Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

cos'è il backup

Discussioni e opinioni costruttive sul mondo dell'informatica.
Per la soluzione di problemi specifici fare riferimento alle sezioni di assistenza!

Moderatori: aurelio37, axelrox

cos'è il backup

Postdi valyfilm » 21/08/20 16:42

Ragazzi, se io copio un file in un hard disk esterno non si può dire che ho fatto il backup? Il backup non è una semplice copia?
Leggo in Internet che se faccio un backup di un file, per ripristinarlo occorre l'ultimo backup completo e tutti i backup incrementali precedenti. Mi sembra una cosa molto complessa che non mi fa capire più niente. Se io faccio una copia di un file modificato, come dicevo sopra, quando clicco sulla copia questa si vede subito e vedo la modifica apportata. Questo è molto semplice. Mi fate un po' di chiarezza?
valyfilm
Utente Senior
 
Post: 802
Iscritto il: 04/07/04 18:45
Località: Forlì

Sponsor
 

Re: cos'è il backup

Postdi m.paolo » 21/08/20 17:51

Ci sono 2 modi sostanzialmente per fare un backup:
1 - quello manuale, copia ed incolla su un hd esterno o altro supporto.
2 - usare un programma specifico che lo può fare anche in automatico.
Se lo fai tu manualmente, non hai il pensiero di capire come funziona il programma.
m.paolo
Moderatore
 
Post: 3141
Iscritto il: 11/11/06 22:34

Re: cos'è il backup

Postdi Dylan666 » 24/08/20 16:34

I due metodi sopra esposti vanno bene per aver UN SOLO backup, cioè ti fa UNA copia dei file di una cartella (faccio questo esempio per semplificare) così come era un determinato giorno.

Facciamo ora un esempio, che quella carella abbia 10 file molto importanti che cambi ogni giorno.
Ti fai il primo backup di domenica su una pennetta di tutta la cartella. Questo lo chiameremo BACKUP COMPLETO.

Lunedì cambi 1 solo dei 10 file e la sera vuoi rifarti il backup.
La cosa più semplice è rifarsi la copia di tutta la cartella su una seconda chiavetta, ma se sono file molto grandi è spazio (e tempo) sprecato perché 9 file erano identici. Potresti allora copiarti solo il file modificato e questo sarebbe un BACKUP INCREMENTALE perché per avere tutti e 10 i file aggiornati devi riprendere sia la pennetta di domenica (il backup completo) sia la pennetta con le differenze (cioè 1 file modificato). Il problema è che se fai cambiamenti tutti i giorni, anche a un solo file, alla fine del mese avrai 30 pennette.
Allora si potrebbe fare così: un backup completo la domenica, un backup incrementale i restanti 6 giorni i di nuovo un backup completo la domenica. Così ogni volta il ciclo si chiude utilizzando al massimo 7 chiavette. È un sistema molto veloce con poco spazio occupato ma comunque hai 6 anelli deboli, se perdi una chiavetta usata dal lunedì al sabato non ricostruisci più tutto il contenuto della cartella con i file aggiornati.

Un approccio al problema leggermente diverso potrebbe essere questo.
Se lunedì cambi UN file (rispetto a domenica) il nuovo backup copia solo quel file (come nel caso incrementale).
Ma se martedì ne cambi un secondo il backup conterrà sia il file di lunedì che quello di martedì.
Se mercoledì ne cambi un terzo ne conterrà 3 e via così, cioè ogni backup conterrà tutti i file cambiati rispetto al backup completo di domenica e ogni 7 giorni ricominci con un backup completo. Questo è un BACKUP DIFFERENZIALE. È vero che ora le 6 chiavette da lunedì a sabato hanno più spazio occupato (e quindi ci vorrà anche più tempo per la creazione dei backup) ma se se ne rompe una hai perso solo un giorno, le altre chiavette hanno vita indipendente.
Spero di essere stato chiaro, trovi gli stessi concetti espressi qui:
https://www.openfile.it/backup-differen ... ntale.html

Ovviamente le chiavette erano solo un esempio (in genere i software di backup usano dei file ZIP o in formato proprietario organizzati in cartelle salvate su un NAS o un Hard disk esterno) ma servono a introdurre un altro concetto, la RETENTION.
Nel nostro esempio ogni 7 giorni si ricomincia un ciclo di backup, questo vuol dire che il tuo piano di recupero in caso di disastro può andare indietro al massimo di 7 giorni. Se ti accorgi, per esempio, che un file Word ha una pagina cancellata per errore 10 giorni fa tu non hai un backup così vecchio. Allora potresti fare due cose: o fare cicli di backup più lunghi, magari con 14 pennette (ma ti costa di più come spazio e tempo) oppure cominciare a tenerti la copia completa della domenica parcheggiata da una parte come storico. Non è detto che una copia del Word con la pagina cancellata ci sia, però è una possibilità in più: puoi saltare indietro nel tempo di più di 7 giorni, anche se solo di domenica in domenica.

Scusa se sono stati prolisso ma è per farti capire che non sono concetti impossibili da capire.
Di fondo c'è solo l'idea che il backup richiede spazio e tempo e devi trovare una "quadra" tra il farne troppi e il farne troppo pochi, a seconda di quello che stai gestendo.
Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38501
Iscritto il: 18/11/03 16:46


Torna a Discussioni


Topic correlati a "cos'è il backup":

backup dello smartphone
Autore: multitask
Forum: Discussioni
Risposte: 3
backup su usb
Autore: MariaCristina80
Forum: Software Windows
Risposte: 1
Consigli backup
Autore: crisge73
Forum: Discussioni
Risposte: 4

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti