Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
News: tutti i segreti di Internet

Il clone di Delphi, nato prima su Linux, ritorna su Windows

Condividi:         ale 12 Aprile 04 @ 15:00 pm

Lazarus, torna nuovamente su Windows in una versione più stabile della precedente grazie alla correzione dei diversi bug riscontrati in passato.

Lazarus è l'ambizioso progetto di creare un clone multipiattaforma di Delphi, da parte della comunità di sviluppatori che ruota attorno al compilatore FreePascal, che è basato sulla versione del linguaggio di Wirth con una sintassi molto simile all'ObjectPascal usato in Delphi.

L'ambiente di sviluppo, attualmente disponibile per Linux e per Windows, è giunto alla versione 0.9b e si presenta in tutto e per tutto uguale al RAD di Borland. La compatibilità con Delphi è così forte che i componenti possono essere portati su Lazarus con poco sforzo.

Lazarus arriva con due librerie interne, la prima, chiamata LCL (Lazarus Component Library), è molto simile alla VCL, e si occupa della costruzione dell'interfaccia utente, mentre la seconda, chiamata FCL (Freepascal Class Libraries), è la libreria di default del compilatore freepascal e fornisce tutte le funzionalità e le utilità che non hanno a che fare con la GUI, in pratica riassume molte delle funzionalità che in Delphi si trovano nelle unit Classes/System e in altre librerie di terze parti.

Lazarus è rilasciato sotto GPL, mentre le librerie LCL e FCL sono rilasciate con una versione modificata della licenza LGPL, il che permette la creazione e la distribuzione senza alcuna costrizione, di programmi sia opensource che commerciali.


Lazarus



Lascia un commento

Insulti, volgarità e commenti ritenuti privi di valore verranno modificati e/o cancellati.
Nome:

Commento:
Conferma visiva: (ricarica)

Inserisci la targa della città indicata nell'immagine.

Login | Iscriviti

Username:

Password: