Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet
Facebook e il Papa: è polemica. Benedetto XVI presto su YouTube - news originale

Facebook e il Papa: è polemica. Benedetto XVI presto su YouTube

Condividi:         ale 34 20 Gennaio 09 @ 10:00 am

La Chiesa Italiana contro il networked individualism, l'individualismo interconnesso di Facebook.

È il portavoce del Cei, don Domenico Pompili, a puntare il sito su Facebook, luogo d'incontro virtuale che appassiona utenti di tutto il mondo.
Secondo Pompili l'individuo che preferisce allacciare rapporti virtuali invece che reali rischia di perdere il legame con ciò che lo circonda: tutto ciò è di grande impatto sulla società di oggi e invece di aprire le porte ad una maggiore comunicatività, chiude i rapporti "reali" portando l'individuo alla solitudine. Ma non solo: Pompili rincara la dose affermando che "Internet oscilla tra esaltazione e diffidenza" e che "sarebbe ora di trovare una giusta via di mezzo."

Ma la Chiesa non è allergica al Web: lo dimostra il canale su YouTube che verrà presentato il prossimo 23 gennaio alla stampa. Un canale nel quale verranno caricati i discorsi del Papa e che ha come obiettivo - secondo gli artefici - quello di portare la parola di Benedetto XVI in ogni parte del mondo.


News correlate a "Facebook e il Papa: è polemica. Benedetto XVI presto su YouTube":


34 commenti a "Facebook e il Papa: è polemica. Benedetto XVI presto su YouTube":
gunter gunter il 20 Gennaio 09 @ 18:14 pm

Mah...siamo seri...certe affermazioni rasentano il ridicolo...

Bucaniere Bucaniere il 20 Gennaio 09 @ 19:11 pm

Ma poi, che ci frega di quello che dice il papa?

Parli ai suoi fedeli tramite radio maria, radio mater, con i suoi giornali, nelle sue chiese...
Tutto il resto non dovrebbe manco riportare ciò che dice, è un capo spirituale che parla ai suoi fedeli, non al popolo italiano. Chi è della sua parte tanto lo sa già, visto che lo dovrebbe seguire nei canali dedicati, e per chi non è dalla sua parte è solo una gran rottura di scatole continuare a sentire le menate papali su ogni più piccola cosa...

ale ale il 21 Gennaio 09 @ 09:57 am

Ma poi, che ci frega di quello che dice il papa?
a me niente ma non per questo non si deve dare la notizia o non parlarne.
se non lo ascolto sono fatti miei ma non posso avere la pretesa che per tutti sia così... e cmq la notizia tratta di un tema legato al mondo in cui operiamo quindi ci sta ;-)

Dylan666 Dylan666 il 21 Gennaio 09 @ 12:14 pm

Caro Bucaniere, siccome i Catolici e il Popolo italiano in una certa parte corrispondono la notizia è di interesse pubblico. Quando al TG si parla del Grande Fratello posso pensare "chissenefrega, io non lo guardo" ma non posso pretendere che la notizia non sia di interesse per molte persone.

E dato che il "pubblico" del Papa è molto più numeroso di quello del Grande Fratello, o di Facebook o di YouTube la notizia acquista una certa rilevanza. Che poi ti sia "antipatico" è un altro paio di maniche.

Anche solo ragionando in termini numerici è molto più probabile che su pc-facile ci siano più navigatori-cattolici che non navigatori-utenti facebook o navigatori atei/agnostici... per un semplice calcolo delle probabilità.

Bucaniere Bucaniere il 21 Gennaio 09 @ 14:32 pm

Caro Dylan, siamo sempre all'annoso problema che già ci vide discutere tempo fa.

Tu consideri i numeri, io considero la costituzione e la "laicità" ivi sancita dello stato e dell'informazione. Due punti di vista differenti e purtroppo vince il tuo, in barba alla costituzione e al rispetto della sfera religiosa di ciascuno. Dico purtroppo non perché non abbia piacere a che tu abbia ragione, ma perché è distorsivo e non rispettoso di ciò che una nazione che si dice laica e democratica dovrebbe offrire ai suoi cittadini tutti.

Il papa o chi per lui si rivolge alla sfera spirituale di una persona, ci sono i luoghi preposti al proselitismo, i luoghi e i mezzi di diffusione della fede. Il papa parla ai cattolici, non agli italiani.
La confusione profonda di queste cose genera la realtà che viviamo e interventi come il tuo.

I mezzi di informazione pubblica, a dispetto dei numeri che tu riporti, non sono dedicati a questo.
Il papa parla ai cattolici e lo faccia attraverso il canale dedicato. Tutti i media italiani non necessariamente devono riportare ciò che dice il papa: i media italiani devono riportare ciò che interessa agli italiani. Se poi un italiano è anche cattolico, vada pure dove meglio crede ad alimentare la sua fede, ma è una profonda distorsione che si pretenda che i mezzi di tutti siano adoperati anche dai cattolici per i loro esclusivi scopi di fede, magari mostrando dei numeri di appartenenza a cui, almeno io, sono riuscito a sottrarmi.
Basti vedere come questi argomenti vengono sbandierati quando non di cattolici si tratta...

Non mi interessa che i lettori di pc-facile siano cattolici, non mi pongo il problema e non è rilevante.
Se sono cattolici, alla messa domenicale avranno modo di sapere come doversi comportare riguardo l'uso di facebook. Altrimenti gradirei sapere anche cosa deve fare un utente laico, uno libero, un mussulmano, un induista, ecc ecc.

I numeri non c'entrano, caro Dylan, c'entra un'etica dell'informazione e una divisione tra ciò che è stato e informazione laica e ciò che è fede.
Possono esserci anche il 100% di cattolici qui (meno uno: io), ma una informazione corretta dovrebbe semplicemente ignorare ciò che dice il papa, a meno che pc-facile non sia organo informativo della curia.
In tal caso gradirei saperlo.

Da italiano (e fossi pure cattolico direi la medesima cosa), ritengo cosa profondamente sbagliata avere notizie del vaticano, del papa, dei vari cardinali su ogni giornale, telegiornale, radiogiornale, news e quant'altro in Italia.
Perché solo in Italia accade questo, basta superare il confine e le cose funzionano "come dio comanda"...

Alberto Alberto il 21 Gennaio 09 @ 14:40 pm

Ma poi, che ci frega di quello che dice il papa? Normalmente condividerei la tua stessa opinione, ma visto che parla di qualcosa che a noi sta caro (Facebook), direi proprio che questa notizia ci sta.

è molto più probabile che su pc-facile ci siano più navigatori-cattolici che non navigatori-utenti facebook o navigatori atei/agnostici...
Non ne sarei così certo: è abbastanza risaputo che chi è interessato all'istruzione, all'informazione e alla scienza/tecnologia tende a essere meno credente. Non sarei sorpreso se i non credenti fossero più numerosi dei credenti su PC-Facile.

Bucaniere Bucaniere il 21 Gennaio 09 @ 14:59 pm

Normalmente condividerei la tua stessa opinione, ma visto che parla di qualcosa che a noi sta caro (Facebook), direi proprio che questa notizia ci sta.

Mah, facebook è un fenomeno talmente vasto e globale che il povero papa può dire quello che vuole che è solo una piccola voce in un piccolo pianeta...
E insisto, il papa non parla o decide nulla su facebook, il papa parla agli utenti cattolici che di facebook fanno uso dando loro delle direttive comportamentali.
Non dimentichiamolo, questo.
Il papa non detta alcuna legge, è solo in Italia, dove vige un certo tipo di schema politico, sociale e culturale, che gli viene permesso di decidere anche per gli italiani liberi e si da rilevanza alla sua opinione...

gunter gunter il 21 Gennaio 09 @ 15:05 pm

Al di là dell'interesse pubblico o meno della notizia o di come reagiscono i mezzi di informazione al papato, queste affermazioni fanno sorridere, non mi stupirei se fra un secolo o più (i tempi di reazione della chiesa cattolica alle novità sono sempre piuttosto lunghi) il papa avesse un account facebook, e inoltre ricordano un po' quelle espresse sulla televisione.

Dylan666 Dylan666 il 21 Gennaio 09 @ 15:08 pm

Proprio perché siamo in una laica democrazia è giusto che una affermazione, fatta da un uomo "importante" il cui pensiero interessa a molta gente, sia divulgata, discussa e fatta valutata.

Che questo commento sia fatto da Steve Jobs e io non abbia un Mac, che sia stata fatta da Dalema e io non sia di sinistra, che sia stata fatta da Obama e io non sia americano, che sia stata fatta dal Dalai Lama e io non sia buddista è assolutamente irrilevante.

Che si possa pretendere che Steve Jobs parli e le sue opinioni vengano diffuse solo dalle TV statunitensi, o che quelle di Dalema siano veicolate solo dai suoi giornali di partito, o quelle di Jobs pubblicate solo dai siti Apple, o quelle del Dalai Lama solo nei templi tibetani è molto ANTI-democratico.

Per ragioni diverse se tutti questi uomini avessere qualcosa di importente da dire su Facebook a me come appassionato di informatica interesserebbe.

Vedere l'informazione come suddivisa a compartimenti stagni tra tecnico/laico/religioso/sociale è assolutamente impensabile specialmente in un mondo globalizzato.

Il Papa non ha certo bisogno di pc-facile per diffondere il suo pensiero, così come non ne ha bisogno Steve Jobs. Sono IO che sento il bisogno di sapere cosa pensano persone il cui pensiero influenza milioni o miliardi di persone.

Ovvio che poi sta a me filtrare e valutare tali parole. Non credo che se Steve Jobs invitasse a dare fuoco ai pc con Windows qualcuno gli darebbe retta. Per lo stesso motivo le parole del Papa non sono "ipnotiche", ognuno agisce in base al proprio libero arbitrio.

Ripeto, lo stesso discorso deve valere per qualunque capo religioso, anche il Dalai Lama... altrimenti si finisce come la Cina...

ale ale il 21 Gennaio 09 @ 15:16 pm

@tutti: vi prego di non avviare un'eterno - ed ennesimo - botta e risposta sull'argomento chiesa&co, non è questo il luogo.

badate bene: con "non è questo il luogo" mi riferisco al fatto che i commenti alla news devono unicamente riferirsi all'oggetto della news che non è "vi racconto cosa dice oggi il papa" ma "vi racconto cosa dice il papa in merito a facebook". se qst dichiarazioni fossero state di bertinotti avrei scritto "vi racconto cosa dice bertinotti in merito a facebook". secondo quanto ho letto scrivendo così l'intero sito apparirebbe simpatizzante di bertinotti giusto? ma non diciamo fesserie perpiacere e non inventiamo pretesti per avviare polemiche inutili.

a me piace leggere i vs commenti e sono sempre disposta ad ammettere quando ho torto o sbaglio ma accetto solo critiche costruttive e ragionate; le restanti le rispedisco al mittente sempre nella convinzione di avere a che fare con persone rispettose, capaci di fare un discorso serio senza scendere nel ridicolo.

le news non sono cattoliche, non sono laiche, non sono comuniste, non sono fasciste. sono news che hanno sempre un legame con i temi trattati da pc-facile. null'altro!

Bucaniere Bucaniere il 21 Gennaio 09 @ 15:21 pm

Ripeto, lo stesso discorso deve valere per qualunque capo religioso, anche il Dalai Lama... altrimenti si finisce come la Cina...

Infatti noi siamo come la Cina...

Il papa non è uomo "importante", è capo religioso, il che è diverso.
Sarei perfettamente d'accordo con te, Dylan, se non ci fosse la situazione che c'è attualmente in Italia. Ecco, tipo fossimo in Francia, sarei d'accordo con te, quasi su tutto. Allora sarebbe solo una notizia, una informazione come tante altre.

Ma siamo in Italia, sbracati al potere papale che decide su ogni cosa, che dice ai quattro venti cosa devono fare TUTTI gli italiani (me compreso, accidenti), che viene consultato per fare le leggi dello stato e a cui TUTTI (me compreso, accidenti), versiamo annualmente fior di quattrini.

Steve Jobs non fa questo, se permetti. Neanche il Dalai Lama. Il papa sì, dice se gli italiani devono scopare, come farlo, quando farlo, parla dei nostri usi e costumi (anche dei miei o dei tuoi).
Allora voglio sentire l'opinione di Steve Jobs sul matrimonio tra omosessuali, sull'ora di religione, sulla fecondazione assistita e su qualsiasi menata, come papa insegna.

E siccome è uomo "importante" la voglio leggere qui ;-)

Bucaniere Bucaniere il 21 Gennaio 09 @ 15:32 pm

Cara Ale, hai ragione, ma ciascuno fa le sue battaglie dove e come può...

Nessuno dice ( o almeno io non dico) che pc-facile è cattolico. Dico solo che ciò che dice il papa non è necessariamente argomento rilevante, anche se parla di facebook. E di dover per forza leggere ovunque, anche qui, ogni esternazione papale, è quantomeno esasperante...
Fino all'emigrazione in paese diverso, continuerò a rompere le scatole appena posso, e non per fare polemica, ma per difendermi...

Dylan666 Dylan666 il 21 Gennaio 09 @ 16:42 pm

Se la tua denuncia riguarda il Papa e soltanto il Papa non puoi appellarti alla laicità in se stessa... altrimenti faresti valere lo stesso discorso per TUTTI i capi religiosi.

Invece in Italia LAICO significa ANTI-CATTOLICO e questo non accade, come dici tu, in Francia.

Se lo Stato Italiano fa leggi condizionate dal clero è colpa dello Stato Italiano, non del clero.
Se c'è un potere così (se c'è o meno non è in discussione qui) che la notizia sia pubblicata o meno è ininfluente. Non è che questo articolo condiziona chi fa le leggi... e se così fosse è colpa di chi lo ha eletto.

Invece, fortunatamente, escono tot articoli con le parole del Papa e altrettanti di protesta, di commento, di approfondimento. Come accade in questi commenti insomma. Se veramente il legame Stato/Chiesa c'è ed è forte meglio che se ne parli, meglio che si possano sapere le parole del Papa così che chi non le approva possa commentarle punto per punto.

Altra cosa: il parere del Papa condizione la vita sessuale, le abitudini, il voto ecc. solo di chi PER SUA SCELTA vuole essere influenzato. Nella mia mente Steve Jobs e Benedetto XVI sono due esseri umani che parlano di come secondo loro è corretto (dico per dire) vivere la propria sessualità. Che io decida di farmi condizionare dal parere di uno o dell'altro dipende da me... Come puoi ignorare l'uno puoi ignorare l'altro. Come posso ignorare Bono che mi dice di votare Obama così posso ignorare chi mi dice di votare contro l'aborto. Se uno dei due per me ha più importanza è un MIO fatto personale...

Dylan666 Dylan666 il 21 Gennaio 09 @ 16:43 pm

PS: scusate, ho letto solo ora il post di Ale, la smetto ;)

ale ale il 21 Gennaio 09 @ 17:06 pm

ma ciascuno fa le sue battaglie dove e come può..
dove? nel forum ot, apri un topic e sfogate i vostri infiniti pensieri lì, nessuno avrà da obiettare visto che è fatto apposta ;-)

delo delo il 21 Gennaio 09 @ 18:23 pm

Mah...siamo seri...certe affermazioni rasentano il ridicolo...

quali?
questa?

l'individuo che preferisce allacciare rapporti virtuali invece che reali rischia di perdere il legame con ciò che lo circonda: tutto ciò è di grande impatto sulla società di oggi e invece di aprire le porte ad una maggiore comunicatività, chiude i rapporti "reali" portando l'individuo alla solitudine

Secondo me e' un rischio molto grande. C'e' un sacco di gente che usa solo Facebook e ormai e' alienata dalla realta', butta via tutto il suo tempo e, finche' il suo capo non blocca il sito, non lavora nemmeno piu'.

gunter gunter il 21 Gennaio 09 @ 19:12 pm

Non so dove tu veda tutta questa gente alienata dalla realtà per colpa di facebook, ovvio che una percentuale di queste persone sarà alienata, ma lo era anche prima di facebook...

Bucaniere Bucaniere il 21 Gennaio 09 @ 19:35 pm

dove? nel forum ot, apri un topic e sfogate i vostri infiniti pensieri lì, nessuno avrà da obiettare visto che è fatto apposta ;-)

Non mi pare di essere OT ribattendo nel modo e nei termini in cui ribatto.
Ale, sto contestando l'aver riportato una notizia, l'avergli dato peso e rilevanza, non sono OT. Contesto il riportare continuamente le opinioni di un capo religioso sul cui valore avrei pure molto da obiettare. Si può essere d'accordo o meno con ciò che dico, ma è questo il mio pensiero, e credo si capisca leggendo. Tutto, ma non OT.

Un'ultima obiezione a Dylan:
Io non ce l'ho con il papa in sé, se leggi bene cosa scrivo, mai detto "cattivo papa, dice cose brutte". Non entro nel merito, né in tutti i miei interventi sono entrato nel merito. E' il capo dei cattolici, se la vedano loro.
Io parlo di ingerenze, di dare peso continuo a cose che peso non hanno se non per un cattolico.
E l'Italia è laica, non cattolica. Non anti-cattolica: laica.
Allora voglio sentire con lo stesso peso tutte le notizie di tutti i capi spirituali, voglio che si aprano moschee o templi come vengono fondate chiese (qui lo hanno impedito), voglio che si sia liberi, voglio quella libertà di culto che per costituzione abbiamo. Anche nell'informazione.
In ogni caso l'ingerenza e l'influenza del clero è per TUTTI, non solo per i cattolici. Quando rimetteranno in discussione la legge sull'aborto (e lo faranno), varrà per tutti gli italiani, non solo per i cattolici. Così è stato per la fecondazione assistita, per le cellule staminali, ecc. Se fosse realmente come dici tu, le leggi ci sarebbero e ciascuno deciderebbe secondo coscienza. LA PROPRIA!

Sarò paranoico, ma in realtà sono semplicemente stufo che gli organi liberi siano in realtà organi vaticani. Con loro me la prendo, non con il clero.

Scusa Ale, chiudo qui, spero, mi pare che ciò che obietto sia chiaro e ho espresso il mio parere. Non ce l'ho con te, ma almeno qui, un luogo ancora libero e di dibattito, posso obiettare, in altri luoghi no, posso solo spegnere (lo faccio), non comprare (lo faccio), non leggere (lo faccio). Gli interventi servono apposta a intervenire, no?

Ecco, spero di aver meglio argomentato il mio originario:
Ma poi, che ci frega di quello che dice il papa?

Che sarebbe stata la risposta naturale (ma con diverso soggetto) di molte persone a una news tipo questa:

Steve Jobs dice no al matrimonio gay! In una conferenza stampa il boss della Apple si è schierato apertamente contro il matrimonio omosessuale, considerandolo una degenerazione dei.... ecc ecc


;-)

Bucaniere Bucaniere il 21 Gennaio 09 @ 19:38 pm

OT:

piccola osservazione: anche a voi non funziona più quel bell'effetto del testo che faceva apparire gradualmente l'inserimento di un commento alla pressione dell'invia? Io per vedere il mio commento pubblicato devo fare un aggiorna pagina.

mmmm, qui mi sa sono boicottato dal vaticano ehehehehe ;-)

webmaster webmaster il 21 Gennaio 09 @ 19:48 pm

anche a voi non funziona più quel bell'effetto del testo che faceva apparire gradualmente l'inserimento di un commento alla pressione dell'invia?
yes, succede anche a me bucaniere: sono già al lavoro

Francesca Francesca il 21 Gennaio 09 @ 21:41 pm

Io sono iscritta a facebook e grazie a questo network ho ritrovato vecchie amicizie a cui tenevo molto. Persone reali a cui io voglio bene. Ma non prendiamocela per quello che dicono tanto ormai sanno bene anche loro che nessuno li ascolta più, perchè fortunatamente non c'è più così tanta gente condizionabile e che si lascia influenzare dalle loro bugie.

Dylan666 Dylan666 il 22 Gennaio 09 @ 00:12 am

Che sarebbe stata la risposta naturale (ma con diverso soggetto) di molte persone a una news tipo questa:

Steve Jobs dice no al matrimonio gay! In una conferenza stampa il boss della Apple si è schierato apertamente contro il matrimonio omosessuale, considerandolo una degenerazione dei.... ecc ecc

Lo avrei pensato pure io magari, ma non lo avrei scritto. Se ad altri interessa buon per loro. Il paragone comunque sarebbe calzante se tale news fosse stata pubblicata su un sito che parla di omosessualità o discriminazione sociale. Cioè se anche l'autore delle dichiarazioni non è uno "del campo" resta la pertinenza all'argomento di cui tratta il sito.
Per tale motivo se fossimo stati su arcigay.it e ci fosse stata la news che ipotizzi mi sarei detto "ma chi è lui per dire una cosa simile?" ma non penso avrei scritto un commento di dissenso sul fatto che la notizia sia stata riportata. Se la tesi è "non mi interessa" non vedo cosa ci sia da protestare.
Evidentemente non è proprio "non mi interessa" la questione ma è invece "a me non ineteressa ma mi dà fastidio che l'opinione di una certa carica che non riconosco e vedo come interferenza nella laicità dl mio stato venga pubblicizzata", che ha poco a che fare col tuo esempio con Steve Jobs

Ash Ash il 22 Gennaio 09 @ 00:49 am

A me la notizia interessa ma non in quanto cattolico.
Penso che la CEI, riguardo ad Internet in generale, abbia ragione e in una certa misura l'ho sperimentato (e lo sperimento tuttora in minor misura) sulla mia pelle.
Riguardo a Facebook (a cui non sono sono iscritto e a cui non ho alcuna intenzione di iscrivermi) penso che sia un sistema eccellente per ritrovare vecchie amicizie ma se poi tutto si risolve ancora una volta in rapporti virtuali con al massimo qualche incontro sporadico, non vedo una grande differenza rispetto ad un forum. A quel punto meglio mantenere il ricordo.
Su Internet ho trovato anche degli amici però una amicizia, secondo me, ha bisogno anche della presenza fisica dell'altra persona. Cio miei amici vado in bicicletta, rido, scherzo, mangio, bevo, chiacchero all'aria aperta, esco la sera. Non è la stessa cosa che comunicare da dietro ad un monitor.
C'è la tendenza in certe persone (l'ho avuta anche io) a ritirarsi dal mondo "fisico", forse per paura, per depressione etc.
Credo sia questo quello da cui mette in guardia la CEI, non tanto Facebook o i forum.

webmaster webmaster il 22 Gennaio 09 @ 22:43 pm

anche a voi non funziona più quel bell'effetto del testo
che faceva apparire gradualmente l'inserimento di un commento alla pressione
dell'invia?
non vorrei cantare vittoria troppo in fratta, ma penso di aver sistemato.

forse che forse che il 24 Gennaio 09 @ 09:48 am

il grande diavolo per la chiesa è Internet?
Vatic..ano trema
www.stulfa.it

Dylan666 Dylan666 il 24 Gennaio 09 @ 14:29 pm

A me pare un sito di pubblicitò...

Claudio Claudio il 26 Gennaio 09 @ 15:17 pm

***************************
---- L'importante è sapere cosa ha veramente detto il papa e non travisare la realtà per altri motivi.
***************************

Anonimo Anonimo il 18 Febbraio 09 @ 21:01 pm

Il papa dovrebbe farsi i *** suoi (giustamente lui può parlare al suo "pubblico" cm lo kiamate) ma sn seriamente laico e anti-religioso e il papa dovrebbe recuperare il tempo perduto di tacere visto ke negli ultimi 2000 anni a fatto parecchie ***...

Alessandro Alessandro il 07 Aprile 09 @ 10:35 am

a me sembra che questo argomento sia rilevante ma solo per evidenziare l'ennesima cavolata che il papa sta collezionando in questo periodo... ne ricordiamo qualcuna?

- L'essere sfavorevole all'uso di preservativi per combattere l'AIDS?... beh si in effetti ha più senso cambiare radicalmente la mentalità delle persone e convincerle a fare sesso solo quando si è sani e si vogliono fare dei figli..
infatti.... le persone ammalate o sole è meglio che si rinchiudano in uno sgabuzzino piuttosto che avere rapporti con altri esseri viventi....
e poi è noto come l'uso del preservativo sia in effetti completamente inutile per la prevenzione di queste malattie... (da notare il sarcasmo mica che qualcuno qui capisca il contrario)...

- L'essere SFAVOREVOLE alla DEPENALIZZAZZIONE dell'omosessualità nell'unione europea come proposto qualche mese fa dal presidente francese...
Qui davvero rasentiamo il ridicolo... io sono Cattolico.. e come tale mi è stato insegnato che la vita di tutte le persone è importante... siamo tutti importanti..
c'è un comandamento che ci vieta di uccidere le persone.... e la Chiesa oggi cosa fa? è stata consapevolmente favorevole al fatto che alcune persone possano essere condannate a morte perchè omosessuali in quei paesi dove la legge non lo permette... ma stiamo scherzando??
il Papa mette davanti alla VITA delle persone la loro sessualità?.. solo perchè non la condivide?

perdonate la domanda ma questo è essere cattolici??... io non credo proprio...

- Ed ora saltà fuori a voler dire ulteriori parole senza senso su Facebook e chissà quante altre comunità... appena un'applicazione web, che sia messenger, facebook, o qualunque altra diventa conosciuta e famosa... PAM... tutti che iniziato a trovare qualcosa per cui questi SERVIZI facciano male...
Ora ricordiamo questa parola... questi sono SERVIZI... e come tali... ogni utente... è libero di poterli utilizzare... o non utilizzare a proprio piacimento.. a seconda della propria volontà..
Non dico che non ci sia gente malata che passa tutto il giorno su facebook e non combina niente.. peccato che non si possa sempre fare di ogni erba un fascio...
E' di ieri l'articolo secondo cui la stima dei lavoratori più produttivi siano esattamente quelli che ogni tanto si prendono una pausa su internet su facebook o qualsiasi altro sito... e in ogni caso penso sia nell'interesse del lavoratore arrivare a fine mese con gli obiettivi conseguiti e con ancora un posto di lavoro.. per cui se uno è cosi sciocco da perdere giornate intere su facebook avrà sicuramente dei risultati negativi.... ma NON potete dire che è colpa di FACEBOOK!! perchè facebook è un servizio!
la colpa come sempre è delle persone che lo utilizzano... Come dire che se una ragazza viene importunata sull'autobus da un malintenzionato... la colpa non è del malintenzionato ma è dell'autobus... che offriva loro il servizio di spostarsi insieme... ma stiamo ragionando o stiamo pettinando le bambole??

Le persone che lo usano hanno ancora una mente per pensare oppure credete che tutti gli utenti siano davvero cosi scemi??
La mia ragazza è all'estero per erasmus... se non avessi chat... facebook o quant'altro.. dovrei rinunciare a tutti i contatti con lei dato che non ho i soldi per raggiungerla in Australia tutti i weekend??? ma vi pare logico?... Perchè il papa non cerca qualche volta di evidenziare quali che siano i vantaggi della tecnologia e dei servizi e non additarli sempre come la mano del Diavolo.. ??

Infine per concludere che a me va bene che questo articolo sia messo qui perchè mi ha dato modo di leggerlo e di dare conferma (per quanto cattolico) della mia opinione sull'odierno papa...

e leggendo tutti questi commenti credo che il mio sia uno dei pochi che abbia capito COSA andava commentato di quest'articolo... e non degenerare sempre e solo sul confronto laicità/chiesa...
ognuno poi è libero di pensarla come vuole... non per questo il proprio pensiero deve essere imposto sugli altri...

almeno ho detto la mia!

ale ale il 07 Aprile 09 @ 10:43 am

perfetto! paese libero, idee libere però ora prego e imploro tutti di non cedere alla facile polemica ;-)

Anonimo Anonimo il 24 Maggio 09 @ 16:55 pm

Salve, passavo davvero per caso su questo sito...
Demonizzare ogni cosa umana mi sembra eccessivo. Certo, stupidaggini se ne fanno, ma a parte quelle per forza maggiore o per Amore, tutte le altre sono a logica riflessione di tutti. Comunque, leggendo la discussione sulle tecnologie e le critiche dei Papi ad esse, mi sono ricordato di avere in giro una espressione di Giovanni Paolo II. Spero non offenda nessuno se la cito.
"Non abbiate paura delle nuove tecnologie! Esse sono tra le cose meravigliose che Dio ha messo a nostra disposizione per scoprire, usare, far conoscere la verità".
Ora, la si intenda come la si vuole sotto l'aspetto delle posizioni ideologiche di ciascuno, ma basta leggerla così com'è, senza farci voli pindarici intorno che ci si rende conto che è solo un invito ad adoperarle al meglio. Concordo su quanto detto sopra, sono servizi, hanno il fine di essere servizio, ognuno li usi come sceglie di fare. Saluti!

XX XX il 14 Aprile 10 @ 12:47 pm

A SUA SANTITA' BENEDETTO XVI :

Immensi auguri di buon canmmino...e noi con lei.

ROMANI D'ITALIA ROMANI D'ITALIA il 14 Aprile 10 @ 13:05 pm

AVE...
DE LABORIS SOLIS(PAOLUS)...
ET... DE GLORIA OLIVAE(PETRUS) ...
...111 PETRUS ROMANUS-CAPUT ETHIOPICUM ET ...666CAPUT NIGRUM...

PETRUS ROMANUS...
SANCTAECCLESIA...ROMANA ET UNA...
BENEDICTUS XVI.

SUMUS ECCLESIA ROMAE...SUMUS ROMANOS...URBI ET ORBI.

AUGURI BENEDETTO XVI AUGURI BENEDETTO XVI il 14 Aprile 10 @ 15:58 pm

TU SEI PIETRUS ROMANU ROMAE ECCLESIAE UNAE.
SE LA GLORIA DELL'OLIVAE DOPO E A SEGUIRE E A COMPLETAMENTO DEL DE LABORIS SOLIS.
SEI PIETRUS ROMANUS CAPUT ROMAE E L' 111.
CONTRO DI TE IL CAPUT NIGRUME IL 666.

ROMA NON E' MORTA ...E NON MORIRA' FINCHE' CI SARA' UN CUORE UMANO...
LASCIA CHE CADANO LE MACERIE DI ROMA...E OVUNQUE E DOVUNQUE ESSE SIANO ROMA !
UNA NUOVA CHIESA,RIGENERATA,ROMANA E UNA,ORAMAI SCALZA,COL SUO PAPA SCALZO,PETRUS ROMANUS, E LA SUA ECCLESIA UMANA CAMMINERA' SU QUELLE MACERIE DOLOROSE...
MA IL SANGUE DEI MARTIRI,LE COLONNE,DI PIETRO E PAOLO FRATELLI IN ROMA,BEN SALDE,E LA PIETRA D'ANGOLOMAI SCALFITA,DA MILLENNI DI STORIA UMANA...
FARANNO RISORGERE ROMA PIU' FORTE DI PRIMA...
PERCHE' SE ESISTEUN CUORE UMANO,ANCHE UNO SOLO,ESISTE LA CHIESA DI ROMA,IL MONDO UMANO E DI DIO...
E DOVE C'E' DIO,C'E'UN POPOLO DAL CUORE UMANO E UN MONDO UMANO....
DIO NON ABBANDONAUN CUORE UMANO,AL DI LA' DEI CONFINI,DELLE NAZIONI,DEI POPOLI DELLE IDEOLOGIE...
UN CUORE UMANO E' CON DIO E NON PUO' ESSERE ALTROVE...
SE CI SARA' DIO E UN CUORE UMANO...NON POTRA' ESSERCI ALTRO...!
SIAMO E SAREMO ROMANI DI ROMA...
IN CAMMINO...IN UN MONDO IN CONTINUO DIVENIRE E COSI STATICAMENTE IMMOBILE,IL MONDO DI ROMA E DI DIO...IL MONDO UMANO!
SIAMO STATI SIAMO E SAREMOIN CAMMINO... CON LEI SANTITA'...!

IERI,OGGI E DOMANI ...
AUGURI PAPA BENETETTO XVI !
TU ES PETRUS ROMANUS ET GLORIAE OLIVAE .
ET... SUMUS ROMANI !

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: