Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti
Glossario informatico
0-9 - A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z

Condividi:        

Glossario informatico: Entry level

Glossario informatico: una raccolta di tutti i termini informatici riguardanti Internet, l'informatica e i PC.

Letteralmente: "Di base" (dall'Inglese)


Il modello più economico di un prodotto (Computer, periferica, processore, ecc.), dotato delle caratteristiche considerate "di base" per poter svolgere il compito richiesto.

Sono di categoria Entry-Level la maggior parte dei Personal Computer utilizzati negli uffici dove gli impiegati sono chiamati a svolgere compiti che non richiedono particolari caratteristiche hardware (scrittura di testi, utilizzo di fogli di calcolo, stampa di documenti), così come i "chioschi Internet", stazioni pubbliche da cui, gratuitamente o previo pagamento di una tariffa a tempo, è possibile accedere alla rete (la navigazione e la consultazione di email sono altri impieghi che non richiedono grandi risorse di CPU).


Domanda: conviene acquistare, per utilizzo domestico, un computer, una stampante o un'altra periferica di classe entry-level? Come al solito, la risposta è: dipende dall'utilizzo che se ne vuol fare: se non si prevede di svolgere attività diverse da quelle elencate sopra, allora un modello entry-level può garantire le prestazioni richieste ed in contemporanea un certo risparmio di denaro.

Va però considerato il fatto che, nel momento in cui ci si troverà a "chiedere qualcosa in più" alla propria macchina, come ad esempio la scansione/elaborazione di fotografie o l'utilizzo di giochi con grafica 3D ad alta risoluzione) ci si scontrerà con i limiti imposti dal sistema (mancanza di memoria, lentezza di esecuzione, scarsa qualità della stampa, crash di sistema al caricamento del software, ecc.).
Questo comporterà necessariamente un esborso aggiuntivo per adeguare la macchina ai requisiti: in tal caso potrebbe essere più opportuno considerare opzione valida la sostituzione dell'intero sistema con uno di classe superiore, che sia almeno "entry-level" per il nuovo utilizzo.

Bisogna altresì diffidare delle "offerte" commerciali che propongono l'acquisto di hardware entry-level a prezzi stracciati, in quanto, molto spesso, dietro un prezzo particolarmente allettante si nascondono costi non dichiarati nel volatino pubblicitario: se una stampante a 30 euro può sembrare una proposta vantaggiosa, ci si accorge però che non è così quando si scopre che le cartucce in dotazione si esauriscono prima di avere stampato un centinaio di pagine e che la loro sostituzione (magari in blocco, anche se si è esaurito l'inchiostro di un solo colore) costa più dell'intero prezzo pagato per l'acquisto della periferica.

A modesto parere di chi scrive, quando la differenza di prezzo tra una configurazione entry-level ed una superiore (non necessariamente top-level) non è eccessiva, meglio optare per quest'ultima: si rivelerà di certo più flessibile e forse, in futuro, risparmierà all'acquirente qualche arrabbiatura precoce.


Cerca anche su: Google, Wikipedia.
Questa definizione non è completa?
  • Migliorala tu stesso e contribuisci alla crescita del glossario.
  • Scrivi all'Oracolo di pc-facile.com e lui ti risponderà via e-mail entro 48 ore lavorative.
  • Invia questa definizione a un amico.