Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

Proposta di legge

Discussioni e opinioni costruttive sul mondo dell'informatica.
Per la soluzione di problemi specifici fare riferimento alle sezioni di assistenza!

Moderatori: aurelio37, axelrox

Proposta di legge

Postdi junio » 03/05/04 08:52

Sono stato infettato dal Sasser e mi sono reso conto, per la prima volta compiutamente, del costo in termini di tempo che i virus comportano.

Per questa ragione mi sono detto che la sicurezza informatica dovrebbe essere garantita dal Governo ed inserita tra i diritti fondamentali del cittadino, come la sicurezza personale o la sicurez contro le intrusioni domestiche.

Non è, immagino, una considerazione inedita, per questo chiedo se qualcuno possa informarmi sullo stato attuale della legislazione italiana, o dirmi se esistono proposte di legge al riguardo.

Nel caso in cui non ce ne siano o nel caso in cui non abbiano avuto esito positivo in sede legislativa credo che non andrebbe esclusa la possibilità di presentare una nuova proposta.

Grazie,

Junio Caselli
junio
Utente Junior
 
Post: 15
Iscritto il: 18/04/04 19:23
Località: Lucca

Sponsor
 

Postdi pjfry » 03/05/04 09:14

secondo me se analizzi le cause del problema trovi tutta una serie di colpevoli, tra cui te stesso, che non c'entrano niente con il governo e che nessuna legge potrebbe cambiare ;)
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi junio » 03/05/04 09:32

pjfry ha scritto:secondo me se analizzi le cause del problema trovi tutta una serie di colpevoli, tra cui te stesso, che non c'entrano niente con il governo e che nessuna legge potrebbe cambiare ;)


Poco costruttivo, Pjfry, mi pare, il tuo intervento:
certo che io sono tra i colpevoli del mio problema, ma il punto non era il fatto di essere stato infettato che è stato risolto e non ce l'ho certo con il Governo per questo.
Il punto era che il fatto di essere stato infettato mi ha fatto rendere conto personalmente che i virus e poi di seguito quello che ho già scritto.

In ogni caso io credo di avere il diritto di lasciare la porta di casa aperta e aspettarmi lecitamente che non mi troverò estranei e malintenzionati in cucina.
junio
Utente Junior
 
Post: 15
Iscritto il: 18/04/04 19:23
Località: Lucca

Postdi pjfry » 03/05/04 09:45

secondo me invece è la tua proposta ad essere poco costruttiva, come dovrebbe funzionare questa ipotetica legge?
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi junio » 03/05/04 09:51

pjfry ha scritto:secondo me invece è la tua proposta ad essere poco costruttiva, come dovrebbe funzionare questa ipotetica legge?


Lo avessi chiaro e fossi a completa conoscenza dello stato attuale delle cose probabilmente non avrei scritto qua sopra ma avrei contattato un senatore per farla presentare.
junio
Utente Junior
 
Post: 15
Iscritto il: 18/04/04 19:23
Località: Lucca

Postdi dado » 03/05/04 10:17

I creatori di virus sono già perseguiti a norma di legge, credo, visto che provocano danni (più o meno materiali) all'altrui patrimonio (pc e software vari). Il problema è che molti di qs creatori di virus non sono i primi cretini, ma gente che ha un'esperienza di sicurezza informatica non trascurabile alle spalle... Quindi sono anche difficili da rintracciare.
Dunque, un proposta di legge efficace in materia cosa dovrebbe fare? Fornire l'antivirus gratis e perennemente aggiornato a tutti? Beh, se è x qs, ci sono già AV gratis e aggiornati spesso...
O istruire gli utenti su come evitare i virus? Non credo che il Governo debba trasformarsi in una maestrina: x qs esistono già migliaia di siti web, corsi cartacei e virtuali, ... basta cercare.
Se tu hai qualche idea, proponila pure. Vedremo di parlarne.

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Postdi junio » 03/05/04 10:21

dado ha scritto:I creatori di virus sono già perseguiti a norma di legge, credo, visto che provocano danni (più o meno materiali) all'altrui patrimonio (pc e software vari). Il problema è che molti di qs creatori di virus non sono i primi cretini, ma gente che ha un'esperienza di sicurezza informatica non trascurabile alle spalle... Quindi sono anche difficili da rintracciare.
Dunque, un proposta di legge efficace in materia cosa dovrebbe fare? Fornire l'antivirus gratis e perennemente aggiornato a tutti? Beh, se è x qs, ci sono già AV gratis e aggiornati spesso...
O istruire gli utenti su come evitare i virus? Non credo che il Governo debba trasformarsi in una maestrina: x qs esistono già migliaia di siti web, corsi cartacei e virtuali, ... basta cercare.
Se tu hai qualche idea, proponila pure. Vedremo di parlarne.


Grazie a tutti, abbandono,
Junio
junio
Utente Junior
 
Post: 15
Iscritto il: 18/04/04 19:23
Località: Lucca

Postdi dado » 03/05/04 10:23

Xè abbandoni?
Lanci la pietra e poi ti ritiri? :P
Il mio messaggio era aperto al dialogo, se non s'è capito... :oops:

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Postdi Dylan666 » 03/05/04 12:04

A mio parere entrambe le opinioni sia di pjfry che di dado sono per motivi opposti un po' troppo semplicistiche.

Che certe volte sia colpa dell'utente se il virus lo colpisce e si diffonde sarà anche vero, ma non è un motivo valido per non tutelarlo. E il diritto italiano la pensa allo stesso modo:

Codice penale Art 615-quinquies della legge n. 547 del 23 dicembre 1993,
Gazzetta Ufficiale 30-12-1993, n. 305)


Diffusione di programmi diretti a danneggiare o interrompere un sistema informatico
- Chiunque diffonde, comunica o consegna un programma informatico da lui stesso o da altri redatto, avente per scopo o per effetto il danneggiamento di un sistema informatico o telematico, dei dati o dei programmi in esso contenuti o ad esso pertinenti, ovvero l'interruzione, totale o parziale, o l'alterazione del suo funzionamento, è punito con la reclusione sino a due anni e con la multa sino a lire venti milioni


Per quanto riguarda la prevenzione delle infezioni è giustissimo che lo stato attui percorsi educativi per una protezione dei malware, così come lo fa per la sicurezza stradale o contro le epidemie influenzali. Ed è un sevizio sociale che non riduce lo Stato a "maestrina" ma lo vede assolvere uno dei suoi compiti principali, ovvero il perseguimento del benessere delle persone che lo compongono.
Ecco un dei link statali sulla manutenzione e protezione del pc dai virus:

http://www.poliziadistato.it/pds/inform ... irus1.html

Naturalmente c'è aunche una sezione per le denunce, dato che il fatto che i malintenzionati siano bravi o difficilmente rintracciabili non è comunque un motivi per non perseguirli. Purtroppo il sito http://www.poliziadistato.it ora sembre essere non funzionante, quindi non posso segnalare un link preciso per documentarsi.

Ricordo infine che per proporre un legge al parlamento italiano basta una raccolta di firme di 50.000 elettori (come previsto dalla Costituzione, artt. 71,99, 3° comma e 121)
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi BianConiglio » 03/05/04 12:05

Il fatto è che tu sei GIA' protetto.
Ti protegge il fatto stesso che i virus writer sono perseguiti. Ed è il massimo di protezione che puoi aspettarti.

Lo stesso accade con un ladro..... ti può entrare facilmente in casa, ma è perseguito.... non cambia nulla tra i 2 livelli di astrazione :)
BianConiglio
Utente Senior
 
Post: 4710
Iscritto il: 26/12/01 01:00
Località: Varese / Lugano

Postdi pjfry » 03/05/04 12:25

@dylan : non capisco perchè sarebbe semplicistica, ho detto che secondo me una legge non potrebbe cambiare le cose... e infatti la legge c'è, e i virus girano, no? :mmmh:
Avatar utente
pjfry
Moderatore
 
Post: 8240
Iscritto il: 19/11/02 17:52
Località: terni

Postdi Dylan666 » 03/05/04 12:25

BianConiglio ha scritto:Il fatto è che tu sei GIA' protetto.
Ti protegge il fatto stesso che i virus writer sono perseguiti. Ed è il massimo di protezione che puoi aspettarti.


Non proprio: qualcosa ancora si può fare per esempio a livella azendale, e la si è fatta...

http://www.3vit.it/legge_antivirus.htm
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi Dylan666 » 03/05/04 12:28

pjfry ha scritto:trovi tutta una serie di colpevoli, tra cui te stesso, che non c'entrano niente con il governo


Questa frase mi è suonata male. Che io sia la causa inconsapevole dei miei mali è ininfluente. Chei danni che mi procuro in modo involontario con i virus non siano affare del governo è da dimostrare.
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi BianConiglio » 03/05/04 13:52

La leggi che citi è leggermente diversa da quello che hai inteso.

Quella legge non ti protegge. Ti OBBLIGA a proteggere tè stesso il che è ben diverso.

L'unica protezione che ti dà (gratuita) è il riconsoscere colpevole di "unzione" chi, anche a sua insaputa, è veicolo di codice virulento... cosa normale e dovuta poichè è il corrispondente del "colposo".. ma non è nulla in più.. piuttosto si è provveduto a colmare una lacuna (la colposità).

Cmq sempre del genere c'è un'altra legge che sta impegnando il settore delle consulenze (ci inizierò a lavorare pure io se tutto va bene:D) per quanto riguarda la provacy, che unita a quella da te citata, obbligano la presenza di software antivirali, firewall e controlli....e bla bla bla...

Ciò che è certo è che per utilizzare una macchina devi avere la patente, per usare un pc no...e puoi fare molti più danni di quello che pensi.. e finchè ci saranno segretarie che si passano le catene di sant'antonio o gli impiegati che scaricano suonerie e donnine nude tramite dialer, o dirigenti che cliccano su ogni allegato eseguibile, c'è poco da fare, e tirare fuori il governo mi sembra la classica imprecazione dei "mai contenti". Quello che ci vuole è una formazione..questa non manca nelle scuole (intendo le elementari e medie, dove si sta iniziando e continuerà nel corso della vita degli studenti di QUESTA generazione e quelle future) ma per coloro che ormai ci lavorano senza nemmeno sapere cosa stanno facendo, la colpa è LORO.
Non siamo handicappati, abbiamo TUTTI la possibilità di reperire informazioni GRATUITE in rete o a pagamento tramite corsi di ogni genere e pretendere di non far fatica, di continuare ad usare il pc come capita e in più avere il fantomatico governo che ti protegge dai virus mi fa solo incacchiare..
BianConiglio
Utente Senior
 
Post: 4710
Iscritto il: 26/12/01 01:00
Località: Varese / Lugano

Postdi Dylan666 » 03/05/04 14:10

Art. 36 - Omessa adozione di misure necessarie alla sicurezza dei dati

1. Chiunque, essendovi tenuto, omette di adottare le misure necessarie a garantire la sicurezza dei dati personali, in violazione delle disposizioni dei regolamenti di cui ai commi 2 e 3 dell'articolo 15, è punito con la reclusione sino ad un anno. Se dal fatto deriva nocumento, la pena è della reclusione da due mesi a due anni.

2. Se il fatto di cui al comma 1 è commesso per colpa si applica la reclusione fino a un anno.


Una legge del genere obbligandoti a proteggerti protegge anche gli altri. Che poi sia una misura preventiva a non risolutiva mi pare ovvio.
Che poi tutti (i cittadini, non le aziende) abbiano possibilità/tempo/denaro per proteggersi dai virus è a dir poco utopico e infatti la legge sopra citata non è (ne sarà mai) applicata a utenti singoli e privati.
Che quindi una segretaria di azienda (o meglio l'azienda che l'ha assunta) venga punita se diventa veicolo di virus mi sembra normale e infatti lo è.
In caso contrario non si può punire il veicolante (e mi pare pure normale se non c'è l'intenzionalità).
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi Frengo78 » 03/05/04 15:54

junio, tu sei protetto dalla legge contro i furti in casa. Peró mi riesce difficile pensare che la porta di casa tua sia aperta se non ci sei. D'altro canto non stai nemmeno con un fucile spianato sulla finestra di notte a far la guardia. Per cui la legge ti tutela ma non sei immune ai ladri e ai malfattori.

D'altro canto caro junio, presumo che tu abbia anche un automobile. Se la lasci aperta e incustodita sfido qualsiasi compagnia assicurativa a rimborsarti in caso di furto.

I virus writer sono colpiti penalmente ma tu sei responsabile del tuo sistema informativo aziendale. Ti devi proteggere da solo ma non devi andare a caccia dei colpevoli, ci pensa la polizia postale a loro.
Knowledge is a weapon
Frengo78
Utente Senior
 
Post: 8985
Iscritto il: 16/07/02 08:41
Località: Torino

Postdi disgrazia » 03/05/04 18:26

Al riguardo c'è un articolo interessante su The Register:
http://www.theregister.co.uk/2004/04/28 ... rity_user/

Purtroppo per i non anglofoni è in inglese...
disgrazia
Download Admin
 
Post: 708
Iscritto il: 08/07/02 22:16

Postdi dado » 03/05/04 20:40

Rispondendo a dylan, non vedo dove stia il semplicismo di cui parli... ;)
Sarei stato ben più semplicistico se avessi detto 'i virus li prendono solo gli utonti, quindi arrangiati'.
Ma siccome non ho detto così (e NON E' neppure così... ;) ).
Il fatto che non tutti possano permettersi un antivirus non è più vero, visto che ormai, come ho già detto prima, perciò i modi x proteggersi ci sono eccome...

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Postdi Dylan666 » 03/05/04 21:05

Il semplicismo è nel ridurre il ruolo dello stato a "maestrina" e nel pensare che gli antivirus (anche gratuiti) siano uno strumento alla portata di tutti, quando riceviamo qui sul forum richieste da chi assolutamente non parla inglese o non riesce nemmeno a rimuovere la protezione sugli allegati dalle opzioni di Outlook.
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Postdi dado » 03/05/04 21:47

Basterebbe scrivere una bella guida multilanguage (da parte dei produttori di AV più o meno free) sulla configurazione e sull'uso del proprio AV x risolvere un bel po' di problemi... ;)
Cmq ribadisco la mia idea del fatto che il Governo non può mettersi lì a spiegare ai navigatori come configurare ed installare gli antivirus, xè qs spetta appunto al limite ai produttori...
E' come se il Governo si dovesse mettere lì a spiegare alle casalinghe come usare il Bravo Simac xè ogni anno ci sono migliaia di massaie che si affettano le mani e qs costa soldi alla sanità italiana... :-?

House: "Vede, tutti pensano che sia un paziente a causa del bastone"
Wilson: "Allora perchè non indossa un camice bianco come tutti noi?"
House: "Perchè altrimenti pensano che sia un medico".
Avatar utente
dado
Utente Senior
 
Post: 16208
Iscritto il: 21/08/01 01:00
Località: La Città dei Sette Assedi

Prossimo

Torna a Discussioni


Topic correlati a "Proposta di legge":


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 19 ospiti