Valutazione 4.87/ 5 (100.00%) 5838 voti

Condividi:        

Distribuzione minimale

Per tutti i tuoi problemi Linux entra qui e risolvili!

Moderatori: gunter, zendune

Distribuzione minimale

Postdi gaetano73 » 07/01/09 22:18

Ciao a tutti,

qualcuno saprebbe consigliarmi una distribuzione che non installa per default centinaia di pacchetti? Avrei bisogno di una distro minimale (possibilmente con ambiente desktop KDE) alla quale aggiungere solo i software che mi servono...

Grazie

Gaetano
gaetano73
Utente Senior
 
Post: 247
Iscritto il: 03/09/02 18:36

Sponsor
 

Re: Distribuzione minimale

Postdi Dylan666 » 08/01/09 01:03

Avatar utente
Dylan666
Moderatore
 
Post: 38040
Iscritto il: 18/11/03 16:46

Re: Distribuzione minimale

Postdi andreabis » 09/01/09 08:23


Magari Gentoo... ma non è... come dire.. "immediata".
Muttley, fa qualcosaaaaaaa....!!!!!!
WWW, mi piaci tu... Gentoo!
Immagine
Avatar utente
andreabis
Utente Senior
 
Post: 800
Iscritto il: 06/07/04 11:04
Località: LODI

Re: Distribuzione minimale

Postdi gunter » 09/01/09 10:38

Francamente, non so dove stia "minimale" in kde, e di conseguenza non capisco cosa intendi per minimale, potresti spiegarti meglio? Entrambi i consigli sono buoni, ma probabilmente gentoo ti permette di aggirare qualche dipendenza, e inoltre, a differenza di slackware, installa kde attraverso singoli programmi e non con i classici "blocchi" (kdemultimedia, kdepim, ecc...).
Avatar utente
gunter
Moderatore
 
Post: 3629
Iscritto il: 07/06/06 18:28
Località: Rovereto (tn)

Re: Distribuzione minimale

Postdi andreabis » 09/01/09 11:03

Altrimenti Sabayon... ma non la conosco per esperienza diretta.
So che deriva da Gentoo e presumo solo.
Muttley, fa qualcosaaaaaaa....!!!!!!
WWW, mi piaci tu... Gentoo!
Immagine
Avatar utente
andreabis
Utente Senior
 
Post: 800
Iscritto il: 06/07/04 11:04
Località: LODI

Re: Distribuzione minimale

Postdi gaetano73 » 10/01/09 00:03

gunter ha scritto:... non capisco cosa intendi per minimale, potresti spiegarti meglio? ...

Volevo intendere una distribuzione che lascia spazio alla personalizzazione ovvero alla scelta (o meno) dei software da installare. Qualche tempo fa, per provare, ho installato delle distro (se non erro mandriva era una di quelle) che "fanno tutto da sole" nel senso che durante l'installazione non ti viene concesso di metter (o meno) il flag su un pacchetto in modo da "sorbirti" tutto quello che include.
gaetano73
Utente Senior
 
Post: 247
Iscritto il: 03/09/02 18:36

Re: Distribuzione minimale

Postdi gunter » 10/01/09 00:25

Ok. Allora per quello che vuoi fare tu, serve una discreta conoscenza di cosa si sta facendo e di cosa fanno vari programmi. Detto questo ci sono distribuzioni come Ubuntu e Mandriva in cui bisogna procedere al contrario, prima esegui l'installazione standard e poi vai a ripulire quello che non serve. Altre permettono una maggiore personalizzazione fin dall'inizio, e sicuramente Slackware e Gentoo(non sabayon) sono le maggiori candidate.
Tra le due la più semplice è sicuramente slackware, lineare, stabile e didattica (anche creare pacchetti direttamente da sorgente è semplice), Gentoo richiede un po' di esperienza in più (installazione tutto da riga di comando), oltre che tempo dovendo compilare quasi tutto, la documentazione sul sito ufficiale è qualcosa di spettacolare comunque, trovi qualsiasi cosa.
Che io sappia non esistono distribuzioni "user friendly" come Mandriva, che permettano (in modo semplice) una personalizzazione di questo genere.
Ma esattamente cosa ti dà fastidio delle installazioni standard di ubuntu o di Mandriva? Quest'ultima (free edition dvd) consente di scegliere i pacchetti da installare per macro categorie o anche in maniera più dettagliata.
Avatar utente
gunter
Moderatore
 
Post: 3629
Iscritto il: 07/06/06 18:28
Località: Rovereto (tn)

Re: Distribuzione minimale

Postdi gaetano73 » 10/01/09 11:35

gunter ha scritto:... Tra le due la più semplice è sicuramente slackware, lineare, stabile e didattica (anche creare pacchetti direttamente da sorgente è semplice)...

Aggiudicato! Ho scaricato l'iso DVD di slack 12.2 (poco più di 4 GByte)

gunter ha scritto: ...Ma esattamente cosa ti dà fastidio delle installazioni standard di ubuntu o di Mandriva?...

Beh, fastidio proprio non direi ;) ; è solo che preferisco installare solo i programmi che uso e non centinaia di altre cose che non toccherò mai (anche se... "mai dire mai").
Grazie per i consigli :D
gaetano73
Utente Senior
 
Post: 247
Iscritto il: 03/09/02 18:36

Re: Distribuzione minimale

Postdi gunter » 10/01/09 11:54

Ottima scelta 8) , per entrare nell'ottica slackware (KISS) ti consiglio di dare un'occhiata a S4D, è stato fatto per slackware 11 (il kernel di default era della serie 2.4), ma ti basterà saltare alcune parti...
Durante l'installazione è possibile scegliere i pacchetti, però devi stare attento perchè, anche se tu non pensi di usare qualcosa, è possibile che sia comunque richiesta la sua presenza. ;)

Sul sito che ti ho linkato viene mantenuto anche un repo di pacchetti (molto comodo)...
Avatar utente
gunter
Moderatore
 
Post: 3629
Iscritto il: 07/06/06 18:28
Località: Rovereto (tn)

Re: Distribuzione minimale

Postdi gaetano73 » 10/01/09 14:06

Grazie 1000!!! :) :) :)
gaetano73
Utente Senior
 
Post: 247
Iscritto il: 03/09/02 18:36

Re: Distribuzione minimale

Postdi bi-andrea » 18/01/09 15:11

Mah...
Gaetano73 chiedi una cosa che si raggiunge col tempo (esperienza/conoscenza), perchè

1 è il kernel, sapere i moduli che vuoi caricare oltre a quelli che ti carica il predifinito (questo è linux)
2 (questo è distribuzione) la gestione dei programmi, cioè debian e quelli come lei usano formati *.deb, fedora *.rpm, e via dicendo, altri li compili dal sorgente e a volte si calcolano le dipendenze (programmi che interagiscono col programma interessato per fare certe poerazioni)

Quì si può andare in svariate direzioni, e vale il detto >prendo una distribuzione e conosco quella distribuzione, ma non conosco le altre< , perchè ogniuna a la sua filosofia.
In genere si dice facile su quelle distribuzioni, che con poche nozioni di conoscenza riesci nei tuoi intenti , ma poco configurabili e vanno bene per iniziare, difficili quelle che per fare le cose fatichi di più, pero messo i binari in quest'ultime sono più versatili e cucite su misura come volevi, più adatta all'esperto.
Spero di averti chiarito ancora di più...
ciao
;-)
utilizzo GNU/Linux Gentoo..........sarà difficile ma si plasma al volere dell'utente
Avatar utente
bi-andrea
Utente Senior
 
Post: 113
Iscritto il: 22/06/07 20:11
Località: cesenatico

Re: Distribuzione minimale

Postdi gaetano73 » 18/01/09 21:55

Sicuramente... però come giustamente dici tu dovrò fare un po' di esperienza...

Grazie!
gaetano73
Utente Senior
 
Post: 247
Iscritto il: 03/09/02 18:36

Re: Distribuzione minimale

Postdi gunter » 18/01/09 23:50

gaetano73 ha scritto:Sicuramente... però come giustamente dici tu dovrò fare un po' di esperienza...

Grazie!

In questo slackware aiuta molto...
Avatar utente
gunter
Moderatore
 
Post: 3629
Iscritto il: 07/06/06 18:28
Località: Rovereto (tn)

Re: Distribuzione minimale

Postdi gaetano73 » 29/01/09 14:41

Prima di fare il grande passo (Slackware) per fare le ossa ho provato Knoppix... anche per vedere la compatibilità Hardware.
In merito a questo tema volevo chiedere: se KInfoCenter rileva delle periferiche (esempio i Devices sotto USB - si veda schermata allegata #1) significa che devo soltanto usare i programmi che sono in grado di utilizzarli?
La stessa cosa vale per le chede PCI (si veda chermata #2)?

Grazie

Gaetano

PS: il programma OCR incluso nella live knoppix rileva la scheda PCI per il digitale terrestre come scanner...
Allegati
snapshot2.png
(58.22 KiB) Scaricato 51 volte
snapshot1.png
(50.54 KiB) Scaricato 52 volte
gaetano73
Utente Senior
 
Post: 247
Iscritto il: 03/09/02 18:36

Re: Distribuzione minimale

Postdi bi-andrea » 29/01/09 21:20

Io ho provato con delle live, Knopils 0.7 che me l'hanno dato in una fiera dell'elettronica, l'altra fedora live dvd dell'anno scorso, entrambe vedono di tutto! oppure le release betatester, ma queste hanno anche dei bag dietro l'angolo.
Il problema può essere un'altro... il kernel quando non accedi all'hardware, ma lo vedi col browse hardware.
Un'antenna tv vista come scanner, è vero, l'Ho visto ancora nei forum!...curiosi scerzi.
Però da qualche parte devi andare a cadere con una distro, senza dual boot solo linux....viene che s'impara a costo di arrampicarsi per gli specchi e funziona...io ho fatto così, se ti serve qualche programma win, esiste wine.
Quì vedi cosa carica il kernel predifinito file:///boot/config-<kernel;versione>, per vederlo ti serve un gestore file da root, ma è un discorso valido quando si installa una distribuzione nel pc, non con una live.
ciao
utilizzo GNU/Linux Gentoo..........sarà difficile ma si plasma al volere dell'utente
Avatar utente
bi-andrea
Utente Senior
 
Post: 113
Iscritto il: 22/06/07 20:11
Località: cesenatico


Torna a Software Linux


Topic correlati a "Distribuzione minimale":

gnome & grafica minimale
Autore: ivo
Forum: Software Linux
Risposte: 6

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti