Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Audiweb: la conta degli italiani online

Condividi:         webmaster 1 08 Aprile 10 @ 16:00 pm

Pubblicato l'ultimo rapporto relativo a febbraio 2010. Gli utenti unici del Belpaese sono quasi 23 milioni, il 13 per cento in più rispetto al 2009. Quasi la metà è concentrata al Nord.

Quasi 23 milioni di utenti attivi nel mese di febbraio 2010. Da questo dato ha preso avvio l'ultimo rapporto di Audiweb, organizzazione che realizza e distribuisce nel Belpaese i dati sulla audience online. 22,9 milioni di utenti attivi, rilevati tra un campione di individui di età compresa tra i 2 e i 74 anni...



Continua a leggere questa notizia su punto-informatico.it.

News correlate a "Audiweb: la conta degli italiani online":


Un commento a "Audiweb: la conta degli italiani online":
Claudio Claudio il 08 Aprile 10 @ 21:53 pm

Ciao Webmaster ti invio la presentazione che fai tu di PC-facile che ha convinto me e altre persone a iscriversi alle tue news così magari rinfreschi la memoria e capirai il perché ultimamente svariate persone si lamentano perché a nostra detta il sito è uscito dal tema proposto per invitarci a iscriverci alle newsletterL'idea di pc-facile.com nasce all'inizio del 2000. A quei tempi non c'era un nome, ma solo l'idea di una newsletter che parlasse delle grandi potenzialità di Internet, di come trarne vantaggio e di qualche piccolo trucco per non restare impigliati nella rete di chi vuole essere troppo furbo.
Già, perché all'inizio del 2000 pc-facile.com era immaginato in modo molto diverso da come lo conosciamo oggi. Il server a quei tempi aveva solo la funzione di ospitare gli script (all'epoca era soltanto *uno* script) che servivano a inviare le newsletter. Non esisteva alcun sito e le poche pagine presenti servivano solo a iscriversi e a cancellarsi dalla newsletter - a dirla tutta, quelle pagine erano anche piuttosto bruttine. Oggi le si definirebbe essenziali e zen come quelle di Google, ma nel 2000 Google aveva poco più di un anno, non era ancora conosciuto e comunque, le pagine, erano proprio bruttine.

pc-facile.com nacque come un esperimento. C'era molta curiosità attorno a Internet: tutti ne parlavano da esperti, ma nessuno ne sapeva davvero molto. Con tutto l'interesse che c'era mancava però l'esperienza e la letteratura adatta per imparare i primi rudimenti di questo nuovo canale. C'era il primo "Permission Marketing" diSeth Godin, ma questo sembrava più una versione Internet dei classici libri di marketing, programma di studio di qualunque MBA. Chi avesse voluto imparare, imparare davvero, aveva una sola strada da imboccare: fare esperienza in prima persona.

E così fu. Trovai un rudimentale script in Perl per la gestione delle newsletter, lo scaricai e lo adattai alle esigenze di pc-facile.com. Non sapevo nulla di Perl o di programmazione e quel primo script fu il mio libro di testo. Ne seguirono molti altri di script come questo, ma MailMachine lo ricordo ancora quasi a memoria!

Prima di cominciare la newsletter mi ero fatto un piccolo archivio di siti interessanti, programmi utili e consigli su come ottenere prestazioni migliori da software come Windows e Office, ma la mia curiosità era tanta e passavo molte ore navigando e finivo sempre per usare le mie nuove scoperte a discapito di quanto avevo raccolto nei mesi precedenti. Già, ora le newsletter di pc-facile.com sono il frutto del lavoro di decine di persone, ma allora c'era una sola persona a scriverle tutte.

Col tempo la newsletter cominciò a circolare oltre il gruppo di amici a cui l'avevo inizialmente inviata e alcuni cominciarono a chiedere se ci fosse un archivio dei vecchi numeri. C'era, ma era sul mio computer. Cominciai così a costruire le prime vere pagine di pc-facile.com. Mi avvicinai all'HTML, approfondii il Perl e, cosa più importante, cominciai ad applicare i primi concetti di marketing. Ammetto anche che cominciai a pensare che pc-facile.com mi avebbe potuto far diventare ricco. Sei anni più tardi ho rinunciato all'idea: se sono più ricco non è certo a livello economico.

Dopo questo primo approccio con l'HTML e con il marketing cominciai a sperimentare con qualche sezione e un primo forum in Perl, ma fu con la scoperta del PHP che pc-facile.com cominciò a prendere le sembianze attuali. Con questo nuovo strumento a disposizione, la costruzione di tecnologia e servizi si fece molto più semplice. Penso che il motivo del mio avvicinamento al PHP fosse dovuto alphpBB, il forum che ancora oggi utilizziamo. Oggi il phpBB è considerato leader nel suo campo e gode di un seguito quasi fanatico, ma alla sua prima versione si trattava solo di uno dei tanti forum disponibile e l'unica sua caratterista era che fosse gratuito.

La crescita di pc-facile.com non è stata istantanea, o neanche veloce se è per quello. Ci sono voluti anni per costruire quel piccolo gruppo di persone che oggi è orgoglioso di far parte dello staff di pc-facile.com. Abbiamo sempre avuto una buona reputazione e quanti ci hanno trovato hanno sempre apprezzato il nostro lavoro e la nostra esperienza sul campo, ma è solo di recente che il grande pubblico sembra essersi accorto di noi. È una bella sensazione quella di vedere elogiato il frutto di quasi sette anni di lavoro e tutto lo staff di pc-facile.com deve esserne fiero.spero che tu e i tuoi collaboratori seguiate per primi questa linea guida (soprattutto dany che veramente non si può leggere in alcuni casi) e trniate ai livelli di qualità e di news di qualche tempo fa.Claudio

Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: