Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
PredPol: la polizia come in Minority Report - news originale

PredPol: la polizia come in Minority Report

Condividi:         webmaster 1 07 Gennaio 13 @ 22:55 pm

PredPol: la polizia come in Minority Report

La realtà sta ragginugendo il cinema: con PredPol la polizia ha adesso a sua disposizione un software che permette di prevedere dove avverranno i crimini e quindi permetterle di prevenire l'atto criminale ancor prima che questo avvenga, proprio come in Minority Report.

In Minority Report, Tom Cruise aveva a sua disposizione tre veggenti che prevedevano, con pochi minuti di anticipo, chi, dove e quando sarebbe avvenuto un crimine. Purtroppo la tecnologia moderna non è ancora giunta a questo livello, ma il software sviluppato negli Stati Uniti sembra sta dando degli ottimi risultati.

PredPol, contrazione di predictive policing (polizia preventiva), è molto più semplice, analizza i crimini avvenuti, correla questi con le attività commerciali nelle diverse zone della città e con gli eventi importanti e predice in quale aree avverranno quali crimini e quando. Visivamente, si tratta di una mappa divisa in un reticolo di quadrati da 150 metri. Quando un quadrato diventa rosso, vuol dire che potrebbe avvenire un crimine nelle prossime ore.

È così che sono state arrestate due donne a Santa Cruz (California), l'estate scorsa mentre sbirciavano all'interno di alcune auto parcheggiate. Una aveva un mandato di cattura a suo nome, mentre l'altra stava trasportando droga. PredPol aveva indicato agli agenti che in quell'area si sarebbero potuti svolgere furti d'auto e il commissariato aveva mandato un paio d'agenti a presidiare la zona.

Lo scopo del software non è però aumentare il numero di criminali in prigione, ma è evitare proprio che i crimini avvengano. In un periodo di tagli come questo, poter schierare le proprie forze in modo intelligente è forse più importante che riempire carceri già sovraffollate.

Il sistema ha già dato i suoi primi successi, nel distretto di Los Angeles in cui è stato messo alla prova, le aggressioni sono scese del 33%, mentre i crimini violenti sono scesi del 21%. A Santa Cruz, i furti sono invece calati del 19%. Ora sono gli inglesi a mettere alla prova PredPol e ci aspettiamo che se questo avrà successo anche lì, allora ce lo ritroveremo presto anche in Italia.

Al contrario di progetti come TrapWire che raccolgono dati da videocamere, microfoni, tabulati telefonici... PredPol non è un rischio per la privacy del cittadino in quanto non indica chi potrebbe commettere il crimine, ma semplicemente dove e quando questo potrebbe avvenire.

In realtà, però, il pericolo più grande per la nostra privacy è forse Facebook.

Voi che ne dite, si tratta di un software che vedremo anche in Italia? Fateci sapere la vostra opinione nei commenti.


News correlate a "PredPol: la polizia come in Minority Report":


Un commento a "PredPol: la polizia come in Minority Report":
Stefano Stefano il 14 Gennaio 13 @ 11:34 am

Eccoli quà, i soliti esterofiliaci!
Fate una ricerca on line sul programma Keycrime, operativo già dal 2007, nato in.... USA? Giappone? United Kingdom?
No, è nato in ITALIA!
Siamo avanti rispetto a predpol di almeno 6 anni ed esiste pure una ricerca scientifica effettuata dall'istituto Carlo Alberto di Torino sulla validità del sistema.
Chiamate la Questura di Milano e chiedete dei risultati ottenuti fino ad oggi.
Altro che americani, le eccellenze ci sono anche nel nostro paese!

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: