Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Porte aperte al software libero nella PA

Condividi:         webmaster 27 Settembre 12 @ 14:00 pm

Gianni Anguilletti, Country Manager di Red Hat Italia, applaude alla modifica al Codice dell'Amministrazione Digitale, che accoglie il Software libero nella Pubblica Amministrazione. Una panoramica dell'Open source nella PA italiana.

Libero software in libero Stato, sembra suggerire Red Hat. Gianni Anguilletti, Country Manager di Red Hat Italia, applaude alla modifica al Codice dell'Amministrazione Digitale, che accoglie il Software libero nella Pubblica Amministrazione (PA). La nota distribuzione GNU/Linux commenta con favore a "questa scelta del Governo, che dà finalmente chiare indicazioni in merito all'utilizzo di soluzioni open source nell'ambito della Pubblica Amministrazione", aggiunge Gianni Anguilletti "Non è solamente una questione di costi: grazie alla possibilità di accedere a competenze molto più estese e diversificate, le piattaforme open source consentono generalmente di accedere a soluzioni più stabili, performanti e sicure rispetto a comparabili soluzioni proprietarie. Senza contare il problema del vendor lock-in, che viene definitivamente accantonato"...



Continua a leggere questa notizia su itespresso.it.


Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: