Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

adsl a consumo e privacy

Come rimuovere virus e spyware? Le carte di credito sono davvero sicure in rete? È possibile navigare anonimi? Con quali programmi tutelare la propria privacy? Come proteggere i file importanti? Se volete una risposta a queste e altre domande questo è il luogo giusto!

Moderatori: kadosh, Luke57

adsl a consumo e privacy

Postdi epighetti » 21/08/03 19:32

Avendo fatto uso dell'Adsl aziendale a traffico limitato (contratto Telecom), che possibilita' ci sono che l'amministratore verifichi i siti visitati e la tipologia di download effettuati? So' che esiste un sistema di reporting nel sito "Largabanda" di Telecom: quando si parla di dettaglio del traffico a cosa ci si riferisce? E' possibile accertare siti visitati e download effettuati, anche se questi ultimi sono stati eseguiti con un programma di file sharing (tipo Kazaa)? Ho provato a chiedere agli operatori Telecom e (incredibile) non sanno (o non vogliono) rispondere. Qualcuno puo' aiutarmi?
epighetti
Newbie
 
Post: 5
Iscritto il: 20/08/03 13:51
Località: Marche

Sponsor
 

Postdi piercing » 22/08/03 14:06

certo che è possibile.... ma dipende tutto dall'amministratore... da se controlla ed eventualmente che tipo di controlli fa, e da come è strutturata la vostra rete e il vostro accesso a internet....
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

scusami Piercing, ma vorrei capire...

Postdi epighetti » 22/08/03 15:59

... se potro' mantenere il posto di lavoro o se sono licenziato. In parole povere, l'operazione di reporting (verifica degli indirizzi dei siti e dei download) e' possibile farla in base ai dati riportati nel Pc o te li fornisce tutti Telecom Italia col servizio L@rgabanda? In pratica, entrando nel sito L@rgabanda, insieme al flusso dei bytes, ci sono riportate tutte le corrispondenti pagine visitate?
epighetti
Newbie
 
Post: 5
Iscritto il: 20/08/03 13:51
Località: Marche

Postdi piercing » 22/08/03 17:16

in base a nessuno dei due in genere...

dipende dalle politiche di sicurezza che sono adottate dalla tua azienda...

molto semplicemente il flusso di richieste viene generalmente passato attraverso un "imbuto" che si chiama proxy... (può essere un pc e/o un programma) e a seconda delle impostazioni del proxy (le decide l'amministratore) è possibile sapere chi e cosa è stato scaricato.

Ti dico inoltre che un controllo puntuale sarebbe obbligatorio per legge ma spesso non viene applicato o comunque non è puntuale, cioè non lega l'utente, il pc client e le pagine visitate e/o i download effettuati.
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

Di nuovo scusa, Piercing, ma sono un po' duro di testa...

Postdi epighetti » 22/08/03 17:55

... e anche sufficientemente inesperto di computer. Finalmente adesso so' di cosa trattasi quando si parla di "proxy" (termine che avevo gia' sentito e letto spesso, senza pero' mai comprendere). Credo che questa situazione in azienda non ci sia. Quello che mi preoccupa e' invece il servizio offerto da Largabanda On Line di Telecom Italia. So' che all'interno ci sono riportati i dati del traffico internet, fatturati o da fatturare, riguardanti l'usage mensile, quello giornaliero e addirittura quello orario. Ora quello che non so' (e che gli operatori Telecom non mi hanno saputo o voluto dire) e' se questi dati sono semplicemente numerici (mbyte in entrata, mbyte in uscita, a tale giorno, a tale ora) o se invece ti dicono per filo e per segno se quello che hai scaricato e' un lettore dvd, o un videogioco scaricato magari da un sito specializzato. Quei dati, in pratica, che normalmente sono contenuti nella "cronologia" di Windows. Tutto cio' perche' se il mio amministratore, entrando nel sito Largabanda (e troppo tardi, ahime' mi hanno detto che lo fa spesso) scopre che mi sono divertito a scaricare Spider Man insieme ad un giochino di un tizio che fa strage di puffi, lui la ragnatela me la lega intorno al collo e mi manda a giocare a pallone in strada col vicino di casa. Quest'ultimo non avrebbe grossi problemi visto che e' pensionato. Per me la faccenda e' leggermente diversa, a cominciare dalla ratina (si fa per dire) del mutuo che dovro' pagare alla fine di settembre. Pero', quando sono disperato mi ci scappa pure un filetto di ironia. Scusa se ti faccio perdere tempo, Piercing, e abbia pieta' di me ma sono veramente sull'orlo della disperazione. E, in ogni caso, grazie per l'attenzione e per la cortesia, oltretutto gratis e non esattamente pari a quella inesistente di chi invece (operatori Telecom) e' pagato per dare le informazioni sui servizi erogati dalla sua azienda (raccontero', in futuro, se me lo permetterete, quante ne ho dovute sentire in due lunghi giorni di ricerca disperata di chiarimenti).
epighetti
Newbie
 
Post: 5
Iscritto il: 20/08/03 13:51
Località: Marche

Postdi piercing » 23/08/03 12:50

Beh... non conosco assolutamente il tipo di connessione che utilizzate quindi non so che info si possono avere dal sito largabanda...

a prescindere da tutto comunque male che vada... ma proprio male che vada... offriti di rifondere il "danno" se la connessione è a consumo ;)

A meno che comunque tu non abbia un contratto di lavoro appeso con un filo di seta non mi pare motivo grave per un licenziamento... sempre che il materiale scaricato non sia palesemente illegale (e cioè ben di più di quanto dici tu)
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

Scaricare un videogioco craccato e' palesemente illegale...

Postdi epighetti » 24/08/03 09:05

... come lo e', caro Piercing, scaricare un film, una canzone coperta da copyright (praticamente tutte) e cosi' via. Se intendi questo per palesemente illegale, si va a casetta. Se invece intendi materiale palesemente immorale, beh, credo che internet sia uno dei piu' poderosi contenitori di immondizia le cui discariche, sparse ovunque, godono di una frequentazione talmente massiccia (volontaria o involontaria che sia) alla quale, a occhio e croce, nessun computer esistente al mondo possa essersi sottratto. Basta entrare in un qualsiasi ufficio, accendere un qualsiasi pc e notare, sul desktop, in basso a destra sulla barra o nei "preferiti", delle neanche tanto strane iconette il cui click invita alla scoperta di orizzonti infiniti. Fin qui tutto bene. Bando ai moralismi e chi e' senza peccato ecc ecc. Poi c'e' il peggio del peggio con tanto di premeditazione. Quello pero' lasciamolo alle persone malate. Anche in questo caso nessuna morale. Ma una malattia e' una malattia. E chi soffre di disturbi patologici gravi va curato. Non ti pare? Buon lavoro
epighetti
Newbie
 
Post: 5
Iscritto il: 20/08/03 13:51
Località: Marche

Postdi epighetti » 25/08/03 15:08

Pero', chi s'aspettava una storia a lieto fine...
Scopro di essere molto stimato nel posto di lavoro e di avere un contratto di ferro, con l'amministratore che, confessata la malefatta, si mette a ridere e "la prossima volta - dice - ti do' pure il cd vergine da masterizzare". Addirittura si rifiuta di essere risarcito (ma il "danno" sarebbe proprio irrisorio). Insomma, tutto piu' che bene. O quasi: non ho ancora capito come funziona 'sto sito Telecom Largabanda. Tutti tranquilli pero': dopo infinite insistenze (ne ho fatto una questione di principio), perdite di tempo e numeri verdi che non portavano da nessuna parte, finalmente un operatore ha confessato: stanno per smantellare quel servizio, ne stanno attivando un altro (ho provato e, roba da chiodi, non funziona neanche questo). "Inoltre - mi spiega - questo e' il periodo delle ferie e i "customer care" (cosi' la Sip chiama gli operatori addetti ai dati) non sono disponibili. E' vero - aggiunge - noi glieli passiamo lo stesso ma come fanno a rispondere se non ci sono?". Se questa e' la compagnia telefonica piu' importante d'Italia, mi chiedo a cosa si e' ridotta (l'Italia). Saluti al gentilissimo Piercing e a presto.
epighetti
Newbie
 
Post: 5
Iscritto il: 20/08/03 13:51
Località: Marche

Postdi piercing » 25/08/03 15:23

Te l'ho detto... ad oggi le "malefatte" di cui preoccuparsi non sono queste... ;)

ciao e a presto...
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

Postdi dado » 25/08/03 18:28

Tutto e bene quel che finisce bene.
Complimenti cmq x l'onestà... :)

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi


Torna a Sicurezza e Privacy


Topic correlati a "adsl a consumo e privacy":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti