, ha saputo affiancare con successo il cimento nel difficile mondo parallelo del crimine informatico.
Dopo aver ricoperto incarichi di prestigio tra l'altro negli Uffici Studi delle diverse direzioni generali del Ministero della Giustizia, il suo percorso giudiziario si è chiuso qualche anno fa, toga rossa ed ermellino, come presidente della Sezione Gip (Giudici per le Indagini Preliminari, per chi mastica poco certe cose da tribunali). Adesso a tempo pieno si occupa di quella passione che ha caratterizzato la sua inesauribile attività di ricerca nel settore di quelli che, proprio lui – negli anni settanta –, definiva didatticamente "i c.d. computer crimes".
Esperto di fama internazionale, conteso dai più importanti comitati e gruppi di lavoro internazionali (Consiglio d'Europa e Osce, per fare solo due esempi), è immediato e schietto.


News correlate a "I protagonisti della sicurezza: il giudice hi-Tech":


Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: