Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

il futuro di internet

Discussioni e opinioni costruttive sul mondo dell'informatica.
Per la soluzione di problemi specifici fare riferimento alle sezioni di assistenza!

Moderatori: aurelio37, axelrox

Postdi Blue Knight » 17/10/02 06:36

Il controllo e' necessario per preservare tutti noi.
E soprattutto l'esistenza del controllo su Internet non e' la negazione della nostra liberta' personale.
Blue Knight
Newbie
 
Post: 7
Iscritto il: 26/06/02 00:35

Sponsor
 

Postdi rayden » 17/10/02 09:09

azzo se lo è... dove stà scritto che devono vedere quello che dico e che faccio, non solo su internet?
Onestamente mi fà inc*****e di brutto sapere che qualcuno legga e ascolti quello che faccio, indifferentemente dal motivo per cui lo fà...
Poi ognuno ha le sue idee...
Le uniche limitazioni che abbiamo sono quelle che ci poniamo da soli...
http://www.lightingandservices.com
http://www.lightingandservices.com/phoenix
rayden
Utente Senior
 
Post: 881
Iscritto il: 07/08/01 01:00

Postdi rebol » 18/10/02 08:15

Salve a tutti,

mi sono sintonizzato solo ora su questo 3D e trovo l'argomento molto interessante. Secondo me bisognerebbe distinguere tra due aspetti: B2B e B2C. Nel primo è inevitabile che tutti i servizi siano a pagamento, nel secondo invece no. Se internet è rivolto alla massa, non è detto che la massa risponda unanime alle sollecitazioni. E' verissimo che tutti hanno il cellulare, molti lo comprano solo x immagine o per pressioni dall'esterno, ma non so se questo modello sia esportabile direttamente ad internet. In fin dei conti, ad esempio, per uno studente come me, c'è sempre la possibilità di fare ricorso alle università, o ad altri amici. Probabilmente il pay4all condurrà ad una scrematura dell'utenza.

La web economy non è morta, non è neanche nata come giustamente dice qualcuno. Il nuovo mercato (intendo di borsa) ha sempre un andamento altalenante, ed accentua le fluttuazioni in rialzo o ribasso di tutti gli altri titoli. Il fallimento delle .com va solamente visto nella naturale competizione e selezione tra un elevatissimo numero di imprese che ha aggredito un terreno vergine, che poi è diventato via via più competitivo. Che poi questo terreno imponesse poche limitazioni tecniche ed economiche, a mio parere è un requisito che sta alla base della enorme diffusione.

Se poi il problema è: cercare di entrare su servizi a pagamento senza pagare bè, fatta la legge trovato l'inganno......
HITOTSU JINKAKU KANSEI NI TSUTOMURU KOTO
HITOTSU MAKOTO NO MICHI O MAMORU KOTO
HITOTSU DORYOKU NO SEISHIN O YASHINAU KOTO
HITOTSU REIGI O OMONZURU KOTO
HITOTSU KEKKI NO YU O IMASHIMURU KOTO
rebol
Utente Senior
 
Post: 129
Iscritto il: 11/09/02 14:12
Località: In the middle of nowhere

Riflettiamo:

Postdi Blue Knight » 22/10/02 03:26

Partendo da un semplice esempio: io mi metto in strada ed inizio ad osservare un passante (questo e' il controllo), nel momento che io raggiungo quella persona e non le permetto piu' di camminare, eseguo un'azione (e non si tratta piu' del controllo).
Di questi tempi (11 Settembre docet) e' piu' che mai indispensabile che ci sia un controllo, anche su Internet.
Personalmente, sono disposto a rinunciare ad una parte della mia privacy per il bene comune....qualcun'altro e' disposto a fare questo "immane" sacrificio o preferiamo conservare la nostra privacy correndo il rischio che, per esempio, tramite email non controllate si verifichino altre stragi?
Blue Knight
Newbie
 
Post: 7
Iscritto il: 26/06/02 00:35

Postdi Frengo78 » 22/10/02 09:05

Non sta ne in cielo ne in terra quello che dici. Io non rinuncio facilmente alla privacy e non voglio che nessun ente nazionale o internazionale mi legga la mia posta. In italia e in tutte le democrazie del mondo la corrispondenza è segreta e questo deve valere sia per la posta ordinaria che per quella elettronica. Io non sono un terrorista e non desidero che mi vengano imposte limitazioni o controlli di qualsiasi tipo a casa mia.
Cmq si sta uscendo dal topic mi pare. Se ti sta a cuore il problema solleva il problema su un altro 3d. Anzi, dato che il problema privacy appassiona invito qualcuno a farlo ;)
Knowledge is a weapon
Frengo78
Utente Senior
 
Post: 8985
Iscritto il: 16/07/02 08:41
Località: Torino

Re: il futuro di internet

Postdi Frengo78 » 22/10/02 09:29

Ricordo a tutti che il tema iniziale non era una discussione sulla privacy in rete ma una discussione su come la new economy si solidifichera una volta uscita da questa fase di crisi. Consiglio chi si fosse perso di rileggere l'intervento iniziale del WM
Knowledge is a weapon
Frengo78
Utente Senior
 
Post: 8985
Iscritto il: 16/07/02 08:41
Località: Torino

Precedente

Torna a Discussioni


Topic correlati a "il futuro di internet":

Internet
Autore: ranger
Forum: Reti, ADSL e wireless
Risposte: 5

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti