Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

il "contrario" di Google

Discussioni e opinioni costruttive sul mondo dell'informatica.
Per la soluzione di problemi specifici fare riferimento alle sezioni di assistenza!

Moderatori: aurelio37, axelrox

il "contrario" di Google

Postdi KID.A » 09/01/03 01:16

Guardate questo sito:
http://www.alltooflat.com/geeky/elgoog/


tutto è rovesciato specularmente (appunto, proprio come riflesso in uno specchio) ...fin qui nulla di speciale (basta scrivere il testo al contrario...)

...ma coma fa a visualizzare anke i risultati della ricerca (mediante Google) pure questi al contrario?

Ci vuole uno script asp, php...particolare?
quale sarebbe?
KID.A
Utente Senior
 
Post: 662
Iscritto il: 27/05/02 17:35

Sponsor
 

Postdi BrSys » 09/01/03 09:48

Ciao!
Sicuramente si tratta di uno script lato server che ribalta tutte le parole.
L'iniziativa però ha uno scopo importante:
http://punto-informatico.it/p.asp?i=41328

E' un sistema per aggirare in modo semplice la censura di stato.

Bye, Gabriele
Immagine
BrSys
Utente Senior
 
Post: 212
Iscritto il: 16/07/02 11:51

Postdi KID.A » 10/01/03 00:00

caspita, non l'avevo capito!

grazie del commento, ciao

PS:
sapresti anke indicarmi lo script e come si utilizza?
KID.A
Utente Senior
 
Post: 662
Iscritto il: 27/05/02 17:35

Postdi piercing » 10/01/03 00:48

dovrebbe bastare anche il solo HTML a fare una cosa del genere...

cmq in questo caso la pagina è statica quindi non esiste nessuno script asp che lo fa... è proprio costruita appositamente, basti vedere che anche le immagini sono speculari, quindi non parliamo solo di testo.

Se ti interessa una funzione che inverta il testo è un altro discorso... ma una pagina html è composta di testo e codice, e se vedi il codice è tutt'altro che invertito ;-)
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

Postdi KID.A » 10/01/03 01:23

sì, ma come chiedevo all'inizio:
... coma fa a visualizzare anke i risultati della ricerca (mediante Google) pure questi al contrario?
KID.A
Utente Senior
 
Post: 662
Iscritto il: 27/05/02 17:35

Postdi BrSys » 10/01/03 08:27

cmq in questo caso la pagina è statica quindi non esiste nessuno script asp che lo fa... è proprio costruita appositamente, basti vedere che anche le immagini sono speculari, quindi non parliamo solo di testo.


Non sono d'accordo, secondo me le pagine non sono per nulla statiche.
Si tratta di cgi, per quanto riguarda le immagini non è per nulla complesso invertirle specularmente con poche righe di codice... Comunque a dimostrazione di questo, l'indirizzo completo della prima pagina del sito è:
http://www.alltooflat.com/geeky/elgoog/index.cgi

... coma fa a visualizzare anke i risultati della ricerca (mediante Google) pure questi al contrario?


Penso che la CGI finga di essere un client e faccia la richiesta a Google, quando riceve la risposta l'analizza ed inverte specularmente il testo. L'analisi non penso sia particolarmente complessa perchè le pagine di google hanno uno schema molto semplice e lineare. In alternativa può darsi che venga utilizzato il servizio Web Service messo a disposizione da Google: http://www.google.com/apis/
Per quanto riguarda l'inversione del testo bastano poche righe di codice.

Bye, Gabriele
Immagine
BrSys
Utente Senior
 
Post: 212
Iscritto il: 16/07/02 11:51

Postdi Kurosawa » 10/01/03 09:24

non mi funziona il link... per quale motivo in Cina sarbbe vietato Google?! :?:
la vita è come acqua di fonte, scorre incurante della nostra capacità di assaporarla
Avatar utente
Kurosawa
Utente Senior
 
Post: 547
Iscritto il: 26/08/02 08:03
Località: Regno delle Due Sicilie

Postdi Frengo78 » 10/01/03 09:34

E' considerato sovversivo per la quantita di informazioni che è possibile trovare. Non c'è da stupirsi che un reggime come quello cinese limiti la liberta di navigazione e di informazione. La storia si ripete e la conoscenza è un arma che in mano alla popolazione si ritorce contro i reggimi sfasciandoli.
Knowledge is a weapon
Frengo78
Utente Senior
 
Post: 8985
Iscritto il: 16/07/02 08:41
Località: Torino

Postdi Kurosawa » 10/01/03 10:46

chiaro, ma perchè vietare google e non altavista o chissà quanti... eppoi come fanno a impedirne l'accesso??
la vita è come acqua di fonte, scorre incurante della nostra capacità di assaporarla
Avatar utente
Kurosawa
Utente Senior
 
Post: 547
Iscritto il: 26/08/02 08:03
Località: Regno delle Due Sicilie

Postdi Frengo78 » 10/01/03 10:55

A parte il fatto che mi sembra che pure altavista fosse stata censurata in cina cmq kurosawa tieni conto che google ha la sua famosa cache e che è il motore di ricerca numero 1 al mondo.
Come fa? beh non vorrei dire stupidaggini ma i provider cinesi sono controllati dal governo che probabilmente avrà chiesto loro di bannare tutte le richieste verso gli ip di google. O qualcosa del genere...
Knowledge is a weapon
Frengo78
Utente Senior
 
Post: 8985
Iscritto il: 16/07/02 08:41
Località: Torino

Postdi dado » 10/01/03 12:55

Sai... i cinesi sono un pò repressivi...
fino a pochi anni fa mi sembra che Internet fosse addirittura vietata!!
Ora censurano solo più (una vagonata di) siti... :P

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Postdi piercing » 11/01/03 12:36

BrSys... hai ragione... non avevo notato che ci si potesse fare anche la ricerca "au contraire", la fretta mi è nemica :roll:

a questo punto credo proprio che il discorso sia come dici tu... viene inviata la richiesta a google e ricreata la pagina con qualche script specifico (fatto apposta per analizzare quella pagina).

A parte la routine che "gira" le parole però, il problema è capire quali parole girare, quindi la CGI è stata ben istruita sul come farlo, e non dovrebbe funzionare per pagine diverse da quella per cui è stata costruita.

Analizzando l'HTML non mi pare assolutamente possibile individuare una legge di quali parole girare...

L'immagine però credo sia proprio statica...
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

Postdi Nicola » 11/01/03 17:15

piercing ha scritto:Analizzando l'HTML non mi pare assolutamente possibile individuare una legge di quali parole girare...

IMHO perchè la pagina arriva all'utente già statica.
L'immagine è statica di per sé, prendendo l'URL e richiamandolo si vede già al contrario:
Immagine
(http://www.alltooflat.com/geeky/elgoog/imgdb/images/logo.gif)


Ciao, Nicola.
Nicola
Nicola
Utente Senior
 
Post: 7381
Iscritto il: 08/02/02 01:00

Postdi piercing » 11/01/03 22:45

era chiaro nikò... eheheh...

intendo dire che non c'è una legge del tipo... prendi tutto l'HTML tra doppi apici e applica la funzione F(x) (tanto per dirne una...)
Avatar utente
piercing
Moderatore
 
Post: 7569
Iscritto il: 10/04/02 10:34
Località: Roma

Re: il "contrario" di Google

Postdi midori » 12/01/03 03:17

KID.A ha scritto:Guardate questo sito:
tutto è rovesciato specularmente (appunto, proprio come riflesso in uno specchio) ...fin qui nulla di speciale (basta scrivere il testo al contrario...)

...ma coma fa a visualizzare anke i risultati della ricerca (mediante Google) pure questi al contrario?

Ci vuole uno script asp, php...particolare?
quale sarebbe?


E' molto probabilmente fatto tramite il web service di Google, che permette di effettuare query al motore di ricerca come se si stesse facendo una query ad un database. Di conseguenza, si ottengono i risultati non formattati in HTML e che si possono formattare un po' come si vuole, anche rovesciare.
Goggle offre a chiunque il suo web service di query per permettere di aggiungere google al proprio sito, personalizzando pero' i risultati delle ricerche.
Per il momento il servizio e' completamente gratuito.

Cmq, potrebbe anche essere fatto tramite parsing HTML, perche' l'html generato da google ha uno schema semplice e sono inoltre presenti dei tag appositamente inseriti che facilitano il parse.

ciau ciau
midori
midori
Utente Junior
 
Post: 26
Iscritto il: 18/11/01 01:00

Postdi KID.A » 15/01/03 00:26

come si può ottenere il web service? E cosa intendi per "personalizzando pero' i risultati delle ricerche."?

ciao

PS: cos'è di preciso il "parsing" (ne avevo sentito parlare in relazione ai browser): è l'analisi dei codici html?
KID.A
Utente Senior
 
Post: 662
Iscritto il: 27/05/02 17:35

Postdi midori » 15/01/03 02:50

KID.A ha scritto:come si può ottenere il web service? E cosa intendi per "personalizzando pero' i risultati delle ricerche."?
ciao
PS: cos'è di preciso il "parsing" (ne avevo sentito parlare in relazione ai browser): è l'analisi dei codici html?

hai ragione, sono stato un po' troppo sommario. :)
I web services sono una tecnologia abastanza nuova che si sta diffondendo moltissimo in questo periodo.
E' basata sul protocollo SOAP, a sua volta basato su XML.
Tramite il web service si possono richiamare delle funzioni da far svolgere all'application server, passando una serie di parametri codificati secondo il protocollo SOAP. Il server elabora la richiesta e fornisce i riultati sempre tramite SOAP.
Il tutto su protocollo HTTP, per questo vengono chiamati web services.

Con i web service non si puo' fare nulla di diverso da cio' che si potrebbe fare usando un protocollo di comunicazione proprietario.
La forza dei web service sta nel fatto che il protocollo SOAP e' ormai accettato come standard e gia' attualmente permette un'ottima interoperabilità tra ambienti diversissimi tra loro.
Inoltre, siccome il traffico passa su protocollo HTTP e' possibile accedervi da qualsiasi client che possa usare tale protocollo (praticamente tutti i client con accesso ad internet. Ovviamente SOAP passa su qualsiasi proxy HTTP).

Per accedere ad un web service si possono usare una miriade enorme di soluzioni, sia open source che a pagamanto, per quasi ogni tipo di ambiente di sviluppo e piattaforma.
A dire il vero lo standard ei web service prevede anche altre cose, come il linguaggio WSDL (sempre basato su XML).
WSDL sta per WebService Definition Language. Tramite esso e' possibile definire completamente l'interfaccia di un web service: quali sono le funzioni richiamabili, per ogni funzione i parametri (col loro tipo e codifica) sia di ingresso che di uscita.

La maniera piu' semplice per cominciare ad usare i web services a mio avviso e' Visual Studio .NET, che in pochissime righe di codice (il grosso lo genera lui) permette di creare immediatamente un web service.
Se preferisci il buon vecchi visual basic 6.0, si potrebbe pensare al Toolkit per i webservices di Microsoft (mi pare si chiama SOAP ToolKit 3.0. Fai prima a cercarlo con google che su sito microsoft direttamente)
Poi ci sarebbe Java, ma non ci ho mai messo mano.
Anche gli ultimi ambienti di sviluppo Borland dovrebbero supportare in maniera decente SOAP (su Dev ho letto qualcosa a riguardo, mi pare per Delphi, piu' che per il C++ Builder, ma non ricordo bene)

Il verbo "parse" (mi chiedevi del parsing) potrebbe essere tradotto con "interpretare". Un parser e' un programma che interpreta dei dati e li traduce in un altra rappresentazione o linguaggio.

Mi riferivo al parsing della pagina HTML emessa da Google: in effetti interpretare i risultati di Google per estrarne le sigole parti non e' molto complicato, soprattutto perche' Google (cosi' come altri motori di ricerca) ha inserito dei tag che indicano l'inizio e la fine dei risultati e l'inizio di ogni singolo risultato.
(Tag potrebbe essere tradotto come "indicatore", credo)

Tuttavia Google fornisce direttamente un Web Service per accedere ai risultati della ricerca.
Il web service mette a disposizione una serie di funzioni che permettono di fare delle query al loro mastodontico database.
Non mi ricordo assolutamente quali fossero le funzioni ne' i loro parametri, quindi adesso faccio solo un esempio.
Credo ci sia una funzione epr la ricerca semplice, del tipo
Search(input:
Parole_Da_Ricercare, risultati_per_pagina, numero_pagina
output:
Risultati_ricerca, numero_di_risultati_totali)

(mi sono inventato pure la notazione, spero che tu ci capisca qualcosa)
Alla funzione tu passi cosa ricercare, quanti risultati vuoi ottenere e a quale gruppo di risultati sei arrivato (i risultati vanno chiesti per gruppi, mica possono essere restituiti tutti: potrebbero essere centinaia di migliaia)
In uscita riceveremo i risultati trovati (con tutte le informazioni annesse e connesse) ed il numero di risultati totali.

ovviamente Google fornisce un fie WSDL che descrive completamente il web service e che puo' essere usato per costruire un client.

Detto questo, e' chiaro che, avendo a disposizione i risultati delle ricerche nella loro forma originale e' possibile personalizzarne la visualizzazione a paicimento.

anche se gratuito, e' necessario prima registrarsi per poter ottener eil servizio.
Dovresti trovare tutto su Google.com (non google.it, a cui mancano alcuni link che stanno solo nella versione inglese del sito)


ciau ciau
midori
midori
Utente Junior
 
Post: 26
Iscritto il: 18/11/01 01:00


Torna a Discussioni


Topic correlati a "il "contrario" di Google":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti