Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
Glossario informatico
0-9 - A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z

Condividi:        

Glossario informatico: Kamasutra

Glossario informatico: una raccolta di tutti i termini informatici riguardanti Internet, l'informatica e i PC.

Una delle prima apparizioni dei cifrari per sostituzione è registrata nel Kama Sutra, testo scritto nel 4° secolo a.C. dallo scolaro Bramino Vatsyayana.

Il Kama Sutra suggerisce che le donne imparino le 64 arti, che includono cucinare, vestire, massaggiare e preparare profumi. La lista include anche arti meno ovvie come gli scacchi, la rilegatura e la falegnameria. Il numero 45 della lista è il mlecchita-vikalpa, l'arte della scrittura segreta, utile per celare le relazioni che intrattiene.

Questo fu un netto miglioramento sul cifrario di Cesare il quale, non più vincolato da una sequenzialità prevedibile, aumentò il numero di possibili chiavi k da 25 a 26! ~ 4,03 x 1026.

<font style="font-family:courier; font-size: 14;">ABCDEFGHIJKLMNOPQRSTUVWXYZ
GPXVKYARJIEZNMSBWHOUTDQCFL

Cifrando il seguente messaggio otterremo di conseguenza:
Attaccare all'alba
Guugxxghk gzz'gzpg


Questo messaggio può essere decifrato facilmente con l'uso del computer. Lo si programma per provare tutte le possibili combinazioni fornendogli una lunga lista di parole italiane (nel caso il messaggio sia in italiano). Il computer proverà ogni possibile chiave e verificherà se il testo decifrato corrisponde a una delle parole di cui è fornito. Se sì, segnala la possibile chiave al programmatore e continua. Sta al programmatore decidere se il testo tradotto ha senso.

Questo lo possiamo fare oggi.
Ma come facevano ai tempi di Cesare? O anche in tempi più recenti, prima dell'invenzione del computer?
In un suo racconto "I pupazzi ballerini" (The Adventure of the Dancing Men), Sir Arthur Conan Doyle fa risolvere questo tipo di problema al suo eroe, Sherlock Holmes, con una tecnica realmente utilizzata: lo studio della frequenza delle lettere e delle sequenze comuni.

Ogni lingua ha delle lettere che ricorrono più frequentemente delle altre e delle coppie di lettere fisse (ad esempio la "h" deve essere preceduta dalla "c" o dalla "g" se all'interno di una parola, mentre non esiste una doppia q). Attraverso lo studio della frase e queste semplici nozioni è dunque possibile cercare di arrivare alla chiave per deduzione.


Cerca anche su: Google, Wikipedia.
Questa definizione non è completa?
  • Migliorala tu stesso e contribuisci alla crescita del glossario.
  • Scrivi all'Oracolo di pc-facile.com e lui ti risponderà via e-mail entro 48 ore lavorative.
  • Invia questa definizione a un amico.