Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

USA: violazione mondiale della privacy

Discussioni e opinioni costruttive sul mondo dell'informatica.
Per la soluzione di problemi specifici fare riferimento alle sezioni di assistenza!

Moderatori: aurelio37, axelrox

USA: violazione mondiale della privacy

Postdi federico » 20/11/02 20:47

USA: violazione mondiale della privacy
dell 'On. Pietro Folena e altri



Per sapere - premesso che:
secondo quanto riferisce il quotidiano Corriere della Sera del giorno 10 novembre 2002, che cita il New York Times, il ministero della difesa degli Stati Uniti ha allo studio un progetto, denominato Total Information Awareness («Conoscenza di tutte le informazioni»);
suddetto progetto consiste nella creazione di una rete informatica che permetterebbe di ottenere accesso istantaneo, in tutto il mondo, a messaggi di posta elettronica, nonché a conti correnti e documenti di viaggio, senza previa autorizzazione della magistratura all'intercettazione o al monitoraggio di movimenti di denaro e acquisti;
secondo l'articolo giornalistico in questione, il Pentagono, al fine di attuare il progetto, ha bisogno di una legge specifica che superi gli attuali vincoli della normativa statunitense sulla tutela dei dati personali;
la Costituzione italiana tutela la segretezza della corrispondenza, principio che la giurisprudenza ha esteso anche alla corrispondenza telematica;
la legislazione italiana proibisce l'acquisizione di dati sensibili senza la previa autorizzazione dell'interessato; tali diritti alla riservatezza rischiano di essere compromessi dall'attuazione di un progetto quale quello sopra descritto che, estendendosi oltre i confini degli USA, mette in serio pericolo la tutela della privacy dei cittadini di altri Stati, ivi compresa l'Italia -:
se il Governo sia a conoscenza dei fatti su esposti; se il Governo sia stato informato dall'amministrazione degli Stati Uniti del progetto suddetto;
se il Governo non intenda attuare ogni misura necessaria a tutelare i cittadini italiani da ogni possibile ingerenza, nella sfera dei loro affari privati, derivante dall'attuazione di suddetto progetto o di progetti analoghi.



(3-01580)

A questa interrogazione sono stati invitati a rispondere il Ministro degli affari esteri, il Ministro dell'interno, il Ministro della difesa ed il Ministro per l'innovazione e le tecnologie
federico
Utente Senior
 
Post: 113
Iscritto il: 25/03/02 06:47
Località: Bari

Sponsor
 

Postdi PRADA » 21/11/02 12:41

chi non ha nulla da nascondere se ne sbatte di queste cose.
non sono sistemi fatti per vedere se scrivi "mi manchi tanto" alla tua ragazza via SMS

ma sapete benissimo a cosa servono.

volete tutti + sicurezza, ma poi non vi va mai bene.

ad es. se questo sistema fosse stato attivo prima del "famosissimo" G8 di Genova forse le cose sarebero andate diversamente

ed è solo un esempio.... pensate che l'11 settembre sia stato così ben pianificato trasmettendo segnali di fumo??

ciao
GUGLIELMO CANCELLI & MICROSOFT FOREVER!!!!
PRADA
Utente Senior
 
Post: 1202
Iscritto il: 23/08/01 01:00
Località: Milano

Postdi dado » 21/11/02 12:49

Credo che tutto qs controllo sia stato (giustamente) potenziato dopo i tragici fatti dell'11 settembre 2001. Sinceramente, non è che sia così preoccupato. Tanto le email che passano per la rete le possono leggere un pò tutti... :D Se invece uno devi preoccuparsi xè non ha tutti i programmi originali, allora può stare tranquillo, visto che l'FBI e simili hanno altro da fare piuttosto di andar a suonar al campanello del signor Rossi e dirli di formattare il pc. :P

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Postdi federico » 21/11/02 13:05

veramente la mia preoccupazione non è per le mail, ma per tutti coloro che hanno conti correnti on line o che fanno uso delle carte di credito, oppure la dichiarazione dei redditi via computer, insomma un sacco di queste cose moderne che gli americani o altri potrebbero vedere in "casa nostra"

almeno...........
federico
Utente Senior
 
Post: 113
Iscritto il: 25/03/02 06:47
Località: Bari

Postdi infinito1971 » 21/11/02 13:13

Io, invece, la penso in modo abbastanza diverso da quella che sembra delinearsi come la comune linea di pensiero...
Infatti, a mio avviso, se non vi è espressa richiesta dell'Autorità Giudiziaria, la privacy del cittadino dovrebbe essere inviolabile!!!
Inoltre, anche se il sistema proposto fosse attuato, ad essere monitorate potrebbero essere soltanto le persone comuni o un pò sprovvedute perchè se un delinquente vuol mandare messaggi ad altri delinquenti non lo farà certo in modo palese... (a meno che non sia un ladro di polli...).
Infatti, a parte i linguaggi ambigui, esistono un infinità di tecniche steganografiche che renderebbero davvero difficile le indagini degli investigatori: già distinguere semplici immagini da immagini trattate sarebbe difficile, non oso pensare quanto potrebbe esserlo l'individuare i programmi utilizzati (se non autoprogrammati...) per nascondere i messaggi e scovare le password che rende possibile l'estrazione dei files nascosti in queste immagini...
Insomma, da quanto detto, appare evidente che anche se esistesse un tale sistema di monitoraggio, non sarebbe affatto semplice acciuffare i delinquenti e resterebbe violata soltanto la privacy di comuni cittadini... onestamente non mi sembra una bella prospettiva... :-?
Avatar utente
infinito1971
Utente Senior
 
Post: 531
Iscritto il: 01/08/02 21:22
Località: Napoli

Postdi PRADA » 21/11/02 13:14

una volta che hanno visto che un giorno ai prelevato 20.000 €?
i movimenti che guarano loro hanno minimo 6 zeri....

secondo me
GUGLIELMO CANCELLI & MICROSOFT FOREVER!!!!
PRADA
Utente Senior
 
Post: 1202
Iscritto il: 23/08/01 01:00
Località: Milano

Postdi Frengo78 » 21/11/02 14:07

Credo che il punto centrale della questione sia il fatto che gli stati uniti non possono passare sopra la nostra costituzione e le varie leggi degli altri paesi in fatto di riservatezza della corrispondenza
Knowledge is a weapon
Frengo78
Utente Senior
 
Post: 8985
Iscritto il: 16/07/02 08:41
Località: Torino

Postdi islandman75 » 21/11/02 14:15

Frengo78 ha scritto:Credo che il punto centrale della questione sia il fatto che gli stati uniti non possono passare sopra la nostra costituzione e le varie leggi degli altri paesi in fatto di riservatezza della corrispondenza

Tanto in una maniera o nell'altra poi ti vengono a guardare in casa lo stesso... mi riferisco a tuttel quelle cause di dipendenti, intentate contro i datori rei di aver controllato il movimento di mail per scoprire la produttività del singolo individuo. Sto dalla parte di Prada per ora :lol:
Scusate ma ci lamentiamo tanto di privacy, di enti governativi che potrebbero controllarci e poi ogni giorno siamo invasi da spam... e loro come caXXo gli hanno avuti gli indirizzi. :evil: Oppure il sito (inventato) maialeonline.com è solo una copertura dell'FBI? :D
Boh? :roll:

Ciao ;)
islandman75
Utente Senior
 
Post: 251
Iscritto il: 24/09/01 01:00

Postdi zello » 21/11/02 15:31

Beh, la privacy è un diritto costituzionale. E non vorrei che qualcuno si nascondesse dietro al dito del terrorismo per percorrere tutti altri fini (nessuno di voi ha letto 1984? Anche lì c'era il "nemico globale". Per molti tratti è un libro non così fantascientifico, direi...).
poi ogni giorno siamo invasi da spam... e loro come caXXo gli hanno avuti gli indirizzi

A parte che, in qualche modo, glieli hai dati tu, infatti è una vita che dico che non bisogna limitarsi a cancellare lo spam.
una volta che hanno visto che un giorno ai prelevato 20.000 €?
i movimenti che guarano loro hanno minimo 6 zeri....

Scusa, ma chissenefrega dell'importo? Il problema non è se ciò che conoscono è utile o meno, il problema è che la mia vita (e quella di tutti) ha aspetti che sono miei, intimi, privati. Comunque i dati con la banca girano crittati con chiavi forti, e bisogna che ne valga la pena per rompere l'algoritmo (le Agenzie americane hanno i mezzi, comunque).
Altra nota: che diritto ha lo Stato Americano, rappresentato da soggetti votati dal popolo americano, di interferire con le comunicazioni di cittadini non americani? In altri termini: chi ha mai dato agli usa il diritto di far valere il loro potere giuridico, legislativo ed esecutivo al di fuori del loro territorio?
Vabbé, ho capito, installo pgp.

Per Prada (con cui sono in particolare disaccordo, oggi :) ):
ma sapete benissimo a cosa servono.

Echelon doveva servire a qualcosa del genere, ma è stato usato per fare - fondamentalmente - spionaggio industriale e concorrenza sleale (guarda caso, violando le famose "mani invisibili" del libero mercato a cui si rifanno i liberisti. Sempre Orwell: non è che "tutti gli animali sono uguali, ma qualche animale è più uguale degli altri"?)
ad es. se questo sistema fosse stato attivo prima del "famosissimo" G8 di Genova forse le cose sarebero andate diversamente

Io ho avuto la forte impressione che a Genova una parte dei blackblock venisse fuori direttamente dai cellulari (ci sono foto a proposito). Ho impressione che il casino abbia favorito chi non voleva parlare di contenuti, ma accomunare mezzo milione di persone con un'etichetta: violenti. E ci sono riusciti bene, direi, dato che a Firenze non è successo niente, ma nessuno ha parlato lo stesso dei contenuti (tutti con titoli "uff, Firenze è salva").
Dopotutto, non so se c'era una vera intenzione di fare andare tutto bene. Forse è solo sfiducia nelle forze dell'ordine, ma - sai com'è - qui a Bologna i Savi hanno fatto un bel casino, per chi se lo ricorda. E l'impressione è che non fossero esattamente solo due o tre pazzi.
Il faut être toujours ivre. Tout est là : c'est l'unique question. Pour ne pas sentir l'horrible fardeau du Temps qui brise vos épaules et vous penche vers la terre,il faut vous enivrer sans trêve...
Avatar utente
zello
Moderatore
 
Post: 2351
Iscritto il: 06/05/02 13:44

Postdi PRADA » 21/11/02 16:06

e infatti la tua vita non verrà analizzata....

a me sta bene, poi si sa ognuno ha le sue idee.

questa libertà di fare tutto e questa pricacy assoluta non mi sembra porti grandi miglioramenti nel mondo.

una cazzata bestiale: PER LA TUTELA DELLA PRIVACY non ho il diritto di sapere chi mi chiama al telefono se lui non vuole! ma se mi sta chiamando!!! dai...

spesso si finisce per proteggere gente che rompe solo i co******!!!
GUGLIELMO CANCELLI & MICROSOFT FOREVER!!!!
PRADA
Utente Senior
 
Post: 1202
Iscritto il: 23/08/01 01:00
Località: Milano

Postdi dado » 21/11/02 16:39

Mah... si sa che gli USA sono i migliori di tutti (secondo la loro tesi... :D ) e quindi devono guardare in tutte le direzioni... x qt possa essere contro la legge spiare tra le nostre cose, lo darei quasi come un dato di fatto... :P

Federico, finchè ti guardano nel conto... Fregatene! :D Basta che non ti portino via nulla... ;)

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Postdi federico » 21/11/02 16:58

Cari ragazzi è vero che sono rimasto arretrato, è vero che 35 anni fa quando ero un ragazzo come voi ed aspettavo con ansia il postino con la gioia di vedermi recapitare una lettera d'amore dalla mia fidanzata con dentro stampato il bacio fatto dal suo rossetto, queste emozioni col computer e il telefonino i fidanzati di oggi non le possono provare.
Comunque come dice Tonino Di Pietro, questo non ci azzecca niente, ma riflettevo sulla verità e la saggezza di una frase scritta a margine di ogni messaggio che un ragazzo di questo sito usa mettere e che piu' o meno dice cosi': "Un computer sicuro è quando questo computer è spento."

Un caro saluto a tutti
federico
Utente Senior
 
Post: 113
Iscritto il: 25/03/02 06:47
Località: Bari

Postdi luigi99 » 21/11/02 17:39

Tutte le leggi e contratti vanno bene finchè và tutto bene.
Io ho appurato solo una cosa: da quando c'è stà "maledetta" legge sulla privacy non ho mai dovuto dare tutti (tutti) i miei dati a così tanta gente.
Fra un pò me li chiederà anche il panettiere.
Ciao.
Non avendo niente da nascondere e non avendo 20.000€ da prelevare in banca non me ne frega niente se ci vanno a vedere.
Ciao
ex Autodidatta, ma ancora in cerca di grane con il computer
luigi99
Utente Senior
 
Post: 563
Iscritto il: 21/11/01 01:00
Località: Vigliano Biellese

Postdi islandman75 » 22/11/02 09:21

zello ha scritto:A parte che, in qualche modo, glieli hai dati tu, infatti è una vita che dico che non bisogna limitarsi a cancellare lo spam.

Magari non in tutti i casi... 8)
islandman75
Utente Senior
 
Post: 251
Iscritto il: 24/09/01 01:00


Torna a Discussioni


Topic correlati a "USA: violazione mondiale della privacy":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti