Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Dubbi sul futuro di Palladium

Condividi:         pjfry 15 Maggio 04 @ 13:47 pm

Per chi non lo sapesse Palladium è un progetto pensato per aumentare la sicurezza delle reti limitando la libertà degli utenti.
"Le tecnologie NGSCB (Next-Generation Secure Computing Base) implicano uno stretta iterazione tra software ed hardware, quest'ultimo non sarà più libero di eseguire codice e relative applicazioni, ma dovrà essere 'autorizzato' (semplicando molto i concetti) dalla componente software. "
Appena presentato questo progetto ha scatenato numerose polemiche perchè accusato di diminuire libertà e privacy degli utenti.
Mario Juarez, product manager della business unit Microsoft dedicata alla sicurezza, ha affermato che Microsoft non ha ancora stabilito quali tecnologie legate al progetto "Next-Generation Secure Computing Base" (NGSCB) verranno integrate in Longhorn.
Juarez ha affermato che gli sviluppatori ed i partner di Microsoft non hanno mai accettato di buon grado il progetto NGSCB ed il lavoro di riscrittura del codice utilizzando nuove API, per tal motivo Microsoft avrebbe frenato l'entusiasmo rallentando i tempi d'adozione delle nuove tecnologie.
Una svolta importante in questo settore potrebbe essere l'introduzione delle tecnologie NX (No eXecute) implementate negli ultimi processori.
Tramite queste tecnologie sarebbe possibile bloccare i codici dannosi che causano i temuti 'buffer overflow'.
Microsoft ha rilasciato nuove dichiarazioni specificando che lo sviluppo di NGSCB continua, ma essendo cambiato pesantemente lo scenario relativo all'hardware disponibile, alcune linee guida del progetto devono essere riviste.

Articolo completo



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: